BSB Donington Prove Libere 2: Hopkins avvicina Hill

BSB Donington Prove Libere 2: Hopkins avvicina Hill

Mezzo secondo tra i due, disperso Ryuichi Kiyonari

Commenta per primo!

Svantaggio dimezzato, pur sempre parlando di distacchi da collocare alla voce “considerevoli”. La seconda sessione di prove libere del British Superbike a Donington Park, decimo appuntamento stagionale e primo dello “Showdown” che eleggerà il campione 2011 tra i primi sei piloti classificati nella “Main Season”, ha visto la riconferma al comando delle operazioni di Tommy Hill, autore di un notevole 1’29″151 a soli due decimi dal best time di Carlos Checa nel Mondiale Superbike, a 1″ dalla Superpole siglata dallo stesso capoclassifica della serie iridata.

Segno del livello di competitività della categoria, ma anche di condizioni della pista decisamente ottimali, specie se comparate al freddo gelido incontrato dal WSBK lo scorso mese di marzo. Ad ogni modo Hill, che dispone di una Yamaha YZF R1 ottimamente preparata dallo staff di Shaun Muir, ha lasciato a mezzo secondo John Hopkins, suo più diretto inseguitore in questa sessione e, soprattutto, completamente ripresosi dall’infortunio e intervento chirurgico al dito mignolo della mano destra, conseguenza di una brutta caduta nelle prove libere della MotoGP a Brno (peccato, era 7° nella classifica dei tempi davanti all’occasionale team-mate in Rizla Suzuki Alvaro Bautista).

“Hopper” si propone come primo avversario di Hill nel fine settimana di Donington Park, anche se altri tre contendenti al titolo non sono tanto distanti: Michael Laverty (Swan Yamaha) è 3° a 7 decimi, Shane Byrne (HM Plant Honda) 4° a 1″ netto, segue in sesta posizione Joshua Brookes volato a terra all’altezza della prima curva a 3 minuti dalla bandiera a scacchi con la propria Suzuki Relentless by TAS. Chi manca all’appello? Purtroppo è il solito Ryuichi Kiyonari, 20° completando sì 15 giri, ma spiccando il miglior riferimento cronometro alla quarta tornata del rinnovato tracciato di Donington Park: segno che qualcosa non va, specie se restano 3″3 (!) da recuperare per un pilota che porta con pieno merito e titolo il #1 sul cupolino della propria Honda Fireblade.

Non ha pressioni di campionato invece Gary Mason che porta la Kawasaki ZX-10R del team MSS Colchester preparata secondo le specifiche regolamentari 2012 (manca soltanto la centralina elettronica unica che sarà deliberata dagli organizzatori soltanto ad inizio dell’anno nuovo) spicca il 12° miglior tempo risultando la miglior Ninja in classifica. Non male come esordio se pensiamo che alle sue spalle figurano nomi come Chris Walker (Pr1mo Racing), Ian Lowry (passato in MSS Colchester Kawasaki, ma rispetto a Mason con una ZX-10R “Full Superbike”) o Alex Lowes, 15° alla prima presa di contatto con il team Motorpoint Yamaha. Per il momento rispetto alla Kawasaki 2012 vanno meglio le attuali “Evo“, con Graeme Gowland, Barry Burrell e Glen Richards nell’ordine nella top-10. Insomma, anche sul piano prestazionale, le Superbike del BSB 2012 hanno già passato il primo esame…

MCE Insurance British Superbike Championship 2011
Donington Park, Classifica Prove Libere 2

01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’29.151
02- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.548
03- Michael Laverty – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.749
04- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.074
05- Jon Kirkham – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.732
06- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.735
07- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.858 (Evo)
08- Peter Hickman – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.017
09- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 2.554 (Evo)
10- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 2.599 (Evo)
11- James Ellison – Team Sorrymate.com – Honda CBR 1000RR – + 2.617
12- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.655 (SBK 2012)
13- Chris Walker – Pr1mo Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.727
14- Ian Lowry – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.768
15- Alex Lowes – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.827
16- Tommy Bridewell – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.829
17- Martin Jessopp – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 2.907
18- Scott Smart – Moto Rapido – Ducati 1198R – + 2.982 (Evo)
19- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 3.043 (Evo)
20- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 3.399
21- Steve Brogan – Jentin Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.422
22- David Anthony – Doodson Motorsport – BMW S1000RR – + 3.877 (Evo)
23- Karl Harris – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 4.330 (Evo)
24- Hudson Kennaugh – Buy-Force.com PR Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.369 (Evo)
25- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 4.456 (Evo)
26- Aaron Zanotti – Quattro Plant Spike Racing – BMW S1000RR – + 4.576 (Evo)
27- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance – Honda CBR 1000RR – + 4.728 (Evo)
28- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 4.907
29- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-10R – + 5.358 (Evo)
30- Nick Medd – Boss D&B Racing – BMW S1000RR – + 5.716
31- Dan Kneen – Marks Bloom Racing – Kawasaki ZX-10R – + 6.006 (Evo)

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy