BSB Thruxton, Prove 2: exploit di Tarran Mackenzie

BSB Thruxton, Prove 2: exploit di Tarran Mackenzie

Miglior tempo (con il dubbio per un taglio di chicane) di Tarran Mackenzie ed il BSB concede sempre spettacolo: 14 piloti in meno di 1 secondo e si gira a 180 km/h di media!

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Tarran Mackenzie

Quattordici piloti racchiusi in 867 millesimi di secondo, quattro differenti case costruttrici rappresentate ai primi quattro posti, un talento emergente come Tarran Mackenzie in cima al monitor dei tempi. In tre punti riassunto lo show del BSB British Superbike al termine di una seconda sessione di prove libere sul (velocissimo) tracciato di Thruxton dalle molteplici tematiche d’interesse, sempre con il leit motiv rappresentato dal confronto tra le “vecchie volpi” ed i “giovani leoni” del motociclismo britannico. In quest’ultima classificazione rientra con pieno merito e titolo Tarran Mackenzie: il figlio d’arte, protagonista già a Brands Hatch, si è confermato ad alti livelli con la R1 di McAMS Yamaha facendo registrare il miglior tempo delle FP2 in 1’15″268, 193 millesimi meglio rispetto ad uno specialista di Thruxton come Peter Hickman (Smiths Racing BMW), primatista della mattinata.

Per “Taz” un crono… col dubbio, in virtù di un (presunto) taglio di chicane che dovrebbe avergli garantito questa performance, ma va detto che per tutto l’arco della sessione l’ex Campione British Supersport si è espresso su convincenti livelli di competitività. Una buona notizia per il team McAMS Yamaha che piazza anche il mattatore di Brands Hatch Josh Brookes (4 vittorie nelle ultime 5 gare da lui disputate a Thruxton) in undicesima posizione, mentre là davanti torna protagonista Glenn Irwin con un terzo crono niente male con la Ducati Panigale R #2 del Paul Bird Motorsport.

A proposito di Ducati, conferma la sua crescita da rookie Andrew Irwin (10°), così come ribadisce l’ottimo affiatamento con la bicilindrica Tommy Bridewell, già sesto al suo secondo weekend da alfiere Moto Rapido Ducati ritrovandosi a stretto contatto con Jake Dixon (4° e poleman a Thruxton 12 mesi or sono) ed il capo-classifica di campionato Leon Haslam (5°). Nella top-10 si rivedono Richard Cooper, Jason O’Halloran e Christian Iddon, non Bradley Ray che conclude quattordicesimo, ma pur sempre parte integrante del plotone di 14 piloti racchiusi in meno di 1″…

AGGIORNAMENTO – Prevedibilmente il tempo di Tarran Mackenzie è stato cancellato, pertanto Peter Hickman comanda la graduatoria dei tempi a precedere Glenn Irwin, Jake Dixon e Leon Haslam.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy