BSB: John Hopkins torna in pista a Donington Park

BSB: John Hopkins torna in pista a Donington Park

Assente a Cadwell Park per infortunio, a Donington ci sarà

Commenta per primo!

Mentre i suoi più diretti avversari per la corsa allo “Showdown” si giocavano podium credits importanti a Cadwell Park, John Hopkins era, come si suol dire, in infermeria. Costretto alla resa per la frattura del dito medio della mano destra rimediata nella comparsata in MotoGP a Brno (grande protagonista nelle prove, KO per una caduta nell’ultima sessione di libere), “Hopper” questo fine settimana tornerà in pista a Donington Park al 100 % della forma fisica, pronto a dare l’assalto in questa fase decisiva della stagione 2011.

Terzo in classifica a 11 punti dal leader Tommy Hill, il pilota del Samsung Crescent Racing conosce bene Donington Park, tracciato dove vanta trascorsi importanti in MotoGP (miglior risultato un quinto posto nel 2007 con Rizla Suzuki) con l’ambizione di lottare per la vittoria pensando al titolo.

Non vedo l’ora di tornare in sella alla mia Suzuki GSX-R 1000, a maggior ragione nella fase decisiva della stagione 2011“, spiega John Hopkins. “Donington è sempre stato uno dei miei tracciati preferiti, anche se purtroppo sarà la mia prima gara dopo l’intervento chirurgico alla mano destra. Non ci sono stati problemi, il programma di recupero è andato secondo i piani, i dottori mi hanno assicurato che non dovrei incontrare problemi a guidare la moto.

Mi è dispiaciuto molto saltare Cadwell Park, era un tracciato dove volevo correre e nei test siamo andati molto bene. E’ stato un peccato, ma adesso sono pronto a rifarmi a Donington Park, convinto che possiamo giocarci la vittoria in gara e, soprattutto, in campionato“.

Massimo riserbo su quale sarà il futuro di John Hopkins: 99 su 100 l’anno prossimo tornerà a tempo pieno in MotoGP, anche se non necessariamente con il team Rizla Suzuki, destinata a riconfermare Alvaro Bautista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy