BSB: a Oulton Park terzo round con tre gare in programma

BSB: a Oulton Park terzo round con tre gare in programma

Nel “May Day Bank Holiday Weekend”

Commenta per primo!

Tre gare tra domenica 6 e lunedì 7 maggio nell’ambito del “May Day Bank Holiday Week End”. A tre settimane da Thruxton il British Superbike torna in pista per il terzo appuntamento stagionale a Oulton Park, uno dei tracciati più tecnici e suggestivi del Regno Unito dove il gomito sinistro passa a meno di 30 centimetri da una quercia (“Deer Leap”) e con un errore è un attimo “tuffarsi” nel laghetto situato nei pressi del tornante “Shell” (per delucidazioni, chiedere a Karl Harris). Storica sede del BSB sin dai primi anni ’90, l’appuntamento di Oulton Park è destinato a far chiarezza sui valori in campo per una stagione mai così combattuta, uno dei pochi campionati dove il pronostico alla vigilia risulta oggettivamente impossibile. Tra Brands Hatch Indy e Thruxton tre differenti vincitori nelle tre gare sin qui disputate (in ordine cronologico Jon Kirkham, Ian Lowry e Joshua Brookes), con il risultato di trovare una classifica decisamente “corta” con cinque piloti racchiusi in 9 punti, l’ideale per una “Main Season” dove la lotta per la top-6 in prospettiva “Showdown” può riservare non poche sorprese. Per questo, specie in un week-end da “triple header” con 3 gare in due giorni (domenica si recupera la seconda manche annullata per impraticabilità della pista a Brands Hatch), vige la tematica del “vietato sbagliare”, testimoniato dal ritrovare al comando della classifica Ian Lowry, ex-protagonista del British Supersport con trascorsi nel mondiale Superbike con Kawasaki Factory, trovatosi a meraviglia in questa sua nuova avventura con il pluri-decorato team Padgett’s Honda. Talento emergente portato nel BSB dal team TAS Suzuki, Lowry si è trovato benissimo con la Fireblade tanto da conquistare un’eccezionale vittoria in Gara 1 a Thruxton, la storica prima affermazione nella categoria per la compagine di Clive Padgett, abituata a mietere successi nel Road Racing con John McGuinness, Bruce Anstey e compagnia, ma fino allo scorso 15 aprile ancora a quota 0 vittorie nel più competitivo campionato nazionale Superbike del pianeta. Lowry ha centrato così il primo successo personale e per il team della categoria, presentandosi da leader a Oulton Park con buoni riferimenti acquisiti in una produttiva giornata di test di settimana scorsa, indispensabili per sfruttare questo momento favorevole e giocarsela con un formidabile plotone di inseguitori. Il primo della lista non può che essere Joshua Brookes, protagonista di una sensazionale e vittoriosa rimonta in Gara 2 a Thruxton, ora 2° in campionato con la Suzuki GSX-R 1000 L2 del team Tyco Suzuki by TAS nonostante qualche problema di troppo incontrato nei test invernali. L’australiano, dal 2009 presenza fissa della categoria tra HM Plant Honda e TAS Suzuki, non nasconde le proprie ambizioni-campionato, condivise dal campione in carica Tommy Hill pronto alla riconferma dopo i 2 secondi posti raccolti nel 2° round stagionale. Sfortunato a Brands Hatch Indy, il #1 di casa Swan Yamaha punterà a ripetersi a Oulton Park dove ha vissuto “gioie e dolori” in questi anni: una vittoria sotto il diluvio nel luglio 2011, ma anche un infortunio nel Warm Up dopo aver conquistato la pole position (maggio dello scorso anno) ed il celebre errore del 2010 con l’addio ai sogni di gloria per il titolo a vantaggio di Ryuichi Kiyonari. Insomma, Hill dovrà dare il massimo in questo terzo round, consapevole della ritrovata forza del duo di casa Kawasaki Paul Bird, con Shane Byrne e Stuart Easton che vantano rispettivamente 4 e 2 vittorie in carriera sul tracciato nei pressi di Chester. Tra i piloti iscritti al campionato anche Michael Rutter (MSS Bathams Kawasaki) e Chris Walker (Pr1mo Bournemouth Kawasaki) sono riusciti a trionfare a Oulton Park nei primi anni 2000, più recentemente Michael Laverty, in trionfo sotto la pioggia nel 2010 con TAS Suzuki, chiamato a dare una svolta a questo sofferto inizio di stagione da portacolori Samsung Honda (ex-HM Plant) con il numero 13 comune denominatore in materia di posizione in classifica e punti conquistati. Per M-LAV, così come per il proprio compagno di squadra Jon Kirkham (vincitore dell’inaugurale gara della stagione 2012 a Brands Hatch), un’occasione importante per il riscatto su di un tracciato dove le Fireblade di Honda Racing UK hanno raccolto complessivamente 10 vittorie negli ultimi 7 anni. Ferma a quota 6 successi invece la Suzuki con Alastair Seeley, secondo alfiere TAS Racing, pronto a ritrovare la retta via dopo un week-end sottotono a Thruxton anche in previsione della North West 200 del 17-19 maggio prossimi. Grazie alla “rivoluzione regolamentare” imposta dal promoter MotorSportVision Racing per questa stagione (con il regolamento tecnico attuale riconfermato anche per il prossimo triennio), non è un caso che quest’anno siano comparsi al vertice volti noti e meno noti del motociclismo d’Oltremanica, con una concreta possibilità di ben figurare anche per i nostri portabandiera. Luca Scassa, dopo un promettente esordio a Brands Hatch, è ormai una realtà del BSB con Padgett’s Honda: sempre nella top-10 in qualifica, a ridosso della top-5 nelle due gare di Thruxton ritrovandosi ora al 9° posto in classifica ed in piena corsa-Showdown. L’ex campione italiano Superbike andrà alla scoperta di Oulton Park così come Alex Polita, alle prese con una Ducati 1199 Panigale del Jentin Doodson Motorsport tuttora “work-in-progress”, ma con la chance di conquistare qualche punticino nella gara di domenica 6 maggio grazie alla 10° posizione in griglia arpionata, secondo regolamento, con il giro veloce conseguito nell’unica gara disputatasi lo scorso mese di aprile a Brands Hatch. Partirà nelle prime file dello schieramento anche Tommy Bridewell, 6° sul tracciato “Indy”, riconfermato a tempo-pieno per la stagione 2012 con la BMW S1000RR del Supersonic Racing Team accanto ad un Patric Muff in evidenza a Thruxton. Chi invece vanta già dei trascorsi a Oulton Park è Noriyuki Haga, al via da wild card con Renegade Ducati nel 2004, ora chiamato alla prima prestazione dignitosa da pilota Swan Yamaha dopo aver incontrato non pochi problemi in sella alla Yamaha YZF R1. Sarà la volta buona per ritrovare il “Nitronori” che tutti conosciamo? MCE Insurance British Superbike Championship 2012 La classifica dopo i primi 2 round 01- Ian Lowry – Padgett’s Racing – Honda CBR 1000RR – 49 02- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 47 03- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 43 04- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 40 05- Shane Byrne – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 38 06- Stuart Easton – Rapid Solicitors Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 24 07- James Westmoreland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 22 08- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 21 09- Luca Scassa – Padgett’s Racing – Honda CBR 1000RR – 18 10- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 16 11- Tommy Bridewell – Supersonic Racing Team – BMW S1000RR – 16 12- Gary Mason – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 14 13- Michael Laverty – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 13 14- Dan Linfoot – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 9 15- Noriyuki Haga – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 9 16- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 8 17- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – 8 18- Freddy Foray – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 7 19- Alex Polita – Jentin Doodson Motorsport – Ducati 1199 Panigale – 5 20- Chris Walker – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 5 21- Peter Hickman – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 4 22- Scott Smart – Moto Rapido Racing – Ducati 1199 Panigale – 2 23- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – 2 24- James Hillier – Pr1mo Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1 Classifica dei “Podium Credits” per lo Showdown 01- Joshua Brookes – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 4 02- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 4 03- Ian Lowry – Padgett’s Racing – Honda CBR 1000RR – 3 04- Jon Kirkham – Samsung Honda – Honda CBR 1000RR – 3 05- Alastair Seeley – Tyco Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – 2 06- Michael Rutter – MSS Bathams Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy