BSB Knockhill Prove Libere 1: Hill comanda sul bagnato

BSB Knockhill Prove Libere 1: Hill comanda sul bagnato

Doppietta Swan Yamaha, seguono Byrne e Hopkins

Commenta per primo!

Il British Superbike torna a Knockhill e, manco a dirlo, la pioggia è la grande protagonista della prima sessione di prove libere dell’appuntamento scozzese del calendario. Annullata Gara 2 lo scorso anno per impraticabilità della pista, il BSB riaffronta gli stessi problemi ritrovando al comando della classifica Tommy Hill, autore del miglior tempo con la R1 ufficiale di Swan Yamaha in 53″327. Ex-leader del campionato prima della sventura nel Warm Up di Oulton Park, Hill ha preceduto il proprio compagno di squadra Michael Laverty (reduce da un’operazione al braccio destro per risolvere la sindrome compartimentale, male comune di tanti piloti delle derivate di serie) ed il capoclassifica Shane Byrne, terzo pagando 4 decimi dal raffronto cronometrico in sella alla Honda CBR 1000RR di HM Plant.

Buon esordio “ufficiale” a Knockhill per John Hopkins, già quarto contenendo il distacco a sei decimi su di un tracciato conosciuto settimana scorsa in sella alla propria Suzuki GSX-R 1000, lasciandosi alle spalle due eccellenti sorprese: l’ex protagonista del British Supersport James Westmoreland (esordiente nel BSB con Motorpoint Yamaha) e Glen Richards, già campione tra le Supersport e Superstock, sesto assoluto e primo della classe “Evo” con la Honda del Team WFR.

Accusano un distacco superiore al 1″ anche Loris Baz, 7° davanti a Jon Kirkham (Crescent Suzuki) e Alex Lowes riconfermato (con pieno merito e titolo dopo la pole all’esordio con la Ninja a Thruxton) per le restanti prove in calendario dal team MSS Colchester Kawasaki in sostituzione dell’infortunato Stuart Easton. Novità invece per Gary Mason, affiancato al box dal bi-campione del mondo Supersport Andrew Pitt in qualità di “crew chief”: non lavorerà sulla moto, ma metterà a disposizione la propria esperienza per consentire all’ex vincitore della “Cup” di uscire da questo momento difficile.

Proseguono i problemi per Ryuichi Kiyonari, soltanto 10° con la Honda HM Plant, ufficializzato questa mattina come pilota di punta Honda per la 8 ore di Suzuka dove darà l’assalto alla quarta vittoria questa volta con il team F.C.C. TSR in compagnia di Kousuke Akiyoshi e Shinichi Itoh. Da rivedere nel pomeriggio il rendimento di Joshua Brookes, 14°, e di Michael Rutter, 18° sul tracciato dove vinse lo scorso anno sotto il diluvio, reduce da una positiva esperienza al Tourist Trophy: 9° al Senior TT con la stessa Ducati adoperata nel BSB, vincitore del TT Zero, prima personale affermazione in carriera all’Isola di Man.

Passando alla classe “Evo”, oltre a Glen Richards ben figura Simon Andrews 11° assoluto con la PR Racing Kawasaki (altro grande protagonista del TT, miglior esordiente sfiorando la top-10 tra le Superbike con la BMW Ice Valley), via via tutti gli altri con l’atteso esordio di Jake Zemke con la terza Honda del Team WFR. Per il momento l’americano, poleman quest’anno ed ex-vincitore della 200 miglia di Daytona, non è andato oltre il 31° tempo. Da segnalare nel corso della sessione le cadute di Steve Brogan a “Leslies” e Aaron Zanotti, a terra alla “Clarke” con la sua BMW rimasta ferma in mezzo alla pista tanto da obbligare i commissari all’esposizione della bandiera rossa per pochi minuti.

MCE Insurance British Superbike Championship 2011
Knockhill, Classifica Prove Libere 1

01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 53.327
02- Michael Laverty – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.249
03- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.417
04- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.642
05- James Westmoreland – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.121
06- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.254 (Evo)
07- Loris Baz – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.292
08- Jon Kirkham – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.466
09- Alex Lowes – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX10R – + 1.479
10- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.528
11- Simon Andrews – Buy-Force.com PR Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.617 (Evo)
12- Dan Linfoot – Team Sorrymate.com – Honda CBR 1000RR – + 1.720
13- Chris Walker – Pr1mo Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.753
14- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.784
15- Peter Hickman – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.874
16- John Laverty – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 2.300
17- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.302
18- Michael Rutter – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 2.342
19- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.442 (Evo)
20- Tommy Bridewell – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.612
21- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 2.649 (Evo)
22- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance BLDS – Honda CBR 1000RR – + 2.714 (Evo)
23- Joshua Day – AIR Racing Two Brothers – Kawasaki ZX-10R – + 2.735 (Evo)
24- Scott Smart – Moto Rapido – Ducati 1198R – + 2.828 (Evo)
25- Martin Jessopp – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 2.884
26- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.944 (Evo)
27- Steve Brogan – Jentin Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.074
28- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 3.090 (Evo)
29- Ian Lowry – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 3.629
30- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – BMW S1000RR – + 3.691 (Evo)
31- Jake Zemke – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 4.619 (Evo)
32- Dan Kneen – Marks Bloom Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.932 (Evo)
33- Dennis Hobbs – Hobbs Racing – BMW S1000RR – + 5.061 (Evo)
34- Mark Miller – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 5.722 (Evo)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy