BSB: Andrew Pitt prosegue l’adattamento alla Yamaha

BSB: Andrew Pitt prosegue l’adattamento alla Yamaha

Seconda gara nel BSB a Knockhill molto sfortunata

Dopo l’esordio di Mallory Park Andrew Pitt si aspettava qualcosa di più dalla seconda personale tappa del British Superbike sul circuito scozzese di Mallory Park. Riuscendo a qualificarsi nel “Q3”, l’australiano due volte iridato della Supersport non è andato oltre l’undicesima posizione nell’unica gara disputata domenica.

Il pilota Motorpoint Yamaha, che viene indicato come possibile candidato ad una sella importante nel mondiale Moto2, ha confermato la propria intenzione di correre a Snetterton e di ottenere un risultato migliore.

Sono davvero deluso da questo risultato. Abbiamo cercato di dare il massimo, ma le condizioni metereologiche non ci hanno consentito di ottenere un buon risultato. Nelle prove siamo andati bene, credo che sull’asciutto sarei stato tra i primi cinque, ma in gara in condizioni miste asciutto-bagnato non c’è stata la possibilità di far bene, eravamo in difficoltà.

Per fortuna ci sono due settimane di sosta così possiamo riordinare le idee in vista di Snetterton. Resto convinto che questo tempo pazzo di Knockhill sia stata la causa della difficile prova di Knockhill“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy