BSB: Graeme Gowland pronto per un 2012 al top

BSB: Graeme Gowland pronto per un 2012 al top

E’ rimasto al Team WFR nonostante diverse offerte

Commenta per primo!

Ha mancato la conquista del titolo tra le “Evo”, ma soltanto per un brutto infortunio rimediato nell’inaugurale prova della stagione 2011 a Brands Hatch. Costretto alla resa anche nei successivi due round del British Superbike, Graeme Gowland al ritorno in sella non ha sbagliato un colpo: tredici vittorie in totale, dodici nelle ultime tredici manche disputate.

Un ruolino di marcia impressionante che ha proiettato il pilota scozzese tra i nomi “caldi” del mercato-piloti, ma alla fine Gowland ha deciso di restare con il Team WFR per dare l’assalto al titolo nel BSB con una Honda CBR 1000RR che conosce molto bene, considerato che nel 2012 la classe “Evo” è stata promossa a categoria di riferimento per l’assoluta.

Non vedo l’ora di correre nel 2012“, spiega Graeme Gowland. “L’esperienza del 2011 con la Honda Evo senza dubbio sarà un vantaggio per me: conosco la moto, la squadra, vantiamo una stagione di banca dati da sfruttare e nostro vantaggio. I problemi incontrati quest’anno sono già stati risolti, a maggior ragione dopo i test in Spagna delle scorse settimane.

Penso che il nuovo regolamento sia l’ideale per me, senza controllo di trazione mi diverto e riesco a guidare nel migliore dei modi. La Honda si adatta al mio stile e le caratteristiche del motore in materia di erogazione non dovrebbero rappresentare un problema: anzi, penso che con le nuove regole la Fireblade sia la moto maggiormente indicata per puntare in alto.

Ho concluso il 2011 con una buona serie di risultati, ma adesso si riparte da zero. I primi test sono andati bene, sento la fiducia della squadra e mi son trovato bene con il mio nuovo capotecnico Matt Llewellyn. Non posso che esser fiducioso, ho tutto quello che mi serve per dimostrarmi un buon pilota anche nell’assoluta del British Superbike“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy