BSB Thruxton Qualifiche: pazzesco Shane Byrne, pole e record

BSB Thruxton Qualifiche: pazzesco Shane Byrne, pole e record

Shane Byrne conquista la terza pole (seconda Superpole) consecutiva nel BSB, in prima fila Bridewell e Linfoot, esclusi al Q2 Haslam e O’Halloran.

Mentre i suoi più diretti inseguitori in campionato Leon Haslam (15° in griglia) e Jason O’Halloran (11°) sono stati clamorosamente esclusi nel corso del Q2, sul velocissimo tracciato di Thruxton Shane Byrne mette a segno la terza pole position consecutiva, la seconda Superpole “vecchio stile” di fila (format re-introdotto a partire dall’ultimo round disputatosi a Snetterton) e, per non farsi mancare nulla, con la Ducati Panigale R del Paul Bird Motorsport stampa il nuovo record assoluto dell’anello ad alta velocità dell’Hampshire. Se nel decisivo Q3 (Superpole) si è per certi versi “accontentato” del crono di 1’14″315 distanziando di 2/10 uno scatenato Tommy Bridewell ed il sempre più convincente Dan Linfooot, nel corso della tagliola rappresentata dal Q2Shakey‘ è stato il primo e finora unico motociclista ad infrangere il muro dell’1’14” sull’anello ad alta velocità di Thruxton fermando i cronometri sull’1’13″843, il tutto con una velocità media sul giro semplicemente pazzesca: 184,8 orari, più di qualsiasi primato della MotoGP (a Phillip Island nel 2013 Jorge Lorenzo conquistò la pole position a 182.1 km/h di media).

Un confronto chiaramente improponibile, ma che sottolinea la tipologia di fast track di Thruxton, a maggior ragione pensando che i 31 piloti del British Superbike corrono senza alcun aiuto elettronico: niente traction control, men che meno anti-wheelie o launch control, garanzia di spettacolo e di una formula ammaliante per pubblico, addetti ai lavori e per gli stessi piloti. Recordman della serie con (finora) 4 titoli e 71 vittorie in carriera, Byrne domani in Gara 1 (partenza alle 13:30 locali, le 14:30 italiane) scatterà per il terzo round di fila dalla pole con un’occasione d’oro per consolidare la leadership di campionato a scapito di Leon Haslam e Jason O’Halloran, clamorosamente fuori gioco nel corso della tagliola del Q2 ritrovandosi costretti a scattare rispettivamente dalla quindicesima e dall’undicesima casella. L’ex capoclassifica ‘Pocket Rocket‘ sconta il pessimo weekend di tutto il team GBmoto Kawasaki (Hickman 10°, Ellison addirittura 23° e fuori nel Q1), mentre dopo la prima vittoria in carriera conseguita in Gara 1 a Snetterton ‘O’Show‘ prenderà il via dalla quarta fila lasciando campo aperto al compagno di squadra Dan Linfoot, buon terzo per quanto battuto di soli 4 millesimi nella corsa al 2° crono da un fantastico Tommy Bridewell.

Tommy Bridewell spettacolare 2° in griglia con Bennetts Suzuki
Tommy Bridewell spettacolare 2° in griglia con Bennetts Suzuki

Rigenerata dal regolamento BSB, la Suzuki GSX-R 1000 si conferma moto competitiva nel contesto-BSB grazie al funambolico TB46 ed all’ottivo lavoro compiuto da tutto il team Halsall Bennetts Suzuki, non suffragato dalle performance di un Ryuichi Kiyonari sedicesimo in griglia e già con il pensiero alla 8 ore di Suzuka in agenda settimana prossima. Nel novero dei piloti qualificatisi per la Superpole non è mancato Luke Mossey, quarto in griglia su Quattro Plant Kawasaki ad aprire la seconda fila con accanto Michael Laverty (TAS BMW) e Lee Jackson (vincitore a Thruxton nella Stock 1000 britannica 2014), in terza nell’ordine Billy McConnell e la coppia del Lee Hardy Racing formata dal recordman della North West 200 Alastair Seeley (8°) e dal rookie Jake Dixon (9°). Se il nostro Vittorio Iannuzzo prenderà il via dalla trentunesima casella complice il divorzio tra Howie Mainwaring ed il Smiths Racing, Christian Iddon ha vissuto una giornataccia qualificandosi quattordicesimo mentre Richard Cooper, competitivo nelle libere, figura inaspettatamente 17° a precedere Martin Jessopp (caduto nel Q2). A terra nel corso della prima sessione di qualifica alla Campbell anche Glenn Irwin, 24° con l’altro Ducatista Danny Buchan 22°, conferma di come sia Shane Byrne a far la differenza nel BSB con la Panigale ed a maggior ragione a Thruxton: leader di tutte e tre le sessioni di prove libere, il più veloce nelle qualifiche tra Q1 (1’14″574), Q2 (record in 1’13″843) e Q3/Superpole (1’14″315). Pazzesco Shakey!

MCE Insurance British Superbike Championship 2016
Thruxton Race Circuit
Classifica Datatag Extreme Qualifying (Q3 Superpole)

01- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – 1’14.315
02- Tommy Bridewell – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.275
03- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 0.279
04- Luke Mossey – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.328
05- Michael Laverty – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 0.706
06- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.715
07- Billy McConnell – FS-3 Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.732
08- Alastair Seeley – Royal Air Force BMW – BMW S1000RR – + 1.006
09- Jake Dixon – Briggs Equipment BMW – BMW S1000RR – + 1.071

La Griglia di Partenza di Gara 1

01- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R
02- Tommy Bridewell – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
03- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP
04- Luke Mossey – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R
05- Michael Laverty – Tyco BMW – BMW S1000RR
06- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR
07- Billy McConnell – FS-3 Racing – Kawasaki ZX-10R
08- Alastair Seeley – Royal Air Force BMW – BMW S1000RR
09- Jake Dixon – Briggs Equipment BMW – BMW S1000RR
10- Peter Hickman – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R ****
11- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP ****
12- James Rispoli – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 ****
13- Jakub Smrz – Smiths Racing – BMW S1000RR ****
14- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR ****
15- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R ****
16- Ryuichi Kiyonari – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 ****
17- Richard Cooper – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR ****
18- Martin Jessopp – Riders Motorcycles BMW – BMW S1000RR ****
19- Filip Backlund – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R ***
20- Stuart Easton – ePayMe Yamaha – Yamaha YZF R1 ***
21- Jack Kennedy – Team WD-40 Kawasaki – Kawasaki ZX-10R ***
22- Danny Buchan – Lloyds British Moto Rapido – Ducati Panigale R ***
23- James Ellison – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R ***
24- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R ***
25- Luke Stapleford – Smiths Racing – BMW S1000RR ***
26- Jenny Tinmouth – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP ***
27- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 ***
28- Aaron Zanotti – Platform Hire Yamaha – Yamaha YZF R1 ***
29- Josh Wainwright – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR ***
30- Josh Hook – Team WD-40 Kawasaki – Kawasaki ZX-10R ***
31- Howie Mainwaring – Smiths Racing – BMW S1000RR **
32- Vittorio Iannuzzo – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R *

* Non ammesso al Q1

** Non prenderà parte alle due gare, divorzio con il Smiths Racing

*** Fuori al Q1

**** Fuori al Q2

Photo Courtesy @PBM_Team @JonJessopphotos

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy