ASBK Wakefield Park: vittorie di Maxwell e Herfoss, Troy Bayliss 6° e 5°

ASBK Wakefield Park: vittorie di Maxwell e Herfoss, Troy Bayliss 6° e 5°

Wayne Maxwell (Gara 1) e Troy Herfoss (Gara 2) si spartiscono le vittorie nel 2° round dell’ASBK a Wakefield Park, Troy Bayliss chiude 6° e 5° confermandosi 4° in campionato.

di Alessio Piana, @alessiopiana130

Al Wakefield Park Raceway, tracciato del New South Wales teatro del secondo appuntamento stagionale dell’ASBK Australian Superbike, Wayne Maxwell (Yamaha Motor Australia) e Troy Herfoss (Penrite Honda) si aggiudicano le vittorie nelle due gare in programma concluse in sesta e quinta posizione da Troy Bayliss, a quota 82 punti confermatosi quarto in campionato. Il tre volte Campione del Mondo Superbike, superate qualifiche altalenanti, si è rifatto nelle due manche conquistando punti preziosi per la classifica grazie ad una condotta combattiva in sella alla Ducati 1299 Panigale Final Edition schierata dal proprio team DesmoSport Ducati. Sesto in Gara 1 complice una sbavatura nel confronto per la quarta piazza con Bryan Staring (fuori gioco in Gara 2 al nono giro perdendo la leadership di campionato) e Daniel Falzon, nella seconda contesa si è messo in mostra con una superlativa partenza (da 7° a 3° alla prima curva) ed un quinto posto che gli consente di non accusare un pesante distacco nella generale rispetto al nuovo capoclassifica Herfoss (105 punti), Josh Waters (95) e Wayne Maxwell (88).

GARA 1: WAYNE MAXWELL VINCE IN VOLATA

Condizioni climatiche ottimali hanno accolto i 23 piloti dell’ASBK Australian Superbike al via di una Gara 1 al Wakefield Park Raceway risoltasi soltanto al photofinish. Allo spegnimento del semaforo il poleman Troy Herfoss era stato in grado di confermarsi in testa davanti a Maxwell, Waters e Falzon, quinto Troy Bayliss che, da lì a poco, ingaggerà un avvincente confronto per la quarta posizione con Staring e con lo stesso Staring. Tuttavia le principali attenzioni sono riposte nel duello per la vittoria tra Herfoss e Maxwell con soltanto una sporadica intromissione di Waters, nei primi passaggi ritrovatosi secondo, salvo dover cedere la posizione a Maxwell per un sorpasso in regime di bandiere gialle. Con il Campione in carica terzo in solitaria, il testa-a-testa per la leadership tra i piloti di punta di Penrite Honda e Yamaha Motor Australia non manca di riservare emozioni: una serie di tre sorpassi-e-controsorpassi fino ad un imprevedibile epilogo con il verdetto finale deciso soltanto all’esposizione della bandiera a scacchi. Uscito meglio dall’ultima curva, per l’inezia di 31 millesimi Wayne Maxwell (Yamaha Motor Australia) centra una preziosa vittoria beffando Troy Herfoss (Penrite Honda) con Josh Waters (Team Suzuki ECSTAR Australia) terzo a completare il podio. Complice una sbavatura al giro di boa della contesa, Troy Bayliss in un sol colpo si ritrovò dalla quarta alla sesta posizione a vantaggio di Daniel Falzon e Bryan Staring, distanziando tuttavia due ex-Campioni ASBK come Glenn Allerton (NextGen BMW) e Jamie Stauffer (wild card d’eccezione con la Ducati Panigale R del Craig McMartin Racing).

2018 YMF Australian Superbike Championship presented by Motul Pirelli
Wakefield Park Raceway
Classifica Gara 1

01- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – 20 giri
02- Troy Herfoss – Penrite Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.031
03- Josh Waters – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 6.153
04- Daniel Falzon – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 7.257
05- Bryan Staring – Kawasaki BCperformance – Kawasaki ZX-10R – + 9.166
06- Troy Bayliss – DesmoSport Ducati – Ducati 1299 Panigale Final Edition – + 10.753
07- Glenn Allerton – NextGen Motorsports – BMW S1000RR – + 16.891
08- Jamie Stauffer – Craig McMartin Racing – Ducati Panigale R – + 21.354
09- Alex Phillis – Phillis Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 21.423
10- Matt Walters – Swann Insurance Superbike – Kawasaki ZX-10R – + 21.712
11- Michael Blair – Yamaha Gosford Classic Car Museum – Yamaha YZF R1 – + 21.806
12- Kyle Buckley – Kawasaki BCperformance – Kawasaki ZX-10R – + 30.122
13- Corey Turner – Brisbane Motorcycles – Suzuki GSX-R 1000 – + 30.797
14- Arthur Sissis – SA Demolition – Suzuki GSX-R 1000 – + 31.270
15- Ted Collins – NextGen Motorsports – BMW S1000RR – + 41.605
16- Mitchell Levy – ATR/Man Shed Auctions – Yamaha YZF R1 – 47.122
17- Bradley Swallow – Kawasaki Duspeed – Kawasaki ZX-10R – + 49.438
18- Lucas Vitale – Kawasaki BCperformance – Kawasaki ZX-10R – + 49.747
19- Brendan McIntyre – Western Motorcycles Sydney – Suzuki GSX-R 1000 – + 49.782
20- Matt Harding – Maverick Racing Development – Kawasaki ZX-10R – + 54.455
21- Callum Spriggs – CS 50 Racing – Kawasaki ZX-10R – + 55.884
22- Adam Senior – Senior Engineering – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
23- Philip Czaj – 11Motosport/Eco Light Up – Aprilia RSV4 Factory – a 1 giro

Il confronto tra Wayne Maxwell (47), Troy Herfoss (17) e Josh Waters (1)
Il confronto tra Wayne Maxwell (47), Troy Herfoss (17) e Josh Waters (1)

GARA 2: TROY HERFOSS PER DISTACCO

Subìto l’affronto in volata di Wayne Maxwell in Gara 1, nella seconda manche Troy Herfoss si è rifatto con gli interessi. Dopo aver ingaggiato un bel confronto con lo stesso pilota Yamaha e Waters, al dodicesimo dei venti giri previsti un deciso sorpasso sul #47 gli aveva permesso di conquistare la leadership e, da quel momento, involarsi verso la seconda vittoria stagionale in cinque gare consolidando la leadership in campionato. Con Troy Herfoss in trionfo, un podio multi-marca premia Wayne Maxwell (2°) e Josh Waters (3°) a precedere Daniel Falzon e Troy Bayliss, quinto al culmine di una contesa combattiva. Al via, scattato dalla terza fila, si era ritrovato clamorosamente terzo alla staccata della prima curva (!) con una traiettoria tutta all’esterno, centrando una top-5 all’esposizione della bandiera a scacchi utile per conservare il quarto posto in campionato. Fuori dai giochi invece Bryan Staring, KO nel corso del nono giro perdendo la testa della generale.

2018 YMF Australian Superbike Championship presented by Motul Pirelli
Wakefield Park Raceway
Classifica Gara 2

01- Troy Herfoss – Penrite Honda – Honda CBR 1000RR – 20 giri
02- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1.144
03- Josh Waters – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.986
04- Daniel Falzon – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 5.889
05- Troy Bayliss – DesmoSport Ducati – Ducati 1299 Panigale Final Edition – + 10.506
06- Jamie Stauffer – Craig McMartin Racing – Ducati Panigale R – + 18.344
07- Glenn Allerton – NextGen Motorsports – BMW S1000RR – + 22.005
08- Alex Phillis – Phillis Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 25.854
09- Michael Blair – Yamaha Gosford Classic Car Museum – Yamaha YZF R1 – + 26.497
10- Kyle Buckley – Kawasaki BCperformance – Kawasaki ZX-10R – + 28.673
11- Arthur Sissis – SA Demolition – Suzuki GSX-R 1000 – + 28.945
12- Matt Walters – Swann Insurance Superbike – Kawasaki ZX-10R – + 32.908
13- Corey Turner – Brisbane Motorcycles – Suzuki GSX-R 1000 – + 33.827
14- Ted Collins – NextGen Motorsports – BMW S1000RR – + 44.024
15- Mitchell Levy – ATR/Man Shed Auctions – Yamaha YZF R1 – + 44.855
16- Callum Spriggs – CS 50 Racing – Kawasaki ZX-10R – + 45.164
17- Brendan McIntyre – Western Motorcycles Sydney – Suzuki GSX-R 1000 – + 46.793
18- Mark Chiodo – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 54.269
19- Adam Senior – Senior Engineering – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
20- Philip Czaj – 11Motosport/Eco Light Up – Aprilia RSV4 Factory – a 1 giro
21- Joel Rhodes – Bikebiz/Pathway Communications – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
22- Hamish McMurray – Six ways from Sunday – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro

Per l’Australian Superbike prossimo appuntamento nel fine settimana del 21-22 aprile a Tailem Bend dove sorge il The Bend Motorsport Park, terzo round della stagione 2018.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy