BSB Brands Hatch Gara 1 Hickman vince, Haslam out ora -27 da Byrne

BSB Brands Hatch Gara 1 Hickman vince, Haslam out ora -27 da Byrne

Pazza Gara 1 del BSB a Brands Hatch: succede di tutto con 2 bandiere rosse, Hickman vincitore, Byrne sempre più leader con Haslam a terra.

Dal sole alla pioggia passando per due distinte interruzioni con bandiera rossa, un vincitore a sorpresa, apprensione per uno spaventoso incidente ed un colpo di scena che potrebbe risultare decisivo nella corsa al titolo. Un’infinita Gara 1 del British Superbike andata in scena sul tracciato Grand Prix di Brands Hatch ha visto Peter Hickman aggiudicarsi sotto il diluvio la terza vittoria in carriera in pieno ‘drama‘ vissuto dal proprio compagno di squadra Leon Haslam, finito a terra al (secondo) restart e ora distante 27 lunghezze dal capoclassifica Shane Byrne, sesto sul traguardo in questa “pazza” prima manche. In una corsa per certi versi irripetibile, il vincitore del Macau Grand Prix 2015 ritorna sul gradino più alto del podio dopo Cadwell Park 2014 ed il trionfale esordio stagionale in quel di Silverstone regolando Christian Iddon, secondo sul traguardo con Tyco BMW, ma anche il sensazionale ‘rookie‘ Glenn Irwin, terzo in rimonta con la prima Ducati Panigale R del Paul Bird Motorsport.

BYRNE A +27 SU HASLAM, L’INCUBO DI POCKET ROCKET – Se la prima di tre gare in programma riserva una top-3 impronosticabile alla vigilia frutto delle ‘bizze’ del meteo tipicamente britannico, di fatto al termine di questa interminabile giornata di attività a Brands Hatch Shane Byrne avvicina sempre più il suo quinto titolo in carriera. Nonostante una problematica partenza al secondo restart (si era ritrovato 9° con Haslam 2°…), al terzo via ‘Shakey‘ non ha commesso la benché minima sbavatura assicurandosi 10 preziosi punti per l’obiettivo finale, indispensabili per portare il proprio tesoretto a +27 sul rivale con più soltanto 50 punti in palio nelle restanti due gare in programma domani. Un vantaggio reso possibile dall’effettivo incubo vissuto da Leon Haslam: nel Q2 un clamoroso volo (apparentemente per un problema tecnico), un brillante secondo start vanificato dalla seconda bandiera rossa (complice l’avvento della pioggia), la caduta per un proprio errore al primo giro del terzo via in piena uscita della Druids con proprio Byrne che gli sfilava accanto. Con questo ‘zero’ il figlio d’arte sarà chiamato ad un’impresa per tenere i giochi aperti quantomeno fino a Gara 3, mentre il quattro volte Campione BSB potrà amministrare d’esperienza la situazione…

PAUROSO INCIDENTE AL PRIMO VIA – La ‘Crazy Race‘ di Brands Hatch era iniziata con condizioni climatiche favorevoli, con un bel confronto a più piloti per la vittoria, ma sfortunatamente con un pauroso incidente al quarto dei 20 giri previsti. In piena ‘Hawthorn Bend’ tanto Filip Backlund quanto Howie Mainwaring sono finiti a terra e, insieme alle loro rispettive moto, come dei proiettili addirittura oltre le gomme di protezioni. Una carambola spaventosa con entrambi i piloti finiti al Centro Medico insieme ad un dottore, colpito (fortunatamente di striscio…) da alcuni detriti in volo lasciati dalle moto. Inevitabile l’esposizione della bandiera rossa con il secondo via nuovamente vanificato per la comparsa delle prime gocce di pioggia, sufficienti a convincere (l’ottima) Race Direction a propendere per la seconda interruzione.

HICKMAN IN TRIONFO – In una ‘terza heat’ articolata su 15 giri e bagnata dalla pioggia, tra tanti esclusi eccellenti (oltre ad Haslam anche O’Halloran e James Ellison, leader al 7° giro comportando l’ingresso della Safety Car) Peter Hickman si è così assicurato la seconda vittoria stagionale ed una buona chance di aggiudicarsi la Riders’ Cup, premio di consolazione riservato ai piloti non qualificatisi per lo Showdown. Con Christian Iddon ed un pazzesco Glenn Irwin a completare il podio, Dan Linfoot ha concluso quarto a precedere Tommy Bridewell, Shane Byrne, John Hopkins con Lee Jackson, Alastair Seeley e Jakub Smrz a completare la top-10. Applausi per il nostro Vittorio Iannuzzo, quindicesimo centrando così il terzo piazzamento in zona punti nelle ultime cinque gare. Rammarico invece per Alex Polita, caduto al nono giro della ‘terza heat’ in piena Graham Hill Bend quando si ritrovava in tredicesima posizione con la top-10 non distante.

DOMANI LE DUE GARE DECISIVE – Con Shane Byrne a +27 su Leon Haslam, domani a Brands Hatch andranno in scena le due conclusive (e decisive) gare della stagione 2016. Eurosport 2 (canale 211 di Sky, 373 di Mediaset Premium) trasmetterà in differita Gara 2 alle 16:30, seguita alle 17:00 dalla diretta di Gara 3.

MCE Insurance British Superbike Championship 2016
Brands Hatch GP
Classifica Gara 1

01- Peter Hickman – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 15 giri
02- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 1.010
03- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 4.634
04- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 5.638
05- Tommy Bridewell – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 5.686
06- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 13.538
07- John Hopkins – ePayMe Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 15.182
08- Lee Jackson – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 15.245
09- Alastair Seeley – Royal Air Force BMW – BMW S1000RR – + 16.818
10- Jakub Smrz – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 20.548
11- Michael Laverty – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 24.952
12- Billy McConnell – FS-3 Racing – Kawasaki ZX-10R – + 27.086
13- Luke Mossey – Quattro Plant Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 27.409
14- Ryuichi Kiyonari – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 41.662
15- Vittorio Iannuzzo – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’17.047
16- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy