BSB Brands Hatch Indy, Qualifiche: fantastico Bradley Ray in pole

BSB Brands Hatch Indy, Qualifiche: fantastico Bradley Ray in pole

Doppietta a Donington Park, pole position a Brands Hatch Indy: il 20enne Bradley Ray con la Suzuki GSX-R 1000 continua ad impressionare nel BSB.

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Bradley Ray in pole a Brands Hatch Indy

Un 20enne che fa impazzire il pubblico d’Oltremanica e sta rivoluzionando gli equilibri del British Superbike. Evidentemente non sazio della strepitosa doppietta conquistata due settimane or sono a Donington Park, da capo-classifica di campionato Bradley Ray si è assicurato la pole position sul tracciato “Indy” di Brands Hatch a precedere due veterani del Bennetts BSB come Shane Byrne (secondo a soli 97 millesimi) e James Ellison, terzo a completare una prima-fila multi-marca con rappresentate nell’ordine Suzuki, Ducati e Yamaha.

FANTASTICO “DOUBLE RAY” – Sembrava ieri persino in difficoltà, Bradley Ray. Il nuovo baby-prodigio del motociclismo britannico si era ritrovato diciassettesimo al termine delle seconde libere, mostrandosi tuttavia fiducioso. “So di avere il passo“, l’ammissione del pupillo di Stuart Hicken, alla quale ha fatto seguire i fatti: nel decisivo Q3 ha indovinato un giro (quasi) perfetto in 44″997, vicino alla pole record di 44″728 siglata nel 2015 da James Ellison. Per l’occhialuto originario di Ashford tutto questo davanti allo stesso portacolori TAG Yamaha, ad un Shane Byrne (Be Wiser PBM Ducati) a soli 97 millesimi ed il più veloce tra Q1 e Q2, ma non solo: nel suo giro veloce si è ritrovato davanti Tarran Mackenzie in pieno Brabham Straight, riuscendo ad evitarlo ed assicurarsi una pole tra le più “giovani” di sempre del BSB. Davvero un momento d’oro per Bradley Ray, doveroso ricordarlo non-ancora-ventunenne…

GLI AVVERSARI – Seppur rallentato a più riprese dal consueto traffico dell’ora di punta (prerogativa del budello da 1.944 metri del circuito Indy), Shane Byrne ha ottenuto per Gara 1 un posto in prima fila con accanto James Ellison, a seguire Michael Laverty (con Tyco BMW quarto e 4 case rappresentate ai primi 4 posti) con Leon Haslam quinto davanti a Tommy Bridewell, in evidenza con la Suzuki GSX-R 1000 del rientrante Halsall Racing Team con il supporto di Stefano Caracchi. Tra i 9 ammessi al decisivo Q3 anche Jake Dixon (7°) ed il giovanissimo Tarran Mackenzie (superlativo 9° con McAMS Yamaha), ottavo Jason O’Halloran incappato in una scivolata alla Druids a Q2 in corso e rispedito in pista in temi-record da Honda Racing UK.

18 PILOTI IN 0″754, NOMI ILLUSTRI NON SUPERANO IL Q2 – Cosa significa ottenere un buon giro in una qualifica del BSB sul circuito Indy di Brands Hatch viene testimoniato dai verdetti del Q2 con tutti e 18 i piloti racchiusi in soli 754 (!) millesimi. In questa corsa contro il tempo basta un soffio per ritrovarsi esclusi dal decisivo Q3 come testimoniano nomi illustri: Christian Iddon (10°) per soli 14 millesimi a vantaggio di Tommy Bridewell (9°), fuori anche Glenn Irwin (12° dopo il 2° tempo del Q1), Luke Mossey (13° sul tracciato dove dominò lo scorso anno), Peter Hickman (14°) e Danny Buchan, addirittura diciassettesimo dopo il brillante weekend vissuto a Donington Park.

JOSH BROOKES (20°) FUORI AL Q1 – Il primo colpo di scena delle qualifiche si è tuttavia registrato nel corso del Q1. Nonostante (almeno…) 6 tentativi di time attack con pista libera, Joshua Brookes non è andato oltre il 20° tempo in 45″929 ritrovandosi clamorosamente estromesso dalla prima tagliola delle qualifiche ufficiali. Vero, con i primi 21 (frutto della tipologia di layout del circuito Indy) racchiusi in 749 millesimi (!) tutto può succedere, ma dal Campione 2015 e vice-Campione in carica ci si aspettava legittimamente di più. “Non siamo abbastanza veloci“, il primo commento dell’australiano, ventesimo in un turno dove il suo giovane ed acciaccato compagno di squadra Tarran Mackenzie ha concluso sesto per poi qualificarsi per il decisivo Q3. “Mi sto adattando alla nuova squadra (passato da TAG Racing a McAMS Yamaha, ndr), una moto per certi versi completamente nuova così come lo sono le Pirelli 2018. Non è difficile trovare un buon setting: dopo il primo run siamo tornati alla messa a punto delle FP3, ma questo non ha sortito gli effetti sperati. Una situazione davvero frustrante“, ha candidamente ammesso Brookes, al quale il circuito Indy non è mai andato a genio: nessuna vittoria in carriera ed un bottino di soli 4 podi, il peggiore a titolo personale sui vari tracciati d’Oltremanica.

DOMANI LE GARE IN DIRETTA TV – AutomotoTV (canale 148 di Sky) garantirà domani la trasmissione in diretta delle due gare alle 14:25 e 17:25 italiane. Le due manche saranno successivamente disponibili, in forma integrale, su Corsedimoto.com

2018 Bennetts British Superbike Championship
Brands Hatch Indy
Classifica Qualifiche (Q3)

01- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 44.997
02- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 0.097
03- James Ellison – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.148
04- Michael Laverty – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.318
05- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 0.321
06- Tommy Bridewell – Movuno.com Halsall Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.394
07- Jake Dixon – RAF Regular & Reserves – Kawasaki ZX-10RR – + 0.453
08- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 0.530
09- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.866

La Griglia di Partenza di Gara 1

01- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
02- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R
03- James Ellison – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1
04- Michael Laverty – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR
05- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR
06- Tommy Bridewell – Movuno.com Halsall Racing – Suzuki GSX-R 1000
07- Jake Dixon – RAF Regular & Reserves – Kawasaki ZX-10RR
08- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR
09- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1
10- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR
11- Richard Cooper – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
12- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R
13- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR
14- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR
15- Jakub Smrz – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR
16- Taylor Mackenzie – Moto Rapido Ducati – Ducati Panigale R
17- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR
18- Kyle Ryde – CF Motorsport Yamaha – Yamaha YZF R1
19- Gino Rea – OMG Racing UK LTD – Suzuki GSX-R 1000
20- Josh Brookes – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1
21- Mason Law – Team WD-40 Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR
22- Sylvain Barrier – Smiths Racing – BMW S1000RR
23- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1
24- Carl Phillips – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

Gli orari delle Dirette TV su AutomotoTV

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy