BSB Brands Hatch Indy Gara 2: Byrne porta la Panigale alla prima vittoria

BSB Brands Hatch Indy Gara 2: Byrne porta la Panigale alla prima vittoria

Nel BSB a Brands Hatch Indy Shane Byrne conquista Gara 2 e porta la Ducati Panigale al primo successo nella serie, Leon Haslam capoclassifica di campionato.

Shakey is back” e la Ducati Panigale conquista la prima, storica vittoria nel BSB. Il terzo appuntamento stagionale del più competitivo campionato nazionale Superbike del pianeta disputatosi sul tracciato ‘Indy’ di Brands Hatch è andato in archivio con il ritorno al successo del quattro volte Campione Shane Byrne, la riconferma ai vertici di Leon Haslam (in trionfo in una spaziale Gara 1) ed una rimarchevole costante: l’elevato livello di competitività, tutto a vantaggio dello spettacolo. In un plotone di testa a tratti con 5 piloti pienamente in corsa per il successo, la seconda manche sui 1.944 metri dell’impianto di Kent ha premiato la grinta, la determinazione e la classe di Byrne, raggiante per questo attesissimo ritorno sul gradino più alto del podio che lo proietta ora al secondo posto in campionato a sole 3 lunghezze dal leader Leon Haslam.

BYRNE RITORNA AL SUCCESSO, IL PRIMO PER LA PANIGALE – Autore di un’anonima Gara 1 conclusa soltanto in nona posizione complice una partenza completamente da dimenticare, nella seconda corsa in programma il quattro volte Campione del BSB (2003, 2008, 2012 e 2014) ha chiarito, con una prestazione d’autore, il perchè è diventato il recordman della serie. Sfruttando l’ingresso della Safety Car nel corso del 9° dei 10 giri previsti per il cedimento del propulsore della BMW S1000RR di Michael Laverty, al restart il 39enne pilota britannico dalla quinta posizione ha sorpassato uno dopo l’altro i suoi diretti avversari, completando l’opera a 3 tornate dal termine a scapito di Richard Cooper, confermatosi ad alti livelli dopo la superlativa vittoria di Gara 2 ad Oulton Park. Per Shane Byrne non si tratta soltanto della 69esima affermazione in carriera su 303 gare disputate ponendo la parola fine ad un digiuno che perdurava dallo scorso mese di settembre, ma entra ancor più nella storia della categoria consegnando alla Ducati Panigale il primo, attesissimo trionfo nella serie. Dal debutto del 2012 con lo sviluppo (complicato per l’adattamento con la centralina elettronica MoTeC M170) affidato ai nostri Alex Polita e Matteo Baiocco, finalmente la Superbike di nuova generazione di Bologna ha centrato la vittoria nel BSB con il futuro a dir poco roseo: Ducati Corse con il Paul Bird Motorsport ha infatti siglato un contratto triennale…

Il duello tra Shane Byrne e Richard Cooper di Gara 2
Il duello tra Shane Byrne e Richard Cooper di Gara 2

HASLAM CAPOCLASSIFICA – Se Byrne ha festeggiato in Gara 2, nella prima manche Leon Haslam ha dimostrato di essere ampiamente un legittimo pretendente al titolo. Rimontando una posizione dopo l’altra, ‘Pocket Rocket‘ per soli 57 millesimi è riuscito a beffare al photofinish il proprio compagno di squadra James Ellison (tradito in Gara 2 da un problema tecnico quando si ritrovava in testa) centrando la seconda vittoria nelle ultime tre gare e, con i 16 punti frutto del terzo posto di Gara 2, ritrovandosi al comando della classifica a quota 93, 3 lunghezze di vantaggio su Byrne, 7 su Christian Iddon (Tyco BMW by TAS) con Richard Cooper a -19, ma sempre più consolidata certezza della serie con Buildbase BMW. Tra i protagonisti del weekend c’è spazio per uno scatenato Tommy Bridewell, con la superstite GSX-R 1000 del team Bennetts Halsall Suzuki salito sul terzo gradino del podio di Gara 1, confermando come la ‘Gixxer’ possa tuttora dire la sua nel BSB. Un 12° ed un 11° posto invece per John Hopkins (ePayMe Yamaha) nel giorno del suo 33esimo compleanno mentre il nostro Vittorio Iannuzzo ha dovuto superare diverse avversità lungo il cammino: in Gara 1 è stato travolto da Jenny Tinmouth e James Rispoli alla ‘Druids’, nella seconda manche ha rimontato fino alla 20esima posizione dopo esser scattato dalla pit-lane. Per il pilota irpino possibilità di scalare la classifica il 26 giugno prossimo a Knockhill, primo round dopo la lunga pausa del BSB per consentire a squadre e piloti di affrontare il Tourist Trophy.

Qui la videosintesi di gara 1

Qui la videosintesi di gara 2

MCE Insurance British Superbike Championship 2016
Brands Hatch Indy
Classifica Gara 2

01- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – 30 giri in 23’31.155
02- Richard Cooper – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.554
03- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.778
04- Tommy Bridewell – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.549
05- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 2.892
06- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 3.616
07- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 4.012
08- Peter Hickman – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 4.410
09- Stuart Easton – ePayMe Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 7.539
10- Luke Mossey – Quattro Plant TECcare Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 9.465
11- John Hopkins – ePayMe Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 9.509
12- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 11.333
13- Howie Mainwaring – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 15.987
14- Alastair Seeley – Royal Air Force BMW – BMW S1000RR – + 16.073
15- Danny Buchan – Lloyds British Moto Rapido – Ducati Panigale R – + 16.165
16- Billy McConnell – FS-3 Racing – Kawasaki ZX-10R – + 16.492
17- Filip Backlund – Quattro Plant Cool Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 18.986
18- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – + 22.818
19- Matej Smrz – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR – + 32.892
20- Vittorio Iannuzzo – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 33.267

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy