BSB: il ritorno di Noriyuki Haga nel British Superbike

BSB: il ritorno di Noriyuki Haga nel British Superbike

Subito protagonista nelle due gare ad Assen

Commenta per primo!

Ingaggiato (a sorpresa) dal Paul Bird Motorsport per i restanti tre eventi della stagione 2013, al TT Circuit Van Drenthe di Assen Noriyuki Haga ha fatto il suo ritorno nel British Superbike dopo l’esperienza vissuta lo scorso anno con il team Swan Yamaha e risultati, oggettivamente, non all’altezza delle aspettative iniziali. Impegnato precedentemente in questa stagione soltanto ad Imola nel Mondiale Superbike (due 15° posti con Grillini BMW) e alla 8 ore di Suzuka (terzo assoluto con la Suzuki GSX-R 1000 del Team Kagayama in equipaggio con lo stesso Yukio Kagayama e Kevin Schwantz), “Nitronori” ha subito trovato il feeling con la Kawasaki Ninja ZX-10R, moto provata soltanto per mezza giornata a Snetterton.

Subito protagonista al venerdì staccando il sesto riferimento cronometrico nella seconda sessione di prove libere ad 1/10 dal proprio compagno di squadra Shane Byrne, nelle qualifiche ufficiali il vincitore di ben 43 gare nel WSB non è riuscito a qualificarsi per il “Q3”, ritrovandosi costretto a scattare addirittura dalla tredicesima casella nella prima manche.

Al via di Gara 1 Haga ha dato vita ad una proverbiale rimonta conclusasi con il quinto posto finale, beffando in volata Jakub Smrz (Padgett’s Honda) e PJ Jacobsen (Tyco Suzuki by TAS). Deciso a migliorare questo piazzamento, in Gara 2 Nori si è ritrovato nei primissimi giri in corsa per la leadership, non prima di vedersi centrare in pieno alla “De Bult” da Tommy Bridewell. Amaro epilogo per il più volte “runner up” del Mondiale Superbike, ma il bilancio è assolutamente positivo in vista dei restanti due eventi tra Silverstone e Brands Hatch GP.

E’ stato bello tornare a correre, ancor più nel British Superbike“, ha ammesso Noriyuki Haga. “Nel weekend ho cercato di scoprire le caratteristiche della moto e penso che abbiamo fatto dei buoni progressi, soprattutto in Gara 1. Per la seconda manche puntavo ad un bel risultato, ma purtroppo Bridewell volando a terra mi ha preso in pieno. Queste sono le corse e non ci si può far nulla, se non aspettare la prossima gara…“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy