BSB: Leon Haslam vuole spezzare il tabù titolo “Siamo più forti del 2017”

BSB: Leon Haslam vuole spezzare il tabù titolo “Siamo più forti del 2017”

Per il terzo anno di fila Leon Haslam con Kawasaki darà l’assalto al titolo del BSB: un tabù da sfatare, ma con la consapevolezza dei propri mezzi…

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Leon Haslam posa accanto la sua Kawasaki Ninja ZX-10RR

Vice-Campione nel 2006, 2008 e 2016, terzo lo scorso anno dopo essersi presentato al decisivo round di Brands Hatch con oltre 30 punti di vantaggio nei confronti dei suoi due diretti avversari nella corsa al titolo. A tutti gli effetti per Leon Haslam laurearsi Campione del British Superbike è un tabù, un traguardo sfiorato soprattutto nell’ultimo biennio diventando, nella storia del BSB, il pilota “senza corona” più vincente di tutti i tempi con 81 podi comprensivi di 31 vittorie.

Per sua stessa decisione rimasto per il terzo anno consecutivo nel più competitivo campionato nazionale Superbike del pianeta, Pocket Rocket per la stagione 2018 punta definitivamente a sfatare il tabù-titolo. Per farlo ha trovato conferma nei piani Kawasaki per il BSB ed in diverse apparizioni internazionali (wild card ad Imola nel World Superbike con Puccetti, sarà nuovamente al via della 8 ore di Suzuka), trovando una continuità in termini di squadra: per il secondo anno consecutivo correrà con il team Bournemouth Kawasaki, per ragioni di sponsorizzazione ribattezzato JG Speedfit Kawasaki.

Sono impaziente di tornare in sella“, ha ammesso Leon Haslam nel corso di un incontro con i fans al Carole Nash Motorcycle Live Show all’ExCeL di Londra. “I primi test 2018 (disputatisi a Jerez, ndr) sono andati bene e, lo devo ammettere, siamo in una posizione migliore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno“.

Nel 2017 Leon Haslam aveva iniziato la stagione mettendo a segno una perentoria doppietta “in casa” a Donington, comandando di fatto la classifica generale fino all’incredibile, rocambolesca finale di Brands Hatch. “Torneremo in pista tra un paio di settimane a Cartagena dove ci sarà il primo confronto diretto con i nostri avversari. Proseguiremo il lavoro iniziato a Jerez con l’obiettivo di presentarci nel miglior modo possibile a Donington Park“, l’ammissione del vice-Campione del Mondo Superbike 2010, deciso a rendere il suo 2018 come un anno indimenticabile…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy