BSB Croft Gara 2: Shane Byrne vince e torna leader

BSB Croft Gara 2: Shane Byrne vince e torna leader

Sul podio Easton e Hopkins, quarto Brookes, 15° Kiyonari

Commenta per primo!

Senza più il meteo bizzarro e ballerino, il British Superbike per la seconda manche di Croft ha riproposto a grandi linee i valori in campo emersi dalla classifica di campionato. Shane Byrne, sul gradino più alto del podio da assoluto dominatore, torna leader riscattando la sfortuna di Gara 1 quando è stato costretto al ritiro dal cedimento del propulsore della propria Honda CBR 1000RR. Scattato dalla prima fila dello schieramento, “Shakey” senza particolari preoccupazioni ha preso subito il comando involandosi verso la 29° vittoria in carriera nel BSB, la seconda stagionale dopo Brands Hatch Indy e a quota 92 punti (più 8 addizionali “Podium Credits” in prospettiva Showdown) al comando della classifica.

Con il campione 2003 e 2008 in fuga, per gli avversari è rimasta soltanto la bagarre per la seconda posizione con un gruppetto di tre combattivi piloti a confronti: Stuart Easton, John Hopkins e Joshua Brookes, nell’ordine sul traguardo staccati di 3″ effettivi dal fuggitivo Byrne. Per il pilota scozzese, tornato in MSS Colchester Kawasaki dopo una biennale parentesi in Swan Honda, ancora un podio con la nuova Ninja ZX-10R in attesa, tra 48 ore, di dare l’assalto alla North West 200 con la stessa moto e team.

Easton si ritrova dopo tre round al terzo posto in campionato pagando soltanto 6 punti dal leader Byrne, preceduto da un John Hopkins sempre più concreto, ancora a podio con la Suzuki Crescent dopo il successo sfiorato nella prima manche. L’ex MotoGP resta il riferimento Suzuki nella categoria, seppur insidiato in questa contesa da un Joshua Brookes in rimonta con la “Gixxer” preparata dal Relentless Suzuki by TAS. Per l’australiano, vice-campione in carica con HM Plant Honda, è il primo apprezzabile risultato con la sua nuova squadra dopo una serie di botti ed errori che ne hanno condizionato il bilancio, nettamente in passivo, in campionato.

Alle spalle di questo agguerrito terzetto ha concluso nuovamente Loris Baz, ottimo 5° con la Motorpoint Yamaha, realtà del British Superbike tanto da precedere un acciaccato Tommy Hill, sesto nonostante una spalla sinistra mal messa per l’infortunio rimediato due settimane or sono a Oulton Park, ma abbastanza per battere in volata Gary Mason (sul podio di Gara 1 con MSS Colchester Kawasaki), Michael Rutter (anche per lui con l’impegno alla North West 200 in testa) e le Honda Tyco Racing di Peter Hickman e Tommy Bridewell. Alle loro spalle, 11° assoluto, Alex Lowes, sempre più dominatore della classe “Evo” con 5 vittorie su 6 gare.

Week-end completamente da dimenticare per Ryuichi Kiyonari: nonostante i vittoriosi trascorsi a Croft (4 successi in totale con la doppietta del 2007 da segnalare), non ha trovato il bandolo della matassa ritrovandosi in 8° fila per Gara 2 guadagnando soltanto un punticino (15°) per il rotto della cuffia ai danni di Glen Richards. Fuori gioco per una caduta al primo giro invece Michael Laverty che ha travolto il sorprendente vincitore di Gara 1 Jon Kirkham al “Complex”: contatto e caduta spettacolare, ma fortunatamente senza alcuna conseguenza per i due piloti che si ritroveranno in pista tra due settimane sul velocissimo tracciato di Thruxton.

MCE Insurance British Superbike Championship 2011
Croft, Classifica Gara 2

01- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – 20 giri in 27’46.928
02- Stuart Easton – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.887
03- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.269
04- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.461
05- Loris Baz – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 5.517
06- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 6.094
07- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 6.748
08- Michael Rutter – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 8.120
09- Peter Hickman – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 8.397
10- Tommy Bridewell – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 9.657
11- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 10.419
12- James Westmoreland – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 12.697
13- Chris Walker – Pr1mo Racing – Kawasaki ZX-10R – + 16.831
14- Ian Lowry – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 17.678
15- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 20.295
16- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 21.208
17- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 22.687
18- Simon Andrews – Buy-Force.com PR Racing – Kawasaki ZX-10R – + 22.741
19- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 37.750
20- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-10R – + 40.427
21- John Laverty – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 47.581
22- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance BLDS – Honda CBR 1000RR – + 57.270
23- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – BMW S1000RR – + 57.872
24- Aaron Zanotti – Quattro Plant Spike Racing – BMW S1000RR – + 57.937
25- Joshua Day – AIR Racing Two Brothers – Kawasaki ZX-10R – + 1’03.888

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy