BSB: la situazione della classe “Evo” dopo Donington Park

BSB: la situazione della classe “Evo” dopo Donington Park

Gowland vince ancora, Richards verso il titolo

Commenta per primo!

Mai come in questo momento è importante dare uno sguardo alla situazione della classe “Evo” del British Superbike. Con l’annuncio della promozione, con dovute modifiche regolamentari, a “top class” per la stagione 2012, la categoria “sperimentale” voluta da MotorSportVision Racing ed introdotta lo scorso anno sta per sancire i primi verdetti a seguito di un round a Donington Park che ha risposto al copione prestabilito. Lo spettacolo non è mancato, un pò meno la lotta in pista con le Honda CBR 1000RR preparate dal Team WFR a dominare la scena. Graeme Gowland, ex-pilota del Mondiale Supersport, ha messo a segno l’ennesima doppietta per un rendimento in campionato semplicemente strepitoso: nelle ultime 8 gare disputate tra Brands Hatch, Cadwell e Donington Park ben 7 vittorie ed un secondo posto. Grazie a questi risultati l’ex alfiere del team Motorpoint Yamaha è balzato al secondo posto in campionato, ma non può nulla nei confronti di Glen Richards che ha deciso di amministrare l’enorme vantaggio in classifica. L’australiano, già campione British Supersport e Superstock 1000 nonchè portacolori dei pluridecorati team HM Plant e Padgett’s Honda, si è accontentato di un 3° e di un 4° posto nelle due gare di Donington Park ritrovandosi a condurre con quasi 100 punti di vantaggio rispetto al proprio compagno di squadra e con la concreta chance di festeggiare la conquista del titolo nel prossimo round di Silverstone. Insomma, un successo a tutto-campo per il Team WFR che a Donington ha presentato al via come terzo pilota in sostituzione di Jake Zemke (appiedato) James Westmoreland. Il vice-campione British Supersport, lasciato libero dal team Motorpoint Yamaha, si è subito mostrato competitivo con la Honda “Evo” tanto da conquistare due secondi posti sfiorando la vittoria in Gara 2, raggiunto e superato soltanto nelle battute finali da Gowland protagonista di un’escursione sull’erba al via per evitare il contatto tra Byrne e Laverty. “Westy”, che aveva avuto modo di provare la Fireblade proprio a Donington Park, è inoltre impegnato nello sviluppo di parti motoristiche per la prossima stagione dove il Team WFR senza dubbio potrà recitare un ruolo da assoluto protagonista nell’assoluta. Questa la speranza anche di Barry Burrell, l’unico ad intromettersi nello strapotere Honda-WFR cogliendo un terzo posto in Gara 2 in sella alla BMW S1000RR preparata dal team Hawk-Builbase, rafforzando la medesima posizione in campionato. Giù dal podio con soltanto qualche piazzamento lo svizzero vice-campione del mondo Endurance Patric Muff (Tyco Honda), Scott Smart (Moto Rapido Ducati), al di sotto le aspettative il rendimento del sudafricano Hudson Kennaugh, da due gare con il team PR Racing Kawasaki in sostituzione dell’infortunato Simon Andrews, non in grado di replicare i risultati del 2010 quanto sfiorò la conquista del titolo con la Aprilia del Splitlath Motorsport. A proposito della casa di Noale, Karl Harris in Gara 1 è stato costretto al ritiro per un problema tecnico mentre nella seconda manche, nel tentativo di braccare James Hillier (Bournemouth Kawasaki) per la quinta posizione, è volato a terra all’ultimo giro all’altezza della curva “Redgate”.. MCE Insurance British Superbike Championship 2011 La Classifica della Mirror.co.uk Evo 01- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 363 02- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 271 03- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 261 04- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – 222 05- Scott Smart – Moto Rapido – Ducati 1198R – 212

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy