BSB Brands Hatch Indy Prove 2: Brookes avvicina il record

BSB Brands Hatch Indy Prove 2: Brookes avvicina il record

Verso il record imbattuto dal 2007, 3° Jakub Smrz

Commenta per primo!

Secondo consuetudine a Brands Hatch Indy ben 19 piloti racchiusi in meno di 1″, ma soprattutto un pilota vicino al record del tracciato che resiste addirittura dal 2007. Joshua Brookes, alla sesta stagione consecutiva al via del British Superbike ed alla “prima” ufficiale con Milwaukee Yamaha dopo le precedenti esperienze con HM Plant Honda (2009-2010) e TAS Suzuki (2011-2013), grazie al 45″506 siglato nella seconda sessione di prove libere dell’atto inaugurale del campionato 2014 è arrivato ad un soffio dal primato di 45″460 conseguito addirittura nel 2007 (era pre-monogomma) da Gregorio Lavilla, ex-Campione BSB all’epoca in sella ad una Ducati 999 del GSE Racing.

Grande prestazione per l’australiano più volte in lizza per il titolo del BSB, trovatosi a meraviglia sin dai primi test invernali con la Yamaha R1 preparata da SMR Performance con la quale affronterà non soltanto il British Superbike, ma anche la North West 200 e Tourist Trophy con l’obiettivo di riconfermare quanto di buono evidenziato lo scorso anno all’esordio nelle corse su strada tanto da risultare il “Newcomer” più veloce di sempre all’Isola di Man. L’ex contendente al titolo mondiale Supersport mostra subito i propositi ambiziosi nei 1.929 metri di Brands Hatch Indy tenendo testa al tri-Campione Shane Byrne, secondo a 171/1000 con la propria PBM Kawasaki, seguito da un sempre più convincente Jakub Smrz, terzo con la Ducati 1199 Panigale R del Millsport Racing che può contare su “concessioni regolamentari” (pistone non di serie, ma con limite dei giri/motore fissato a 12.250 rpm) approvate dal promoter MSVR e dal MCRCB (Motorcycle Circuit Racing Control Board) nei giorni scorsi.

Parte integrante del plotone di 19 piloti in meno di 1″ non mancano le Kawasaki di Stuart Easton (al ritorno nel BSB con il titolo nazionale Supersport in tasca, 4°) e della coppia di veterani del GBmoto Racing formata da Chris Walker (5°, 42 anni compiuti e 259 presenze nel BSB) e James Ellison (6° e più volte vincitore sul tracciato “Indy”), a seguire nella top-10 si distinguono le BMW S1000RR del team Hawk/Buildbase condotte da James Westmoreland (7°) e Ryuichi Kiyonari, ottavo e, a quanto pare, trovatosi benissimo con la 4 cilindri di Monaco dopo 15 anni trascorsi da pilota Honda. Sfiorano il traguardo dei primi 10 invece Tommy Bridewell (11° e a 615/1000 dal compagno di squadra Joshua Brookes) e John Hopkins (12° al rientro nel BSB e nel motociclismo dopo un anno di “riposo forzato”), più distanziati gli specialisti del TT Ian Hutchinson (22°) e Michael Dunlop (wild card d’eccezione con Buildbase BMW, 24°) mentre non è sceso in pista James Hillier, a terra nella mattinata con la Quattro Plant Kawasaki ereditata dall’infortunato Howie Mainwaring, ma atteso regolarmente in sella domattina per le FP3.

Da segnalare infine la caduta del “rookie” Harry Hartley alla “Druids”, ingaggiato dall’Halsall Racing Team per la stagione 2014 diventando a 17 anni il più giovane esordiente di sempre nel British Superbike. Domani alle 11:15 locali la terza e conclusiva sessione di prove libere ad anticipare le qualifiche ufficiali ad eliminazione delle 16:05.

MCE Insurance British Superbike Championship 2014
Brands Hatch Indy, Classifica Prove Libere 2

01- Joshua Brookes – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – 45.506
02- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawaaki ZX-10R – + 0.171
03- Jakub Smrz – Millsport Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 0.262
04- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.296
05- Chris Walker – Lloyds British GBmoto Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.345
06- James Ellison – Lloyds British GBmoto Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.520
07- James Westmoreland – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.593
08- Ryuichi Kiyonari – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.599
09- Simon Andrews – RAF Reserves Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.611
10- Martin Jessopp – RidersMotorcycles.com BMW – BMW S1000RR – + 0.614
11- Tommy Bridewell – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.615
12- John Hopkins – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.719
13- Patric Muff – Bathams Prize Winning Ales – BMW S1000RR – + 0.730
14- Lee Costello – Halsall Bike Gear – Kawasaki ZX-10R – + 0.756
15- Dan Linfoot – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.819
16- Richard Cooper – Anvil Hire TAG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.846
17- Michael Rutter – Bathams Prize Winning Ales – BMW S1000RR – + 0.853
18- Ben Wilson – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.947
19- Keith Farmer – PR Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.977
20- Aaron Zanotti – GGH/STEL Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.069
21- Josh Waters – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.103
22- Ian Hutchinson – FFX Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.125
23- Jon Kirkham – Tsingtao WK Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.202
24- Josh Wainwright – Quelch Afterdark Motorsport – Kawasaki ZX-10R – + 1.362
25- Michael Dunlop – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.372
26- Mitchell Carr – Anvil Hire TAG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.430
27- Harry Hartley – Halsall Bike Gear – Kawasaki ZX-10R – + 1.448
28- Barry Burrell – Team WD40 – Kawasaki ZX-10R – + 1.536
29- Jenny Tinmouth – Two Wheel Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.585
30- Peter Baker – Morello Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.198
31- Ralfh Lo Turco – SBK City Racing – Kawasaki ZX-10R – + 3.027

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy