BSB Sylvain Guintoli prova a Mallory Park la nuova Suzuki GSX-R 1000

BSB Sylvain Guintoli prova a Mallory Park la nuova Suzuki GSX-R 1000

Test a sorpresa sotto la pioggia per Sylvain Guintoli con la Suzuki GSX-R 1000 dell’Hawk Racing in prefigurazione MCE BSB per la stagione 2017.

di Alessio Piana, @alessiopiana130

Una prima presa di contatto a Sepang della moto in configurazione 8 ore di Suzuka e con pneumatici Bridgestone, ma adesso per Sylvain Guintoli è arrivato il primo, effettivo ‘shakedown’ con la Suzuki GSX-R 1000 in prefigurazione MCE BSB in vista del British Superbike 2017. Il Campione del Mondo 2014, di ritorno nel BSB dopo l’esperienza del 2009 con Crescent Suzuki, ha avuto modo di testare la nuova ‘Gixxer’ sotto la pioggia a Mallory Park grazie alla disponibilità dell’Hawk Racing, struttura che lo farà correre sotto le insegne Bennetts Suzuki.

Per la compagine di Stuart Hicken una corsa contro il tempo per consentire a ‘Guinters’ di provare per la prima volta la nuova GSX-R 1000, tanto che la moto non era ancora al 100 % nella sua versione definitiva: propulsore Stock, ma già equipaggiata con la centralina elettronica unica MoTeC M170 prevista dal regolamento vigente del BSB.

Senza aiuti elettronici, nonostante le insidie del maltempo, Guintoli ha macinato chilometri aspettando il primo, probante test in Spagna in agenda nelle prossime settimane, in questa circostanza con la disponibilità della Suzuki GSX-R 1000 in versione definitiva.

Sylvain Guintoli prende contatto con la nuova Suzuki GSX-R 1000
Sylvain Guintoli prende contatto con la nuova Suzuki GSX-R 1000

Accanto a Sylvain Guintoli sotto le insegne Bennetts Suzuki correrà il figlio d’arte e campione britannico Superstock 1000 in carica Taylor Mackenzie, ma Hawk Racing porterà in pista una terza moto con i colori Buildbase Suzuki affidata al diciannovenne Bradley Ray.

Photo Courtesy Official BSB – Impact Images

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy