BSB: Be Wiser Ducati (Paul Bird Motorsport) si presenta a Londra

BSB: Be Wiser Ducati (Paul Bird Motorsport) si presenta a Londra

Il Paul Bird Motorsport oggi Be Wiser Ducati ha svelato la livrea delle due Ducati Panigale R che daranno l’assalto al British Superbike 2016 con il recordman Shane Byrne e l’esordiente Glenn Irwin

Commenta per primo!

Tra le squadre più decorate della categoria, dopo una prolungata parentesi di successo con Kawasaki quest’anno il Paul Bird Motorsport ha riabbracciato la Ducati, casa con la quale ha raccolto i primi trionfi nel British Superbike. Siglato un contratto triennale direttamente con i vertici di Borgo Panigale, la compagine di Paul Bird ha svelato oggi presso il Sanctum Soho Hotel di Londra gli ambiziosi programmi sportivi 2016 oltre che la livrea delle due Panigale R affidate al pluri-Campione BSB Shane Byrne ed all’esordiente Glenn Irwin. Sotto le insegne del team Be Wiser Ducati e con il supporto diretto di Ducati Corse, Paul Bird Motorsport cercherà di ampliare un palmares di successi senza eguali nel British Superbike: quattro titoli tra Monstermob Ducati (2002 con il compianto Steve Hislop, 2003 proprio con Shane Byrne) e Rapid Solicitors Kawasaki (2012 e 2014 sempre con ‘Shakey’), complessivamente 72 vittorie, 102 podi e 51 pole position.

Reduci da due promettenti test tenutisi tra l’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão ed il Circuito de Andalucia, i due piloti si sono mostrati fiduciosi in ottica 2016. Quattro volte Campione BSB (2003 con Monstermob PBM Ducati, 2008 con GSE Ducati, 2012 e 2014 per l’appunto con Rapid Solicitors Kawasaki sempre insieme a PBM), Shane Byrne ha fatto registrare tempi di tutto rispetto in Algarve, soddisfatto di tornare in sella ad una Ducati a distanza di un lustro e più dall’ultima esperienza con Althea nel Mondiale Superbike.

Shane Byrne con la Ducati Panigale R

Sarà invece all’esordio tra le ‘Big Bikes’ Glenn Irwin, 25enne rivelazione del 2015 tra il British Supersport e le Road Races: 4° assoluto nel BSS con tre vittorie (Gara 2 Snetterton, Gara 1 Knockhill e Gara 2 Silverstone), fenomenale esordio nelle corse su strada conquistando al primo colpo il podio (2°) in Gara 2 alla North West 200, bis pochi mesi più tardi all’Ulster Grand Prix sempre con Gearlink Kawasaki.

Questa presentazione in grande stile testimonia i nostri ambiziosi programmi: puntiamo senza mezzi termini a vincere il titolo 2016“, ha ammesso Paul Bird, titolare dell’omonimo team. “Quest’anno siamo completamente concentrati sul progetto Ducati nel BSB e siamo fermamente convinti di avere tutto per centrare questo traguardo. I primi test per Shakey e Glenn sono andati molto bene, ma soprattutto è stato evidenziato un grande margine di miglioramente: crediamo che i nostri risultati quest’anno parleranno da soli…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy