BSB: Joshua Brookes avvicina la zona “Showdown”

BSB: Joshua Brookes avvicina la zona “Showdown”

Primi punti importanti con Relentless Suzuki by TAS

Commenta per primo!

L’inizio dell’avventura con Relentless Suzuki by TAS per Joshua Brookes nel British Superbike non è stata particolarmente fortunata. A Brands Hatch un doppio zero complice il brutto volo di Gara 1 (pauroso highside alla “Paddock Hill” nel tentativo di raggiungere il leader Byrne con commozione celebrale al seguito), a Oulton Park un altro crash nella seconda manche in bagarre con Stuart Easton per la vittoria.

Fortunatamente il pilota australiano, “runner-up” della stagione 2010 con HM Plant Honda, ha ritrovato la retta via a Croft dove in condizioni difficili ha saputo condurre la propria Suzuki GSX-R 1000 sul traguardo. Nella prima manche ha concluso in 8° posizione, mentre nella seconda ha sfiorato il podio, 4° ad una manciata di decimi da Easton e Hopkins.

Primi piazzamenti importanti per l’ex protagonista del mondiale Supersport, che con Relentless Suzuki by TAS sta avvicinando la “zona Showdown”, attualmente 12° con 31 punti, -23 da Jon Kirkham (6°) ma con la possibilità di scartare il doppio-zero di Brands Hatch.

In Gara 1 sotto la pioggia ha fatto il possibile con la intermedia posteriore ed una slick davanti“, spiega Joshua Brookes. “Abbiamo avuto qualche problema con queste condizioni, di certo non potevamo fare di più. In Gara 2 penso potevo concludere in seconda posizione, ma ho commesso un errore e ho concluso 4°. Sono punti importanti e adesso c’è la possibilità di recuperare terreno tra due settimane a Thruxton, il mio tracciato preferito dove ho conquistato il mio primo podio e la mia prima vittoria. Sono fiducioso“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy