BSB: cresce la Aprilia Splitlath Redmond con Mark Aitchison

BSB: cresce la Aprilia Splitlath Redmond con Mark Aitchison

Ad un soffio dalla zona punti all’esordio a Brands Hatch

Ci si aspettava molto quest’anno dal team Splitlath Redmond, compagine nata dalla comunione di intenti tra John Dimbylow (boss Splitlath Motorsport) e la leggenda dell’atletica leggera Derek Redmond (medaglia d’oro ai mondiali nella staffetta 4×400 metri), nel British Superbike.

Unica formazione impegnata nella categoria con le Aprilia RSV4 sfiorando, nel 2010, il titolo della classe “Evo” con Hudson Kennaugh, Splitlath Redmond ha incontrato qualche difficoltà di troppo nel preparare le due Superbike di Noale secondo le regolamentazioni vigenti BSB Evo 2012, tanto che non sono stati raccolti punti per la classifica nei primi 7 round.

Un’inversione di tendenza si è registrata nell’ultima prova andata in scena a Brands Hatch GP grazie all’ingaggio dell’ex protagonista del World Supersport Mark Aitchison, passato da Quattro Plant Kawasaki a Splitlath Redmond, avvicinando subito la top-15 all’esordio con la Aprilia RSV4.

“Atcho”, sostituto di Florian Marino tornato in Supersport, è fiducioso di poter quanto prima portare il team Splitlath Redmond nelle posizioni che contano della categoria.

Penso che come primo week-end di lavoro è stato positivo“, afferma il pilota australiano. “Abbiamo ancora tanto lavoro di sviluppo da svolgere con la Aprilia RSV4, ma sono convinto che con una serie di modifiche possiamo puntare in alto. In gara ci aspettavamo forse qualcosina di più, ma come prima esperienza non è andata male. Adesso sappiamo dove lavorare e, ne sono convinto, dai prossimi round riusciremo a ridurre il gap dai primi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy