BSB: impresa del team Relentless Suzuki a Brands Hatch

BSB: impresa del team Relentless Suzuki a Brands Hatch

Ricostruita la moto di Alastair Seeley in 3 ore

di Redazione Corsedimoto

Oltre ai successi sportivi, il team Relentless Suzuki by TAS a Brands Hatch ha centrato un’altra vittoria. Dopo l’affermazione di Alastair Seeley in Gara 1, nella seconda manche il Campione Superstock 1000 in carica è caduto rovinosamente in uscita dalla curva “Surtees” con la moto rimasta ferma in mezzo alla pista, centrata in pieno da Andrew Pitt.

Moto distrutta, ma i meccanici sono riusciti a ricostruirla in un tempo record. “E’ stato incredibile“, ha detto Philip Neil, team manager Relentless Suzuki by TAS. “La moto è arrivata in una condizione pessima, ma tutti non si sono dati per vinti e sono riusciti a prepararla per Gara 3 in meno di 3 ore, non ho mai visto niente del genere“.

Una prestazione che dimostra l’ottimo livello della squadra con pieno supporto GB, che ha già conquistato un posto con Michael Laverty nello Showdown (vittoria di Gara 2 a Oulton Park).

Resta soltanto da acquisire l’ultimo slot con Alastair Seeley, a +10 su John Laverty: nell’eventualità il team Relentless Suzuki sarà l’unico insieme a HM Plant Honda a portare i suoi due piloti nello Showdown.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy