BSB: a Silverstone il secondo atto dello Showdown 2012

BSB: a Silverstone il secondo atto dello Showdown 2012

Brookes in testa, Luca Scassa cerca conferme

Commenta per primo!

Non c’era miglior modo per iniziare lo “Showdown”. Il British Superbike ha mandato in archivio il primo di tre atti dei decisivi play-off di fine stagione all’ex “Università del Motociclismo”, il TT Circuit Van Drenthe di Assen, con il pubblico delle grandi occasioni (25.000 spettatori dichiarati: per un campionato nazionale è effettivamente “tanta roba”..), due gare combattute, colpi di scena ed una rivoluzione nella classifica di campionato proiettando al comando Joshua Brookes, vincitore di Gara 2, ora a +2 rispetto a Shane Byrne in trionfo nella prima manche al rientro dopo lo stop forzato per infortunio negli ultimi due round. Con questi primi verdetti il BSB, nel giro di pochi giorni, tornerà in pista sul celebre tracciato “Arena GP” di Silverstone per il secondo round dello Showdown, due gare prima del gran finale del prossimo mese di ottobre a Brands Hatch GP con la consapevolezza che lo spettacolo non mancherà con una serie di legittimi pretendenti alla vittoria. Su tutti, doverosamente, spicca Joshua Brookes, dal 2009 presenza fissa del BSB (primi due anni con HM Plant Honda, gli altri due con TAS Suzuki), balzato al comando della classifica grazie ad una Gara 2 capolavoro ad Assen. Quando vince il buon Josh, non vince mai per caso: tutte e quattro le affermazioni stagionali e le undici conseguite in carriera nel BSB sono sempre state impreziosite con sorpassi o manovre che restano nella memoria degli appassionati, passando ben presto dalla nomea di “Bad Boy” ad uno dei piloti più amati del circus BSB. L’australiano, riconfermato (sponsor Tyco compreso) da TAS Suzuki anche per il 2013, a Silverstone farà di tutto per ripetersi su di un tracciato dove diede vita ad una spaziale vittoria in Gara 2, destreggiandosi tra altri 6 candidati al gradino più alto del podio. Con questi trascorsi Brookes comprensibilmente rientra nel lotto dei candidati alla vittoria in “buona compagnia” di Shane Byrne, a Silverstone abituato a mietere successi (nel 2008 si laureò per la seconda volta campione BSB), gli ultimi due conseguiti nel giugno scorso alla “Silverstone 200”, evento extra-campionato della categoria nell’ambito del Gran Premio della MotoGP, dominando la scena da “wild card” proprio con la Kawasaki Ninja ZX-10R del Paul Bird Motorsport. “Shakey” sarà dunque da tenere sotto stretta osservazione, altrettanto il campione in carica ed ex-capo-classifica di campionato Tommy Hill, sfortunatissimo ad Assen (vedi il problema tecnico in Gara 1), passato in un sol colpo da +10 a -22 da Brookes nella graduatoria dello “Showdown” dopo aver dominato nella “Main Season”. Il portacolori Swan Yamaha, tuttavia, è fiducioso di tornare sul gradino più alto del podio a Silverstone, tracciato (seppur nel “vecchio” layout) dove conquistò persino la Superpole da wild card nel mondiale 2006, all’epoca in sella ad una R1 del Rob Mac Racing (Virgin Yamaha). Obiettivo riscatto per Tommy, obiettivo riconferma per Alex Lowes, grande protagonista degli ultimi round (2 podi ed altrettante pole) con la Honda CBR 1000RR del Team WFR tanto da scavalcare nelle gerarchie Michael Laverty (pilota “ufficiale” con Samsung Honda), ritrovandosi al quarto posto in campionato e non particolarmente distante dalla vetta. Conta di stupire ancora Tommy Bridewell, con la BMW S1000RR del Supersonic Racing Team di Danilo Soncini tra le note positive della stagione 2012, riconfermatosi ad alti livelli anche ad Assen difendendosi egregiamente tra piloti e moto ufficiali nelle posizioni di vertice. Ci è riuscito il buon Bridewell, altrettanto (ed in che modo!) il nostro Luca Scassa, semplicemente sensazionale in Gara 1 al TT Circuit Van Drenthe riuscendo a battere con pieno merito e titolo nel confronto diretto Noriyuki Haga conquistando un più che positivo quarto posto, impossibilitato a ripetersi nella seconda manche per una partenza da dimenticare (17° al primo giro, 11° sul traguardo). “The Rocker” con la Padgett’s Honda conta di ripetersi anche a Silverstone per chiuder al meglio questa sua prima stagione nel BSB, un proposito condiviso da Noriyuki Haga ora tornato in piena corsa per la vittoria della “Riders’ Cup”, distante soli 3 punti da James Westmoreland. Tra gli attesi protagonisti del week-end per le due gare in programma domenica 30 settembre alle 12:45 e 16:30 locali doverosa menzione per Jakub Smrz, subito nelle posizioni che contano ad Assen all’esordio con la Aprilia RSV4 di Splitlath Redmond nonostante due motori “in fumo”, così come eccellenti “delusi” di questa stagione quali Stuart Easton, Alastair Seeley, Michael Rutter e John Laverty, al rientro dopo il divorzio con Splitlath Aprilia, questa volta con Pr1mo Bournemouth Kawasaki accanto al riconfermatissimo Chris Walker. MCE Insurance British Superbike Championship 2012 La Classifica dello Showdown 01- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 570 02- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 568 03- Tommy Hill- Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 548 04- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 534 05- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 532 06- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – 521 La situazione della Riders’ Cup 07- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 141 08- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 138 09- Ian Lowry – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – 121 10- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 117 11- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 111 12- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 95 13- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 93 14- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 69 15- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 57 16- Luca Scassa – Padgett’s Honda – Honda CBR 1000RR – 55 17- Patric Muff – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – 54 18- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 45 19- Peter Hickman – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 42 20- Dan Linfoot – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 30 21- Luke Quigley – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – 18 22- Karl Harris – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 16 23- Danny Buchan – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 16 24- Gary Mason – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 14 25- Robbin Harms – Doodson Motorsport – Honda CBR 1000RR – 14 26- Tristan Palmer – GBmoto Racing – Honda CBR 1000RR – 8 27- Scott Smart – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – 8 28- Freddy Foray – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 7 29- Alex Polita – Lloyds British/Ducati Coventry – Ducati 1199 Panigale – 5 30- James Hillier – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1 31- Mark Aitchison – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – 1 32- Jakub Smrz – Splitlath Redmond – Aprilia RSV4 – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy