BSB Assen Prove 1: Shane Byrne leader, Scassa quarto

BSB Assen Prove 1: Shane Byrne leader, Scassa quarto

Prime prove del BSB al TT Circuit Van Drenthe

Commenta per primo!

Per la prima volta nella propria storia, il British Superbike varca la Manica per correre al TT Circuit Van Drenthe di Assen, teatro del decimo appuntamento stagionale e, soprattutto, il primo dello “Showdown”, play-off riservato ai sei migliori piloti della classifica generale. Tra questi figura un ex-bi-campione della categoria come Shane Byrne, tornato in pista questo fine settimana complice la doppia-assenza forzata tra Cadwell e Donington Park per la lesione dei legamenti della spalla sinistra, ma già in grado di proporsi al comando della graduatoria in 1’38″651 al termine dell’inaugurale sessione di prove libere alla “Cattedrale del Motociclismo”. Shakey, giudicato “fit to race” (pronto per correre) nella mattinata dai medici, al momento senza iniezioni di antidolorifici ha staccato il miglior crono in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R del Paul Bird Motorsport su di un tracciato dove ha già avuto modo di correre nel recente passato nel Mondiale Superbike e, sul vecchio layout, anche in MotoGP nel 2005 con la KR-KTM. Senza dubbio un buon inizio per il campione 2003 e 2008 della categoria, in vantaggio di quasi mezzo secondo rispetto ad un altro contendente al titolo come Alex Lowes (Honda del Team WFR, trascorsi ad Assen nella Superstock 1000 FIM Cup), 0″549 rispetto al dominatore di Donington Park Joshua Brookes, terzo vantando così come il capo-classifica di campionato Tommy Hill (5°) e Tommy Bridewell (7° con la BMW S1000RR del Supersonic Racing Team) i riferimenti acquisiti in una giornata di test organizzata proprio da MSVR nelle scorse settimane. Non ha avuto modo di provare ad Assen con la propria Honda CBR 1000RR Fireblade invece il nostro Luca Scassa, uno svantaggio che non desta preoccupazioni pensando all’eccellente quarto crono conseguito nella mattinata a 6/10 dalla vetta. “The Rocker”, poleman ad Assen lo scorso anno nel Mondiale Supersport (non altrettanto fortunato in gara), si intromette così nella lotta tra i piloti qualificatisi per lo “Showdown” insieme a Noriyuki Haga, sesto dopo il problematico week-end di Donington e valido contendente per la “Riders’ Cup” (premio di consolazione per i piloti fuori dalla top-6), già vincitore ad Assen tra il 2000 ed il 2009 con Yamaha R7 e Ducati 1198 ufficiali. Sempre a proposito di Mondiale, nel 2009 salì per la prima volta in carriera sul podio Jakub Smrz, ora ottavo all’esordio con la Aprilia RSV4 di Splitlath Redmond a seguito del (discusso) divorzio con il Team Effenbert-Liberty Racing nel WSB. Il pilota ceco, alla prima presa di contatto con la V4 di Noale in configurazione BSB-EVO, ha ben figurato staccando l’ottavo crono nonostante un problema tecnico accusato nel finale. “Kuba” subito protagonista, qualche problema in più invece per Michael Laverty, 13esimo nonostante due giorni di test all’attivo con la propria Samsung Honda su questo tracciato, ritrovandosi tra Stuart Easton (nel 2009 ad Assen disputò il week-end del mondiale con il team ufficiale Kawasaki in sostituzione dell’infortunato Broc Parkes) e Robbin Harms, altro conoscitore del TT Circuit Van Drenthe grazie ai trascosi in Supersport. Da segnalare infine le difficoltà del team MSS Kawasaki con Danny Buchan fermo per un problema tecnico e Michael Rutter soltanto 28esimo, caduto invece nel corso della sessione il saudita dal cognome celebre Abdulaziz Binladin, al rientro con la Ducati 1199 Panigale di Moto Rapido a seguito dell’infortunio rimediato ad Oulton Park. MCE Insurance British Superbike Championship 2012 TT Circuit Van Drenthe Assen, Classifica Prove Libere 1 01- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1’38.651 02- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 0.482 03- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.549 04- Luca Scassa – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.627 05- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.904 06- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.934 07- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 1.257 08- Jakub Smrz – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 1.298 09- Ian Lowry – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.354 10- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.378 11- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.408 12- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.809 13- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.957 14- Robbin Harms – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 2.086 15- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.164 16- Peter Hickman – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 2.487 17- Karl Harris – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.492 18- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 2.639 19- Patric Muff – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – + 2.679 20- Scott Smart – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – + 2.919 21- Troy Herfoss – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – + 3.418 22- Tristan Palmer – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.712 23- Victor Cox – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.873 24- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.956 25- Luke Quigley – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 4.016 26- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 5.208 27- Tom Grant – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 5.431 28- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 6.178 29- Aaron Zanotti – A-Plant Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 6.234 30- Jenny Tinmouth – Hardinge Sorrymate.com Honda – Honda CBR 1000RR – + 9.914

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy