BSB: ad Assen via allo Showdown 2012, in 6 per il titolo

BSB: ad Assen via allo Showdown 2012, in 6 per il titolo

Lotta per il titolo nello Showdown e per la Riders’ Cup

Commenta per primo!

Il momento è arrivato. Per il terzo anno consecutivo il British Superbike entra nella fase decisiva della stagione grazie allo “Showdown”, play-off dei tre conclusivi eventi del calendario ispirato alla NASCAR e riservato esclusivamente ai sei migliori piloti della “Main Season” comprensiva dei primi nove eventi stagionali. I sei eletti per la fase decisiva del campionato saranno gli unici a concorrere per il titolo di categoria, promossi a quota 500 punti assegnati d’ufficio a cui bisognerà addizionare i “Podium Credits” (3 punti per ciascuna vittoria conseguita, 2 per ogni secondo posto, 1 per il terzo) collezionati nei 9 round della regular season andati in archivio tra Brands Hatch Indy e Donington Park. Una formula fortemente voluta dal promotor MSVR (MotorSportVision Racing), perfettamente riuscita ripensando all’ultimo biennio dove il titolo è stato assegnato soltanto all’ultima, decisiva manche del calendario: nel 2010 il terzo centro di Ryuichi Kiyonari, lo scorso anno l’eccezionale epilogo di Brands Hatch con l’indimenticabile duello tra John Hopkins e Tommy Hill e la vittoria finale, per 2 punti e 6 millesimi di secondo, proprio dell’attuale portacolori Swan Yamaha. Un format voluto per lo spettacolo e per tener alto il livello d’attenzione nei confronti del più competitivo campionato nazionale Superbike del pianeta, ora chiamato alla sfida più grande: varcare la Manica e correre alla “Cattedrale del motociclismo”, il TT Circuit Van Drenthe di Assen. Non una “prima” assoluta al di fuori del Regno Unito per il BSB (nel recente passato si è andati a correre in Irlanda a Mondello Park), ma senza dubbio tra gli eventi più importanti della categoria: dopo il successo di pubblico (oltre 25.000 spettatori di media nella stagione 2011, 500.000 davanti ai teleschermi di British Eurosport e ITV) in madrepatria, l’obiettivo adesso è di allargare i confini ed “attaccare” il mercato europeo, scegliendo Assen come prima tappa verso un’espansione continentale della serie. Stando ai numeri di biglietti venduti in prevendita, Assen sarà un successo di pubblico e, si spera, altrettanto in termini di spettacolo, con sei piloti in corsa per il titolo di categoria ed altrettanti per la “Riders’ Cup”, una sorta di premio di consolazione per chi non è rientrato nella top-6 di campionato (in sostanza chi chiuderà la stagione al settimo posto nella classifica generale). Come prima tappa dello “Showdown”, doveroso dare uno sguardo alla situazione di campionato con il campione in carica Tommy Hill che si presenterà in Olanda con 535 punti, 10 lunghezze di vantaggio rispetto al mattatore di Donington Park (e con contratto in tasca con TAS Suzuki anche per il 2013) Joshua Brookes, 12 nei confronti di Shane Byrne, atteso al rientro dopo l’assenza forzata per infortunio negli ultimi due round. Se “Shakey” non ha avuto modo di provare prima ad Assen, tanto Hill quanto Brookes sono scesi in pista nel corso della presentazione ufficiale dell’evento delle scorse settimane, affiancati da Tommy Bridewell vero e proprio “MVP” di questa stagione portando il Supersonic Racing Team di Danilo Soncini nello “Showdown” e al 5° posto di campionato, 6° effettivo non avendo totalizzato “Podium Credits” nei primi 9 round. Il buon Tommy cercherà di condurre la BMW #46 della formazione italiana alla vittoria, proposito condiviso anche da Alex Lowes (l’ultimo a guadagnarsi il lasciapassare per lo Showdown con la CBR del Team WFR) e da Michael Laverty, quarto in generale, ma con due giorni di test ad Assen all’attivo con la Fireblade di Samsung Honda nel corso delle prove organizzate dal team Ten Kate. Nell’occasione “M-LAV” aveva viaggiato con riferimenti cronometrici.. da mondiale: sarà lui il pilota da battere nel week-end? Tutto è possibile nel British Superbike, con Assen che rappresenta un’opportunità di riscatto importante anche per Noriyuki Haga, costretto suo malgrado ad uscire nel contesto per lo Showdown concentrandosi ora a vincere la “Riders’ Cup” in piena bagarre con, tra gli altri, Ian Lowry (Padgett’s Honda, vincitore a Thruxton), James Westmoreland (Honda Team WFR), Chris Walker (Pr1mo Bournemouth Kawasaki), Alastair Seeley (TAS Suzuki) e Stuart Easton (PBM Kawasaki). “Nitronori” al TT Circuit Van Drenthe ha vinto in due distinte occasioni (2000 con la Yamaha R7, 2009 con la Ducati 1198 ufficiale) nel WSB, mentre è salito sul podio nel mondiale su questo tracciato Jakub Smrz, grande novità del week-end, chiamato dal team Splitlath Redmond in sostituzione dell’infortunato Mark Aitchison andando ad affiancare l’australiano Troy Herfoss con la seconda Aprilia RSV4. “Kuba” sarà tra i piloti meritevoli d’attenzioni nel week-end, altrettanto il nostro Luca Scassa, in evidenza a Donington Park tornando ai livelli di inizio stagione in sella alla Honda CBR 1000RR Fireblade di Padgett’s Honda. “The Rocker” ha tutto il potenziale per ben figurare ad Assen, tracciato dove conquistò la pole lo scorso anno nel Mondiale Supersport e dove sarà l’unico pilota italiano in pista con Alex Polita che rientrerà soltanto nel gran finale di stagione tra Silverstone e Brands Hatch sempre con la Ducati 1199 Panigale di JHP Racing/Ducati Coventry. MCE Insurance British Superbike Championship 2012 La Classifica dei sei contendenti al titolo 01- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 535 02- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 525 03- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 523 04- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 514 05- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 502 06- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – 500 I piloti in corsa per la Riders’ Cup 07- Ian Lowry – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – 1195 08- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 115 09- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 113 10- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 108 11- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 95 12- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 89 13- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 83 14- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 69 15- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 55 16- Peter Hickman – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 41 17- Patric Muff – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – 41 18- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 34 19- Dan Linfoot – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 31 20- Luca Scassa – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – 29 21- Karl Harris – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 23 22- Luke Quigley – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – 18 23- Danny Buchan – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 16 24- Gary Mason – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 14 25- Tristan Palmer – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – 8

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy