BSB Brands Hatch Qualifiche Joshua Brookes torna in pole

BSB Brands Hatch Qualifiche Joshua Brookes torna in pole

Qualifiche bagnate a Brands Hatch con Joshua Brookes che stampa un giro capolavoro: pole a precedere Mossey e Linfoot, 6° Byrne, 8° Haslam.

Toh, chi si rivede! Le qualifiche (bagnate) del British Superbike andate in scena sul tracciato “Grand Prix” di Brands Hatch proiettano in pole position, per la prima volta dal suo ritorno nella serie, Joshua Brookes, mostratosi competitivo in sella alla (privata) Yamaha R1 dell’Anvil Hire TAG Racing in tutte le tre sessioni di cronometrate disputatesi in condizioni di scarsa aderenza. Per l’australiano, Campione 2015 da assoluto mattatore, un segno di continuità al doppio-podio di Snetterton, nella convinzione domani di dar vita a due gare da protagonista.

QUINTO POLEMAN IN SEI ROUND – L’alternanza di protagonisti del BSB è testimoniata da questo dato: in 6 round, 5 differenti piloti si sono assicurati la pole position. Dopo Leon Haslam, James Ellison, Luke Mossey e Shane Byrne, sui 3.916 metri di pura adrenalina di Brands Hatch è stato il turno di Joshua Brookes. Tornato quest’anno nel BSB accettando la sfida del TAG Racing (non propriamente una squadra di prima fascia) per riscattare il fallimentare 2016 vissuto nel World Superbike, l’australiano ha messo a segno un giro-capolavoro nel decisivo Q3 da 10 minuti riservato ai 9 migliori piloti emersi dal Q2. Con il best lap di 1’35″198 ha distanziato il capo-classifica di campionato Luke Mossey (secondo dopo una FP3 problematica con annessa caduta) di 658 millesimi, distacco analogo accusato da un ritrovato Dan Linfoot, autore del terzo tempo trovandosi sempre più a suo agio con la nuova Honda CBR 1000RR Fireblade SP2.

BIG BRANDS WASH – In una prima fila inedita non c’è spazio per l’effettivo mattatore delle prove, quel Shane Byrne che ha messo in mostra un passo-gara incredibile, ma si ritroverà costretto a prender il via di Gara 1 dalla sesta casella. Conseguenza della rivoluzione dei valori in campo offerti dalla pioggia, presentatasi copiosamente intorno alle 15:00 locali, comportando uno slittamento del programma (cancellata anche la gara del British MotoStar) e l’inizio delle ostilità alle 16:20 in punto senza, da regolamento, la “Superpole vecchio stile“. In tutto questo ‘Shakey‘ scatterà dalla seconda fila affiancato da Peter Hickman (molto veloce sul bagnato, 4°) e John Hopkins (positivo 5°), seguito da James Ellison (con l’amico Mark Cavendish al suo seguito ai box) e da Leon Haslam. Per ‘Pocket Rocket‘ l’ottavo crono e l’ennesimo problema tecnico accusato alla conclusione del Q2: un imprevisto che dovrebbe far pensare, considerato che simili problematiche erano già state riscontrate nei test tra Snetterton e Cadwell Park…

DOMANI LE GARE SU EUROSPORT 2 – Se al rientro Christian Iddon si è qualificato 11° davanti a Jason O’Halloran, Jake Dixon, l’altro rientrante Glenn Irwin con Sylvain Guintoli addirittura soltanto 18°, in via precauzionale non ha preso parte alle qualifiche ufficiali Jakub Smrz in seguito al pauroso volo delle FP3. Domani le due manche: alle 14:15 Gara 1 in diretta TV su Eurosport 2, seguirà alle 23:30 la differita di Gara 2.

MCE Insurance British Superbike Championship 2017
Brands Hatch GP
Classifica Q3

01- Joshua Brookes – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – 1’35.198
02- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 0.658
03- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – + 0.667
04- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 0.702
05- John Hopkins – Moto Rapido – Ducati Panigale R – + 0.822
06- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 0.971
07- James Ellison – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.180
08- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.633
09- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.962

La Griglia di Partenza di Gara 1

01- Joshua Brookes – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1
02- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR
03- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2
04- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR
05- John Hopkins – Moto Rapido – Ducati Panigale R
06- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R
07- James Ellison – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1
08- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR
09- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R
10- Billy McConnell – Quattro Plant FS-3 – Kawasaki ZX-10RR
11- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR
12- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2
13- Jake Dixon – RAF Regular & Reserve – Kawasaki ZX-10RR
14- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R
15- Lee Jackson – Smiths Racing – BMW S1000RR
16- Michael Laverty – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1
17- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR
18- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
19- Martin Jessopp – RidersMotorcycles.com BMW – BMW S1000RR
20- Andy Reid – Tyco BMW – BMW S1000RR
21- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
22- Taylor Mackenzie – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
23- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1
24- Aaron Zanotti – Platform Hire Yamaha – Yamaha YZF R1
25- Jakub Smrz – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR *

* Per la caduta nelle FP3 non ha preso parte alle Qualifiche

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy