BSB: il debutto di Michael Rutter con Crescent Suzuki

BSB: il debutto di Michael Rutter con Crescent Suzuki

Sostituto eccellente di Sylvain Guintoli a Thruxton

Commenta per primo!

Quattro giorni or sono era un pilota “libero”, Michael Rutter. Il leggendario pilota specialista delle gare su strada aveva infatti divorziato con il team Rob Mac Racing per le difficoltà di trovare il feeling con la Yamaha YZF R1, moto con la quale non era riuscito addirittura a ben figurare alla North West 200, la “sua” gara. Tra una trattativa e l’altra per correre il prossimo Tourist Trophy con una GSX-R 1000 privata, Rutter ha ricevuto lunedì mattina una chiamata da Jack Valentine, team manager Crescent Suzuki che gli ha chiesto la disponibilità per sostituire, solo a Thruxton, l’infortunato Sylvain Guintoli il quale, probabilmente, ha chiuso a Donington Park la sua stagione. Rutter ha accettato con entusiasmo, e a vedere dai risultati delle prove libere a Thruxton ha avuto ragione.

Senza aver provato prima la GSX-R 1000 K9, Rutter, ha segnato il sesto e ottavo tempo nelle prime due sessioni di prove, dimostrando di esser ancora un pilota vincente e che quest’anno non è riuscito a ben figurare solo per un feeling mai trovato con la Yamaha R1. “Con questa moto mi trovo bene“, ha dichiarato Rutter, “e i primi tempi cronometrici lo confermano. Sono grato al team Crescent per questa possibilità, è davvero un top ten e voglio ottenere dei buoni risultati qui a Thruxton“.

Michael Rutter ha deciso di correre con il numero 34, che sulla Suzuki fa sempre un certo effetto, lasciando il #200 legato, ovviamente, alla sponsorizzazione North West 200 al Rob Mac Racing.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy