BSB Knockhill Gara 2: doppietta di Byrne, Baiocco 11°

BSB Knockhill Gara 2: doppietta di Byrne, Baiocco 11°

Joshua Brookes secondo, Ryuichi Kiyonari ancora 3°

di Redazione Corsedimoto

Questa volta non ha voluto aspettare, Shane Byrne. Se in Gara 1 ha atteso il 25esimo dei 30 giri previsti per sferrare l’attacco decisivo su Joshua Brookes per la vittoria, nella seconda manche al Knockhill Racing Circuit il Campione in carica ha dominato la contesa, leader dallo spegnimento del semaforo fino all’esposizione della bandiera a scacchi resistendo nel finale ad un tentativo di rimonta di un determinatissimo Joshua Brookes. Giunto alla 47esima affermazione in carriera nel British Superbike, la sesta stagionale e settima in carriera sul celebre “Short Track” scozzese, “Shakey”, ai comandi della Kawasaki Ninja ZX-10R ottimamente preparata dal Paul Bird Motorsport, si conferma sempre più leader della “Main Season”, ora con 36 lunghezze di vantaggio nei confronti di Alex Lowes, soltanto quarto sul traguardo al culmine di una giornata a dir poco problematica dopo la caduta di Gara 1. Con il talentuoso pilota di Lincoln giù dal podio, Byrne vola in campionato con l’unico avversario nel fine settimana scozzese del calendario che risponde al nome di Joshua Brookes, nuovamente secondo sul traguardo ritrovando in un lampo il ritmo-gara “su pista” dopo aver trascorso un mese da “Road Racer” tra la North West 200 ed il Tourist Trophy all’Isola di Man. Ennesima prestazione da rimarcare per l’australiano, bello anche ritrovare un Ryuichi Kiyonari finalmente convincente, terzo tanto nella prima quanto nella seconda manche, tornato se non ai livelli da “King Kiyo”, quantomeno dignitosi per ambire ad uno dei sei posti per lo “Showdown”. Matteo Baiocco ad un soffio dalla top 10 In un round dedicato al leggendario e compianto Steve Hislop, non c’è stata invece alcuna soddisfazione per James Ellison, a terra al via dopo un contatto-sfiorato con Chris Walker (sensazionale 5° con la Ninja ZX-10R preparata dal Quattro Plant Bournemouth Kawasaki), mentre hanno ben figurato nel loro complesso le due BMW S1000RR del team Hawk/Buildbase condotte da James Westmoreland e Jon Kirkham rispettivamente sesto e ottavo sul traguardo. Bella gara anche per Matteo Baiocco, nostro unico portabandiera al via del British Superbike ai comandi della Ducati 1199 Panigale R del Rapido Sport Racing, undicesimo sul traguardo al culmine di una pregevole rimonta con la top-10 sfumata soltanto per l’inezia di 61 miseri millesimi all’esposizione della bandiera a scacchi. Per il collaudatore ufficiale Ducati Corse e bi-Campione italiano Superbike in carica possibilità di ripetersi e migliorare questo risultato dal 5 al 7 luglio prossimi a Snetterton, teatro del quinto appuntamento stagionale. Cronaca di Gara Grazie al 48″948 il grande deluso di Gara 1 Alex Lowes scatta dalla pole affiancato in prima fila da Joshua Brookes e Ryuichi Kiyonari, dalla seconda (quarta casella) il vincitore e capoclassifica di campionato Shane Byrne, non prende il via invece dalla quarta fila Tommy Bridewell con la propria Fireblade del team Bathams Honda che non si avvia. Conclusi i due giri di ricognizione, allo spegnimento del semaforo di Gara 2 ha un grande spunto Kiyonari, ma la sua CBR si impenna e consente a Byrne addirittura di balzare al comando della prima staccata del “Duffus Dip” su Lowes e Brookes, dietro grande confusione e due cadute eccellenti: Ellison sul cordolo perde il controllo della propria Yamaha R1, per evitare di travolgere Walker (partito benissimo, 5°) incappa in una rovinosa caduta evitato di un soffio da Rutter, a sua volta ritrovatosi a terra nelle vie di fuga. Primo colpo di scena della contesa, decide di stare lontano dai guai Shane Byrne che si invola al comando mettendo tra sé ed i suoi più diretti inseguitori oltre 1″ in pochi giri. Brookes comprende il momento ed al quinto giro lascia i freni ed in pieno “Duffus Dip” guadagna la seconda piazza a scapito di Lowes, sale a 2″8 invece il gap accusato da Kiyonari, quarto a precedere Walker, Farmer, Westmoreland e Kirkham con il nostro Matteo Baiocco attualmente quindicesimo. “Shakey” è l’unico a viaggiare costantemente sotto i 49″, ci riesce anche Brookes, ma sconta giù qualcosa come 1″6 dal rivale pur tenendo a distanza considerevole Lowes il quale non ha decisamente il ritmo gara per giocarsi la vittoria. Secondo podio di giornata per Ryuichi Kiyonari Raggiunto e superato 1/3 di gara prosegue il momento-no del team Milwaukee Yamaha: James Ellison fuori gioco al via, Josh Waters costretto a rientrare ai box. Che disastro per la compagine di Shaun Muir, non il massimo della vita nemmeno in casa Samsung Honda che perde progressivamente terreno e si vede raggiungere dal (ritrovato) compagno di squadra Kiyonari. Il tri-Campione BSB ha evidentemente un altro passo, lo conferma al 19esimo giro con un deciso sorpasso alla staccata in fondo al “rettilineo” dei box che vale la terza piazza, sottraendo al proprio team-mate un addizionale “Podium Credit” per lo “Showdown”. E’ questo l’ultimo stravolgimento di classifica degno di nota con Shane Byrne che conquista la doppietta e porta a 6 il computo di affermazioni stagionali, Joshua Brookes è nuovamente secondo, completa il podio Ryuichi Kiyonari a precedere Alex Lowes, soltanto quarto sul traguardo. Con Jakub Smrz e Robbin Harms usciti di scena a cinque giri dal termine con la zona punti nel mirino, il nostro Matteo Baiocco è stato autore di una brillante prestazione conclusasi con l’undicesima posizione finale, “beffato” soltanto in volata per 61 millesimi da Howie Mainwaring per un piazzamento nella top-10. MCE Insurance British Superbike Championship 2013 Knockhill Racing Circuit, Classifica Gara 2 01- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 30 giri in 24’37.718 02- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.814 03- Ryuichi Kiyonari – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 8.637 04- Alex Lowes – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 12.723 05- Chris Walker – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 15.620 06- James Westmoreland – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 19.802 07- PJ Jacobsen – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 23.382 08- Jon Kirkham – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 23.867 09- Peter Hickman – Lloyds British GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 24.092 10- Howie Mainwaring – MH Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 31.060 11- Matteo Baiocco – Rapido Sport Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 31.121 12- Dan Linfoot – Lloyds British GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 31.930 13- Keith Farmer – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 37.676 14- Lee Costello – Halsall Racing – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro 15- Aaron Zanotti – STEL Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro 16- Michael Howarth – MH Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – a 3 giri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy