BSB Donington Prove 2: sorprese e conferme in classifica

BSB Donington Prove 2: sorprese e conferme in classifica

Scassa si conferma 6°, a terra Noriyuki Haga

Commenta per primo!

Si prospetta un fine settimana particolarmente avvincente per il British Superbike a Donington Park. Sarà per l’importanza delle due gare in programma, le ultime della “Main Season” pre-Showdown con 8 piloti aritmeticamente ancora in corsa per più soltanto due posti a disposizione, sarà per qualche sorpresa in una classifica del secondo turno di prove libere “corta” con ben 12 piloti racchiusi in meno di 9/10 ed altri attesi protagonisti incappati in qualche disavventura non di buon auspicio per il prosieguo del week-end. E’ filato tutto liscio invece per James Westmoreland, grande protagonista nel recente passato nel British Supersport, alla seconda stagione nel BSB ed in grado di condurre la Honda CBR 1000RR del Team WFR al comando della classifica in 1’30″346, soltanto 17 millesimi di vantaggio nei confronti di Michael Laverty (Samsung Honda), 71 a scapito di Joshua Brookes (TAS Suzuki), due piloti già certi dell’approdo ai play-off di fine stagione. In 7 centesimi sono così racchiusi tre piloti, ma nelle posizioni di testa si è riconfermato anche il poleman (e sul podio in Gara 1) di Cadwell Park Alex Lowes, quarto con la seconda Honda WFR, seguito a breve distanza da un ritrovato Alastair Seeley e dal nostro Luca Scassa, sesto ribadendo il promettente quinto crono della mattinata con la Fireblade del pluri-decorato team Padgett’s of Batley. Buon inizio per “The Rocker”, vincitore a Donington lo scorso anno nel Mondiale Supersport, venerdì da dimenticare invece per il team Swan Yamaha al gran completo: il campione in carica e capo-classifica di campionato Tommy Hill è volato a terra dopo un’escursione nelle vie di fuga all’altezza della “Coppice”, medesima sventura occorsa alla “Redgate” a Noriyuki Haga, in pista nonostante la frattura alla clavicola destra rimediata a Cadwell Park. Per “Nitronori” si fa in salita la rincorsa ad un posto nella top-6, specie considerando il vantaggio in classifica di Tommy Bridewell (in risalita nelle seconde libere, 14esimo con la BMW S1000RR del Supersonic Racing) ed il rendimento dei suoi più diretti rivali Alex Lowes e Ian Lowry, entrambi nella top-10 con una Honda Fireblade che sembra sposare al meglio i saliscendi dell’East Midlands. Con Shane Byrne che ha posticipato a domattina il tentativo di salire in sella dopo l’infortunio alla spalla sinistra rimediato a Cadwell Park, il BSB ha ritrovato in pista Alex Polita, 23esimo in questa sessione dimezzando lo svantaggio dalla vetta ai comandi della (bellissima) Ducati 1199 Panigale del team JHP Racing/Ducati Coventry con ancora qualcosa nel taschino in vista di domani. Infine, doveroso raccontare il “patatrac” che ha visto protagonisti il giovane e promettente Danny Buchan (MSS Kawasaki) e “Bomber” Karl Harris (Quattro Plant/PR Racing Kawasaki), giunti al contatto al celebre tornantino “Goddards” che immette sul breve rettilineo dei box, richiamati doverosamente all’ordine dalla direzione gara: è soltanto venerdì, ma nel British Superbike come sempre succede di tutto ad ogni giro di pista… MCE Insurance British Superbike Championship 2012 Donington Park, Classifica Prove Libere 2 01- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 1’30.346 02- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.017 03- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.071 04- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 0.105 05- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.348 06- Luca Scassa – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.482 07- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.571 08- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.714 09- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.742 10- Ian Lowry – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.778 11- Peter Hickman – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.849 12- Gary Mason – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.892 13- Scott Smart – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – + 1.009 14- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 1.205 15- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.226 16- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.325 17- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.326 18- Danny Buchan – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.380 19- Tristan Palmer – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.412 20- Patric Muff – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 1.579 21- Robbin Harms – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 1.628 22- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.652 23- Alex Polita – Lloyds British/Ducati Coventry – Ducati 1199 Panigale – + 1.704 24- Karl Harris – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.871 25- Troy Herfoss – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 2.029 26- Luke Quigley – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.032 27- Tom Grant – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.426 28- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 2.989 29- Jenny Tinmouth – Hardinge Sorrymate.com Honda – Honda CBR 1000RR – + 4.423 30- Aaron Zanotti – A-Plant Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.561

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy