BSB Knockhill Prove: Michael Laverty per 0″036 su Byrne

BSB Knockhill Prove: Michael Laverty per 0″036 su Byrne

Diciassette piloti racchiusi in meno di 1 secondo: il BSB sin dalle prime prove libere regala spettacolo sui saliscendi di Knockhill.

I primi due racchiusi in soli 36 millesimi, un plotone di addirittura diciassette piloti compresi in meno di 1″ con rappresentate tutte le più prestigiose case motociclistiche. Chiaramente su di uno short track come Knockhill, toboga di poco più di 2 chilometri che si snoda lungo le colline scozzesi con tempi sul giro intorno di 50″, tutto questo diventa più facile, ma l’elevato tasso di competitività del British Superbike 2016 lo si evince anche da questi interessantissimi riscontri. Con tutte le premesse per due gare avvincenti, la seconda sessione di prove libere disputatasi nel pomeriggio di venerdì 24 giugno ha proposto in cima al monitor dei tempi Michael Laverty in 48″009 a precedere di 0″036 Shane Byrne con tutti gli attesi big della serie a stretto contatto, Leon Haslam (3°) compreso.

Vincitore dell’inaugurale gara 2016 disputatasi a Silverstone, Michael Laverty sul tracciato dove vinse nel 2012 con Samsung Honda ha condotto la BMW S1000RR del TAS Racing davanti a tutti seguito ad una manciata di millesimi dal recordman del BSB Shane Byrne, per sua stessa ammissione inaspettatamente competitivo su di un tracciato dove ha faticato nei test privati dello scorso mese di aprile. Reduce dalla vittoria di Gara 2 a Brands Hatch Indy (la prima per la Ducati Panigale nel BSB), ‘Shakey‘ sulla pista dove è salito sul gradino più alto del podio in 10 distinte occasioni (8 nelle ultime 10 gare disputate) ha contenuto a 0″036 lo svantaggio seguito dal capoclassifica di campionato Leon Haslam, terzo con la prima di tre Kawasaki GBmoto e l’unico ad aver centrato due vittorie in questo primo scorcio di campionato.

Aspettando le qualifiche ufficiali di domani e le due gare in agenda domenica (trasmesse in TV per l’Italia da Eurosport 2 a partire dalle 19:30), nel lotto dei protagonisti non manca il poleman di Brands Hatch Indy Luke Mossey (4° su Quattro Plant Kawasaki) seguito da John Hopkins, in evidenza con la R1 del team ePayMe THM Yamaha di Tommy Hill ulteriormente impreziosita di sviluppi tecnici in questa lunga sosta offerta del calendario. Nella top-10 spazio anche per le Honda Fireblade di Dan Linfoot (6°) e Jason O’Halloran (9°) più Peter Hickman (7°), Christian Iddon (8°) e Richard Cooper (10°), mentre al rientro dopo la frattura alla clavicola sinistra rimediata nell’ultimo round Ryuichi Kiyonari è 13° tra James Ellison (fermato da un problema tecnico) e l’idolo di casa Stuart Easton (14°).

Se Lady Jenny Tinmouth (celebrerà le 100 gare disputate nel BSB domenica) e Josh Wainwright (sostituto dell’infortunato Matej Smrz in PR Racing) sono finiti a terra senza conseguenze nel corso della FP2, tra le novità del weekend spicca la rivelazione del British Supersport Jake Dixon, all’esordio già 17° con la seconda BMW del Lee Hardy Racing, 26° direttamente dal WSBK invece Josh Hook con l’unica Kawasaki ZX-10R del Team WD-40 GR MotoSport. Debutto assoluto sui saliscendi di Knockhill per il nostro Vittorio Iannuzzo, in grado di migliorarsi nel corso della prima giornata di attività passando dal 51″729 della prima al 50″424 della seconda sessione.

MCE Insurance British Superbike Championship 2016
Knockhill Racing Circuit
Classifica Prove Libere 2

01- Michael Laverty – Tyco BMW – BMW S1000RR – 48.009
02- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 0.036
03- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.177
04- Luke Mossey – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.271
05- John Hopkins – ePayMe Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.319
06- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 0.352
07- Peter Hickman – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.359
08- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 0.455
09- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 0.594
10- Richard Cooper – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.607
11- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 0.643
12- James Ellison – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.699
13- Ryuichi Kiyonari – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.837
14- Stuart Easton – ePayMe Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.840
15- Tommy Bridewell – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.856
16- Danny Buchan – Lloyds British Moto Rapido – Ducati Panigale R – + 0.857
17- Jake Dixon – Royal Air Force BMW – BMW S1000RR – + 0.892
18- Billy McConnell – FS-3 Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.104
19- Alastair Seeley – Royal Air Force BMW – BMW S1000RR – + 1.191
20- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 1.232
21- Jakub Smrz – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 1.379
22- Filip Backlund – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.503
23- James Rispoli – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – + 1.670
24- Martin Jessopp – Ridersmotorcycles.com BMW – BMW S1000RR – + 1.684
25- Aaron Zanotti – Platform Hire Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.751
26- Josh Hook – Team WD-40 Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.873
27- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – + 1.921
28- Howie Mainwaring – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 1.937
29- Jenny Tinmouth – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 2.215
30- Josh Wainwright – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR – + 2.247
31- Vittorio Iannuzzo – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.415

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy