BSB: Glen Richards campione “Evo” della stagione 2011

BSB: Glen Richards campione “Evo” della stagione 2011

Trionfo con un round e tre gare d’anticipo per l’aussie

Commenta per primo!

Non ha vinto come i suoi compagni di squadra (3 vittorie contro le 5 di Alex Lowes e le 10 di Graeme Gowland), ma con tre gare ed un round d’anticipo Glen Richards si è laureato il secondo campione della classe “Evo” nella storia del British Superbike. L’esperto pilota australiano, trascorsi importanti anche nell’Endurance, con i due podi conseguiti a Silverstone (2° sul traguardo) vanta un margine di 82 punti sul proprio team-mate Graeme Gowland, abbastanza per presentarsi nell’ultimo round di Brands Hatch già con la tabella #1 in tasca. Richards quest’anno non ha praticamente mai commesso errori, tralasciando il doppio zero di Oulton Park, mancando l’appuntamento con il podio soltanto in due occasioni. Con un ruolino di marcia impressionante e con le disavventure incontrate da Graeme Gowland (fuori gioco nei primi 3 round per infortunio) il nativo di Adelaide può così celebrare il primo titolo nel BSB, il terzo britannico in carriera Un successo particolare per Glen Richards che quest’anno ha deciso di firmare con il Team WFR per il feeling speciale con questa formazione, praticamente la stessa con la quale vinse il titolo nel British Superstock 1000 nel 2007 (su Yamaha) e nel British Supersport la stagione successiva (con Triumph), all’epoca vestendo i colori Embassy Racing. Per Glen Richards è il terzo titolo in cinque anni, vantando anche trascorsi importanti nel BSB dove ha corso con i team Hawk Kawasaki (dal 2002 al 2005), Hydrex/SMR Honda (2006) e HM Plant Honda (2009), disputando lo scorso anno il British Supersport con un altro team storico come Padgett’s Honda. Archiviata la pratica-campionato, per Glen Richards i programmi 2012 sono già definiti: resterà al Team WFR con una Honda, questa volta per puntare alla vittoria assoluta nel BSB grazie alla rivoluzione regolamentare voluta da MSVR. Vincendo nella “Evo”, con una moto simile a quel che sarà la Superbike nel 2012, si è già portato avanti nel lavoro…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy