BSB Assen Gara 1: quinta vittoria di fila per Alex Lowes

BSB Assen Gara 1: quinta vittoria di fila per Alex Lowes

Sensazionale duello con Byrne, Haga è quinto

Commenta per primo!

Non poteva esserci un miglior inizio per lo “Showdown”, dal 2010 play-off dei tre conclusivi eventi della stagione del BSB che eleggeranno tra i sei migliori piloti in classifica il Campione del più competitivo campionato nazionale Superbike del pianeta. Alex Lowes e Shane Byrne, attesi duellanti per la conquista del titolo, si sono dati battaglia in Gara 1 al TT Circuit Van Drenthe di Assen regalando ai 30.000 appassionati presenti un emozionante, avvincente e spettacolare ultimo giro che ha consegnato al portacolori Samsung Honda la quinta affermazione consecutiva. Scattato dalla pole dopo aver comandato ogni singolo turno di prove tra venerdì e sabato, il talentuoso pilota di Lincoln ha gestito al meglio la propria blue Honda CBR 1000RR Fireblade e gli pneumatici Pirelli, presentandosi nel “rush finale” della contesa con un buon margine per sferrare l’attacco su Shane Byrne. Con James Ellison, leader nella prima fase di gara, costretto alla resa per un problema tecnico al dodicesimo giro, Alex e “Shakey” si sono confrontati senza esclusione di colpi nell’ultima tornata della corsa con una serie incredibile di cinque sorpassi-e-controsorpassi con nuovamente Lowes a transitare in trionfo all’esposizione della bandiera a scacchi. Per Lowes si tratta della quinta vittoria consecutiva con l’opportunità in Gara 2 di concretizzare la terza doppietta di fila dopo Cadwell e Donington Park, ma soprattutto di balzare al comando della classifica, ora a soltanto 1 punticino da Shane Byrne confermatosi leader, ormai con soltanto un risicato margine nei confronti del rivale. Saranno loro gli attesi protagonisti questo pomeriggio nella seconda manche in programma a partire dalle 16:35 dove spera di porre rimedio allo “zero” accusato (non per colpe proprie) in Gara 1 James Ellison, lasciando il testimone di miglior alfiere Milwaukee Yamaha a Tommy Bridewell, terzo e sul podio all’esordio con la compagine di Shaun Muir dopo aver corso quest’anno già con Bathams Honda e Halsall Racing Kawasaki. Shane Byrne battuto in volata TB46 si conferma tra i grandi protagonisti del BSB togliendo punti preziosi a Joshua Brookes, quarto in solitaria sul tracciato dove vinse Gara 2 lo scorso anno, seguito a distanza da Noriyuki Haga, quinto al rientro nel British Superbike con PBM Kawasaki vincendo d’esperienza la volata per la top-5 a scapito di di Jakub Smrz (6° su Padgett’s Honda) e PJ Jacobsen, settimo al culmine di un’apprezzabile rimonta dopo esser scattato dalla diciottesima casella. Per quanto concerne lo “Showdown”, soltanto qualche punticino per James Westmoreland (8°), 2 soltanto per un irriconoscibile Ryuichi Kiyonari, quattordicesimo e preceduto dal nostro Matteo Baiocco che porta la Ducati 1199 Panigale R del Rapido Sport Racing in tredicesima posizione assoluta. Cronaca di Gara Per la sesta volta in stagione Alex Lowes si presenta in pole, ma allo spegnimento del semaforo è il rivale nella corsa al titolo Byrne ad avere il miglior spunto obbligando il portacolori Samsung Honda ad una perentoria staccata alla “Haarbocht” per riproporsi in testa favorendo anche l’avanzata di Ellison, già secondo davanti allo stesso “Shakey”, Smrz, Brookes, Bridewell, via via tutti gli altri senza cadute e/o contatti. Già nel corso del primo giro James Ellison mostra il proprio stato di forma inventandosi un sorpasso da antologia all’esterno della “Mandeveen” su Lowes che vale la leadership, archiviando così il primo dei 18 giri previsti da leader della contesa. Ellison pova subito a scappar via, comprende il momento Byrne che forza l’attacco su Lowes dapprima alla “Ruskenhoek”, riuscendo nel sorpasso soltanto alla “De Bult”. Il Campione in carica guadagna così la seconda piazza in un buon momento per il team Kawasaki PBM: Noriyuki Haga recupera posizioni su posizioni arrivando persino al contatto in piena uscita dell’ultima variante con Brookes. Fase iper-spettacolare della contesa, ma giro dopo giro le posizioni si stabilizzano: Ellison comanda sui duellanti Byrne e Lowes, a seguire Bridewell è quarto in solitaria, per la quinta piazza Brookes e Haga devono vedersela da Smrz e dal rimontante PJ Jacobsen (18° in griglia), non da Chris Walker suo malgrado costretto all’ennesimo ritiro per problema tecnico alla propria Kawasaki Ninja ZX-10R. La gara non risponde alle premesse della vigilia: Lowes non è l’atteso mattatore, anzi, fatica più del previsto ad imprimere un buon passo gara dovendo cedere nel corso del 7° giro il secondo posto a vantaggio di Byrne, autore di un chirurgico sorpasso alla staccata dell’ultima, celebre variante “Geert Timmer Bocht”. A 2/3 della distanza di gara, tuttavia, il terzetto di testa si ricompatta con Ellison, Byrne e Lowes in un fazzoletto vantando addirittura 5″ di margine su Bridewell, a 8″8 figurano Brookes e Haga, più staccati Smrz, Jacobsen e Kirkham con il nostro Baiocco che arpiona la zona punti preceduto da un irriconoscibile Ryuichi Kiyonari soltanto 14°. Podio all'esordio con Milwaukee Yamaha per Bridewell Si attende il “rush finale”, anticipato da un clamoroso colpo di scena nel corso del dodicesimo giro. James Ellison, in testa di fatto sin dallo spegnimento del semaforo, rallenta vistosamente verso l’ultima variante: subisce un sorpasso (fin troppo facile) da Byrne, ma tira dritto verso le vie di fuga per un problema tecnico alla propria Yamaha R1. Sconsolato come pochi al mondo l’ex iridato Endurance e due volte vincitore dell’Europeo Superstock 1000, si materializza così l’ennesima riproposizione del duello per la vittoria tra Byrne e Lowes, altrettanto per il quinto posto tra Haga e Smrz con Brookes che scappa via. Tutte le attenzioni sono doverosamente riservate per il primo confronto con inevitabili ripercussioni nella corsa al titolo 2013: Lowes non aspetta e al penultimo giro attacca-e-passa verso la “Ramshoek” Byrne portandosi in testa. Questa manovra, di fatto, porta i duellanti a concretizzare un ultimo giro dall’alto tasso di spettacolarità: al culmine di una serie di cinque sorpassi e controsorpassi, Lowes conquista la vittoria (quinta consecutiva) per soli 102/1000 su Byrne, Bridewell terzo completa il podio distanziando Brookes con Haga che vince l’altra volata su Jacobsen e Smrz per il quinto posto mentre il nostro Matteo Baiocco è 13°. MCE Insurance British Superbike Championship 2013 TT Circuit Van Drenthe Assen, Classifica Gara 1 01- Alex Lowes – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 18 giri in 29’31.508 02- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.102 03- Tommy Bridewell – Milwaukee Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 7.934 04- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 11.648 05- Noriyuki Haga – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 18.893 06- Jakub Smrz – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – + 19.125 07- PJ Jacobsen – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.216 08- James Westmoreland – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 22.968 09- Jon Kirkham – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 23.087 10- Barry Burrell – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 29.579 11- Danny de Boer – Bathams Honda – Honda CBR 1000RR – + 29.601 12- Peter Hickman – Lloyds British GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – + 33.747 13- Matteo Baiocco – Rapido Sport Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 33.958 14- Ryuichi Kiyonari – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – + 34.204 15- Lee Costello – Halsall Racing – Kawasaki ZX-10R – + 46.164 16- Martin Jessopp – Riders Motorcycles – BMW S1000RR – + 58.810 17- Robbin Harms – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 1’00.366 18- Aaron Zanotti – STEL Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’21.982 19- Jenny Tinmouth – Two Wheel Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’22.372

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy