BSB Brands Hatch Prove Libere 1: comanda Rutter, Sykes 3°

BSB Brands Hatch Prove Libere 1: comanda Rutter, Sykes 3°

Tra i due c’è Ryuichi Kiyonari, Tommy Hill solo 18°

di Redazione Corsedimoto

Scatta con la prima sessione di prove libere l’evento più importante del British Superbike 2010, il “Big Brands Bash” di Brands Hatch sul circuito GP. Rispetto alla tappa dello scorso mese di aprile sul tracciato corto “Indy” spicca al comando la Ducati, l’unica presente per l’infortunio di Martin Jessopp, del team/concessionario Riders Motorcycles con Michael Rutter in sella. Il pluri-vincitore della North West 200 e Macau Grand Prix, sul gradino più alto del podio quest’anno nell’unica gara disputata a Knockhill, ha preceduto di due soli millesimi Ryuichi Kiyonari con il quale ha ingaggiato un bel confronto negli ultimi 10 minuti della sessione: prima Rutter, poi Kiyonari, alla fine proprio “The Blade” ha conseguito il provvisorio best time in 1’27″103.

Logicamente le principali attenzioni sono rivolte per il confronto in campionato, con Joshua Brookes già 5° e Tommy Hill (capoclassifica con la Crescent Suzuki) partito male con soltanto il 18° tempo, ma anche per la prestigiosa wild card del team Kawasaki del World Superbike. Tom Sykes, arrivato all’ultim’ora dopo aver preso parte ai test con la nuova Ninja ZX-10R ad Autopolis in questi giorni, è già terzo a meno di 4 decimi dalla vetta nel suo personale ritorno nel BSB dopo precedenti esperienze con Stobart Honda (proprio il Paul Bird Motorsport che gestisce l’impegno Kawasaki Superbike) e Rizla Suzuki.

Sykes è nettamente il migliore pilota Kawasaki in pista, con il team MSS Colchester Kawasaki (struttura “satellite” PBM che gli fornisce le moto con supporto Kawasaki UK) che porta Mason 12° e Andrews 19°. Sorprendente esordio con la seconda Ninja ufficiale per Ian Lowry, ex-Relentless Suzuki e Motorpoint Yamaha, ingaggiato all’ultimo minuto da Paul Bird proprio per questo evento: 13° tempo assoluto.

Nella lotta per l’ultimo posto disponibile allo Showdown, che da Croft assegnerà il titolo, c’è Alastair Seeley in vantaggio, quarto con Ellison 8°, Easton 11° e John Laverty 14°. Da evidenziare l’ottimo avvio di un ritrovato Yukio Kagayama, sesto a meno di mezzo secondo, e di Andrew Pitt, 9° alla terza gara con Motorpoint Yamaha prima di correre settimana prossima a Brno nella Moto2 con il team Scot. Nel pomeriggio seconda sessione per verificare la competitività di Sykes e del team ufficiale Kawasaki, ma anche di Tommy Hill e di tutto il team HM Plant Honda, sotto le aspettative nella wild card di Silverstone nel World Superbike.

MCE British Superbike Championship 2010
Brands Hatch GP, Classifica Prove Libere 1

01- Michael Rutter – RidersMotorcycles.Com – Ducati 1098R – 1’27.103
02- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.002
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 0.395
04- Alastair Seeley – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.418
05- Joshua Brookes – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.428
06- Yukio Kagayama – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.468
07- Michael Laverty – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.580
08- James Ellison – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.714
09- Andrew Pitt – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.979
10- Dan Linfoot – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.993
11- Stuart Easton – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.029
12- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.096
13- Ian Lowry – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 1.350
14- John Laverty – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.401
15- Chris Walker – Sorrymate.com SMT Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.478
16- Steve Brogan – Jentin Racing – BMW S1000RR – + 1.638
17- Tommy Bridewell – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.644
18- Tommy Hill – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.656
19- Simon Andrews – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 2.176
20- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 2.386
21- Adam Jenkinson – Buildbase Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 2.412
22- Hudson Kennaugh – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 2.435
23- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance – Honda CBR 1000RR – + 2.996
24- David Johnson – Becsport/Two Wheel Tuning – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.185
25- Chris Burns – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 3.262
26- Aaron Zanotti – Red Viper Spike – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.311
27- James Edmeades – Redline KTM – KTM RC8R – + 4.438
28- Gary Johnson – AIM Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.629
29- Peter Ward – Astro Chase SST Racing – Kawasaki ZX 10R – + 4.656
30- Pauli Pekkanen – 777 RR Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.896
31- Steve Heneghan – Quattro Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 5.486
32- Michael O’Brien – Motomob/O’Brien Hifi – Yamaha YZF R1 – + 5.573

Alessio Piana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy