BSB Brands Hatch Prove Libere 2: Brookes seguito da Sykes

BSB Brands Hatch Prove Libere 2: Brookes seguito da Sykes

Duello “mondiale” con Ryuichi Kiyonari subito dietro

di Redazione Corsedimoto

Un confronto… mondiale. Cinque giorni dopo la tappa di Silverstone del World Superbike, Joshua Brookes e Tom Sykes si sono ritrovati avversari nel BSB a Brands Hatch, questa volta per la prima posizione. Nel secondo turno di prove libere è stato l’australiano di casa HM Plant Honda ad avere la meglio con il crono di 1’26″582, poco più di un decimo rispetto al portacolori Kawasaki ufficiale del WSBK arrivato a Kent all’ultimo minuto direttamente dal Giappone, impegnatissimo nello sviluppo ad Autopolis della nuova Ninja ZX-10R. Brookes, attualmente secondo in campionato a 2 punti da Hill e con già 19 “Podium Credits” all’attivo per lo Showdown, ha spiccato il best time all’avvio di sessione, prima di una leggera pioggia che ha reso insiodioso il vecchio tratto del circuito tra la “Hawthorn” e la “Dingle Dell”, consentendo comunque ai piloti di girare pur con 1″ rispetto al ritmo abituale.

Se il team HM Plant Honda comincia bene grazie ai riferimenti acquisiti anche nella wild card di Silverstone (“Un Test“, come ammesso dal team manager Havier Beltran) con Brookes 1° e Kiyonari 3°, in casa Crescent Suzuki è piacevole rivedere Yukio Kagayama in ottava posizione (“rigenerato” dalla 8 ore di Suzuka vissuta da protagonista nonostante il 6° posto finale), meno Tommy Hill inspiegabilmente al 19° posto. Il leader provvisorio di campionato vinse a Brands Hatch sul circuito “Indy” Gara 1, mentre lo scorso anno corse proprio con Crescent Suzuki sostituendo l’infortunato Sylvain Guintoli.

Protagonisti di campionato a parte, al top ritroviamo due piloti sicuri ammessi nello Showdown quali Rutter (il più veloce questa mattina) e Michael Laverty, ma anche Alastair Seeley alla ricerca dell’ultimo slot disponibile in bagarre con James Ellison (7°) e John Laverty soltanto 12° alle spalle di Andrew Pitt in risalita. Tante le Kawasaki presenti, con Sykes logicamente il più veloce, ma Ian Lowry già 10° dopo aver raggiunto l’accordo soltanto ieri sera con Paul Bird per questo evento.

Nella classe “Evo” Steve Brogan comanda con la BMW ufficiale del Jentin Racing, più staccato l’ex leader Hudson Kennaugh (passato dal round Snetterton alla Aprilia Splitlath) e David Johnson ritornato al Two Wheel Tuning, preceduto soltanto dal positivo Craig Fitzpatrick dal rendimento altalenante in questa stagione.

MCE British Superbike Championship 2010
Brands Hatch GP, Classifica Prove Libere 2

01- Joshua Brookes – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – 1’26.582
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 0.139
03- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.235
04- Michael Rutter – RidersMotorcycles.Com – Ducati 1098R – + 0.262
05- Michael Laverty – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.478
06- Alastair Seeley – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.480
07- James Ellison – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.531
08- Yukio Kagayama – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.630
09- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 0.823
10- Ian Lowry – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 1.090
11- Andrew Pitt – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.126
12- John Laverty – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.153
13- Dan Linfoot – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.248
14- Stuart Easton – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.262
15- Simon Andrews – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.335
16- Chris Walker – Sorrymate.com SMT Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.430
17- Tommy Bridewell – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.566
18- Steve Brogan – Jentin Racing – BMW S1000RR – + 1.587
19- Tommy Hill – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.611
20- Peter Hickman – Ultimate Racing – Yamaha YZF R1 – + 1.948
21- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 2.309
22- Hudson Kennaugh – – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 2.326
23- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance – Honda CBR 1000RR – + 2.422
24- David Johnson – Becsport/Two Wheel Tuning – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.512
25- Adam Jenkinson – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 2.623
26- Chris Burns – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 2.869
27- Aaron Zanotti – Red Viper Spike – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.926
28- Peter Ward – Astro Chase SST Racing – Kawasaki ZX 10R – + 3.744
29- Pauli Pekkanen – 777 RR Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.911
30- Gary Johnson – AIM Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.010
31- James Edmeades – Redline KTM – KTM RC8R – + 4.227
32- Steve Heneghan – Quattro Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 4.424
33- Michael O’Brien – Motomob/O’Brien Hifi – Yamaha YZF R1 – + 5.376

Alessio Piana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy