BSB Brands Hatch Prove 2: Michael Laverty il più veloce

BSB Brands Hatch Prove 2: Michael Laverty il più veloce

Leader su BMW, bene John Hopkins con la Ducati

Commenta per primo!

Diciotto piloti racchiusi in meno di 1″ (di fatto metà schieramento), tre differenti case costruttrici rappresentante ai primi tre posti con diversi ritrovati protagonisti nelle posizioni che contano della graduatoria. Questa la sintesa della seconda sessione di prove libere del British Superbike a Brands Hatch, tradizionale appuntamento estivo del calendario, tra i più importanti della stagione con, di anno in anno, più di 30 mila spettatori presenti nel weekend ribattezzato “Big Brands Bash”. Un’opportunità per diversi protagonisti del più competitivo campionato nazionale Superbike del pianeta di mettersi in mostra, questo il caso di Michael Laverty. Superato un difficile abbrivio di stagione con la BMW S1000RR del TAS Racing, l’ex Campione britannico Supersport ha comandato la FP2 in 1’26″109 confermando il feeling in costante ascesa con la 4 cilindri di Monaco, senza oltretutto soffrire il passaggio nel giro di soli 5 giorni dalla Aprilia MotoGP ufficiale condotta al Sachsenring in sostituzione di Marco Melandri al ritorno in sella alla BMW S1000RR in configurazione MCE BSB.

M-Lav, già vittorioso nel British Superbike a Brands Hatch con il TAS Racing (all’epoca con una Suzuki GSX-R 1000), ha preceduto di soli 57 millesimi il “Re” del circuito di Kent nonchè capoclassifica di campionato Shane Byrne, secondo su PBM Kawasaki a precedere di una manciata di centesimi Joshua Brookes (il più veloce nelle libere della mattinata con la R1 2015 di Milwaukee Yamaha) e l’altra Tyco BMW condotta da Tommy Bridewell, buon quarto e motivato a tornare sul gradino più alto del podio. Nel gruppo di testa, oltre alla gradita riconferma di Richard Cooper (su Kawasaki del TAG Racing 5° assoluto), si mettono in mostra due grandi interpreti della serie come James Ellison e, soprattutto, John Hopkins.

Il californiano, al rientro con la Ducati Panigale R del Moto Rapido Racing in sostituzione dell’infortunato Jakub Smrz dopo ben 9 mesi di inattività, ha staccato il settimo crono accusando un gap inferiore al 1/2 secondo dalla vetta, di buon auspicio per un weekend ai vertici del BSB. “Hopper” torna così a livelli in linea con il suo potenziale velocistico e precedere in graduatoria Martin Jessopp (ottavo su Riders Motorcycles BMW, prossimamente impegnato al Classic TT dell’Isola di Man), restano attardati due candidati alla vittoria come Ryuichi Kiyonari e Stuart Easton rispettivamente in tredicesima e quattordicesima posizione, ma con tutto il tempo per risalire la china in vista delle qualifiche ufficiali di domani.

Da segnalare la giornata-no vissuta dal team Honda Racing UK: se Dan Linfoot, tuttora non al meglio della condizione fisica per l’infortunio rimediato proprio a Brands Hatch Indy, è ventitresimo, Jason O’Halloran (10°) e “Lady” Jenny Tinmouth (33°) si sono resi protagonisti di due distinte cadute senza conseguenze rispettivamente alla “Druids” ed alla “Paddock Hill Bend”.

MCE Insurance British Superbike Championship
Brands Hatch GP, Classifica Prove Libere 2

01- Michael Laverty – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – 1’26.109
02- Shane Byrne – PBM Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.057
03- Joshua Brookes – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.123
04- Tommy Bridewell – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.434
05- Richard Cooper – Anvil Hire TAG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.446
06- James Ellison – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.457
07- John Hopkins – Lloyds British Moto Rapido – Ducati Panigale R – + 0.466
08- Martin Jessopp – Riders Motorcycles BMW – BMW S1000RR – + 0.486
09- James Westmoreland – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.492
10- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 0.597
11- Luke Mossey – Quattro Plant Tec-care Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.633
12- Christian Iddon – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.715
13- Ryuichi Kiyonari – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.755
14- Stuart Easton – PBM Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.844
15- Broc Parkes – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.866
16- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.935
17- Jack Kennedy – Team WD40 – Kawasaki ZX-10R – + 0.959
18- Billy McConnell – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 0.981
19- Michael Rutter – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.055
20- Peter Hickman – RAF Reserves BMW – BMW S1000RR – + 1.072
21- Howie Mainwaring – Quattro Plant Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.223
22- Danny Buchan – Be Wiser Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.411
23- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 1.604
24- Chris Walker – Be Wiser Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.738
25- Taylor Mackenzie – Team WD40 – Kawasaki ZX-10R – + 2.048
26- Josh Waters – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.111
27- Joe Burns – Joe Burns Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.139
28- Jed Metcher – PR Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.236
29- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.479
30- Lee Costello – Morello Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.751
31- Aaron Zanotti – A-Plant Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 3.337
32- James Rose – Moto Breakers Racing – Kawasaki ZX-10R – + 3.475
33- Jenny Tinmouth – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 3.721
34- Rhalf Lo Turco – SBKCity Racing – Kawasaki ZX-10R – + 5.056

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy