BSB Brands Hatch Indy, Gara 1: Shane Byrne piega Bradley Ray

BSB Brands Hatch Indy, Gara 1: Shane Byrne piega Bradley Ray

Una piccola sbavatura al penultimo giro di Bradley Ray spalanca le porte all’85esima vittoria in carriera di Shane Byrne, completa il podio Jason O’Halloran.

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Shane Byrne vince Gara 1

Il duello più atteso, risolto al ventinovesimo nonché penultimo giro di gara. La prima manche del BSB sul tracciato Indy di Brands Hatch è stata vissuta sul confronto generazionale tra Shane Byrne e Bradley Ray, con quest’ordine all’esposizione della bandiera a scacchi dopo esser rimasti a stretto contatto per tutto l’arco della contesa. Quarantun’anni “Shakey“, 21 ancora da compiere per “Double Ray“, i due sono letteralmente andati in fuga, vivendo un confronto senza sorpassi-e-controsorpassi, ma di studio e tattica. La spettacolarità è stata offerta da questo duello generazionale che ha visto uscire vincitore il 6 volte Campione del BSB, favorito dall’unica sbavatura compiuta dal giovanissimo di Ashford.

Rimasto in testa per tutto l’arco della contesa, Bradley Ray all’inizio del penultimo giro è finito fuori traiettoria alla Paddock Hill Bend spalancando suo malgrado la porta verso il successo di Shane Byrne. Per il portacolori Be Wiser PBM Ducati si tratta della prima affermazione stagionale, l’85esima in carriera proprio alla sua 350esima gara disputata nel BSB. Numeri da record frutto di una condotta di gara intelligente e di “attesa” per il 41enne recordman del British Superbike, in grado di studiare il suo giovane rivale al terzo podio di fila dopo la superlativa doppietta di Donington Park.

Bradley Ray si può ampiamente consolare con la leadership di campionato a quota 70 punti, la pole position di Gara 2 in virtù del giro (record) più veloce in 45″201, con la consapevolezza che il weekend vissuto a Donington non è stato un exploit isolato. Sul terzo gradino del podio convincente prova di Jason O’Halloran, con l’unica Honda Fireblade al via per l’infortunio di Dan Linfoot in grado di regolare Leon Haslam (JG Speedfit Bournemouth Kawasaki) e Christian Iddon (Tyco BMW by TAS) in una top-5 con rappresentate cinque differenti case costruttrici: Ducati, Suzuki, Honda, Kawasaki e BMW con quest’ordine.

Alle 17:25 il via di Gara 2, trasmessa in diretta televisiva per l’Italia da AutomotoTV (canale 148 di Sky) e successivamente disponibile in versione integrale su Corsedimoto.com

2018 Bennetts British Superbike Championship
Brands Hatch Indy
Classifica Gara 1

01- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – 30 giri
02- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.837
03- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.412
04- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 2.863
05- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 5.101
06- Jake Dixon – RAF Regular & Reserves – Kawasaki ZX-10RR – + 6.673
07- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 7.521
08- Michael Laverty – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 8.037
09- Tommy Bridewell – Movuno.com Halsall Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 8.247
10- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 8.383
11- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 12.676
12- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 14.085
13- Josh Brookes – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 14.886
14- Jakub Smrz – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR – + 17.236
15- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 19.912
16- James Ellison – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 21.055
17- Taylor Mackenzie – Moto Rapido Ducati – Ducati Panigale R – + 23.186
18- Mason Law – Team WD-40 Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 31.596
19- Gino Rea – OMG Racing UK LTD – Suzuki GSX-R 1000 – + 31.980
20- Sylvain Barrier – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 40.732
21- Carl Phillips – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – a 1 giro
22- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – a 1 giro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy