BSB: antipasto della stagione 2019 a Mallory Park

BSB: antipasto della stagione 2019 a Mallory Park

La “Race of the Year” di Mallory Park ha visto impegnati diversi piloti del BSB: trionfa Richard Cooper, presente Bradley Ray, Luke Mossey debutta con OMG Racing Suzuki.

di Alessio Piana, @alessiopiana130

Per diversi piloti del British Superbike la stagione 2018 non è ancora finita. Tra il “Sunflower Trophy” a Bishopscourt e la “Race of the Year” di Mallory Park, il fine settimana del 20-21 ottobre ha visto diversi protagonisti del BSB in azione, ottenendo oltretutto risultati di rilievo che rappresentano il miglior modo di congedarsi dal 2018 in attesa dei primi test invernali in vista dell’anno nuovo.

Fino al 2009 presenza fissa del calendario BSB, il tracciato di Mallory Park è diventato nel corso degli anni meta della “Race of the Year” promossa dall’EMRA (acronimo di East Midland Racing Association) che ha richiamato un buon numero di piloti del più competitivo e spettacolare campionato nazionale del pianeta. Questo il caso del team Buildbase/Hawk Suzuki, presente al gran completo con Richard Cooper, Bradley Ray (foto d’apertura) e Billy McConnell. Il primo, reduce dall’affermazione di Gara 3 a Brands Hatch che ha chiuso la stagione 2018 del BSB, si è assicurato una nuova vittoria strappando il trofeo al compagno di squadra Bradley Ray, in trionfo nel 2017, secondo a precedere lo stesso McConnell (poleman in 50″720) a completare l’1-2-3 targato Buildbase Suzuki sul tracciato di casa Hawk Racing.

Mallory Park
1-2-3 Buildbase Suzuki alla Race of the Year di Mallory Park
Cooper, il giorno prima in trionfo al Sunflower Trophy, si è garantito la vittoria in volata per 128 millesimi su Ray, prossimamente impegnato nell’All Japan Superbike a Suzuka con Yoshimura Suzuki. Il 35enne di Nottingham, destinato nel 2019 a tornare nel National Superstock 1000 per puntare al titolo, si è così assicurato un’affermazione prestigiosa in una corsa che ha visto al via, tra gli altri, anche Lee Jackson (4°, riconfermato in FS-3 Racing Kawasaki per la STK1000) e Ian Hutchinson (8° con la Fireblade di Honda Racing).

Tra i presenti, a Mallory Park si è registrato il debutto di Luke Mossey da portacolori OMG Racing UK. Alla prima presa di contatto con la Suzuki GSX-R 1000, il 26enne di Cambridge ha concluso sesto nella Race of the Year, conquistando tuttavia la vittoria nel Buildbase Mallory Trophy, di buon auspicio per questa sua nuova avventura dopo un quadriennio vissuto con Bournemouth Kawasaki nel British Superbike.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy