BSB: conclusi i test Crescent Suzuki a Portimao

BSB: conclusi i test Crescent Suzuki a Portimao

Yukio Kagayama e Tommy Hill in azione

Commenta per primo!

L’intenzione era quella di provare in condizioni climatiche ottimali, lontani dalla nuvolosa, piovosa Gran Bretagna. C’è da dire che il team Crescent Suzuki non ha avuto particolare fortuna nella trasferta all’Autodromo do Algarve di Portimao, dove si sono tenuti i primi test della stagione 2010 con la squadra al gran completo composta da Tommy Hill e Yukio Kagayama, arrivato direttamente dal Giappone.

Pioggia al primo e terzo giorno, pista bagnata nel secondo, praticamente solo qualche ora disponibile per girare. Secondo quanto dichiarato da Jack Valentine, team manager, la volontà era quella di consentire a Kagayama di conoscere la Suzuki preparazione BSB e le coperture Pirelli del campionato, mentre a Tommy Hill sono stati affidati compiti di “sviluppo” della GSX-R con nuove sospensioni Ohlins ed elettronica MoTec.

Nonostante le condizioni abbiamo lavorato molto“, ha ammesso il pilota britannico. “Siamo riusciti a mettere a punto un buon compromesso di sospensioni ed elettronica, adesso non vedo l’ora di provare insieme alle altre squadre del BSB a Cartagena“.

Primo test al ritorno nel British Superbike per Yukio Kagayama, che ha ripreso l’attività sul circuito dove ha concluso l’avventura nel World Superbike lo scorso anno con il Team Suzuki Alstare.

Rispetto alla moto che ho guidato lo scorso anno ci sono molte differenze, per questo è stato positivo provare in questi giorni a Portimao. Abbiamo dei buoni riferimenti per le prove di Cartagena, è bello tornare con la squadra ed in Gran Bretagna: adesso passo qualche settimana in Giappone per caricarmi in vista dei prossimi test“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy