BSB: i movimenti di “mercato” per la stagione 2011

BSB: i movimenti di “mercato” per la stagione 2011

Pochi punti fermi, diverse incertezze per l’anno prossimo

Commenta per primo!

Premessa: comprensibilmente nel British Superbike i movimenti di “mercato” iniziano con un discreto ritardo rispetto a MotoGP e World Superbike, proprio in attesa di conoscere le mosse dei due maggiori campionati internazionali per vedere quanto di buono resta a “disposizione”. Per questo terminato l’ultimo evento stagionale di Oulton Park sono pochi i punti fermi in vista dell’anno prossimo: anzi, a dire il vero soltanto 1 squadra ha ufficialmente annunciato i propri programmi sportivi. Si tratta del Quay Garage Racing, che prenderà per esigenze di sponsor la denominazione di “Tyco Racing” con la disponibilità di due Honda CBR 1000RR 2010 (ex-Kiyonari del team HM Plant) per due piloti, con sicuro al momento soltanto Tommy Bridewell.

Ed il resto? Tutto è in divenire, anche se proprio a Oulton Park qualche accordo è arrivato vicino alla stretta di mano. Partiamo dal team campione in carica, HM Plant Honda: confermato il main sponsor ed il supporto di Honda UK, resteranno due Fireblade “top” probabilmente per la stessa formazione attuale composta da Ryuichi Kiyonari e Joshua Brookes. “Kiyo”, sotto contratto HRC, affiancherà al BSB la 8 ore di Suzuka ed i collaudi della nuova CBR 1000RR per il 2012, mentre Brookes si è guardato intorno (mondiale) salvo non trovare soluzioni competitive all’orizzonte. Per questo ha già fatto sapere di non escludere una sua permanenza nel BSB, dove può correre da professionista (ben retribuito) restando anche libero per sostituzioni “in corsa” a livello internazionale.

Più problematica la situazione in Suzuki. Al team Crescent la casa madre non ha ancora confermato il budget per la stagione 2011, anche se prevale un ragionevole… ottimismo: si andrà per il “taglio” di 1 moto/pilota (Kagayama) con la riconferma di Tommy Hill. Al TAS Racing, legato più a Suzuki GB che a Suzuki Japan, non dovrebbero esserci problemi nel riconfermare il programma 2010 messo in discussione a inizio settembre. La riconferma della sponsorizzazione Relentless consentirà di correre nel British Superbike sempre con Laverty e Seeley (a meno di cataclismi dell’ultim’ora), nel Road Racing tra Tourist Trophy e North West 200, ma anche nel British Supersport dove la filiale inglese dove promuovere il lancio della nuova GSX-R 600: a questo proposito già ingaggiato James Westmoreland strappato dal team CAME Yamaha.

Collegate in un certo senso le vicende di Swan Honda e MSS Colchester Kawasaki. Il team di Shaun Muir vuole trattenere James Ellison affiancandogli un top-rider dal mondiale (si è fatto il nome di Shane Byrne, ospite nel paddock di Oulton Park), lasciando libero Stuart Easton di ritorno in MSS dove disporrà della nuova Ninja ZX-10R, tornando oltretutto al ruolo di collaudatore per il Paul Bird Motorsport nel WSBK. Accanto a lui si punta tutto su Simon Andrews, anche se vanta diverse offerte.

Rob McElnea, boss Motorpoint Yamaha, ha deciso di seguire la “linea verde” dopo l’eccezionale esordio di Loris Baz, puntando più sui giovani che su campioni affermati come è stato nel recente passato con Hodgson, Rutter (che resterà con Ducati Riders Motorcycles), Walker (nessuna news) e tanti altri. Per chiudere, a giorni è atteso un annuncio da BMW UK, che dovrebbe correre l’assoluta con due S1000RR dopo il titolo nella “Evo” conquistato da Steve Brogan.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy