ASBK: Troy Bayliss & co. al Wakefield Park per il 2° Round 2018

ASBK: Troy Bayliss & co. al Wakefield Park per il 2° Round 2018

Secondo appuntamento dell’ASBK Australian Superbike 2018: al Wakefield Park Raceway sfida tra Troy Bayliss, Bryan Staring, Troy Herfoss, Josh Waters, Wayne Maxwell…

di Alessio Piana, @alessiopiana130
L'ASBK con Troy Bayliss fa tappa al Wakefield Park Raceway

Trascorso meno di un mese dal pirotecnico esordio stagionale vissuto a Phillip Island, l’ASBK Australian Superbike torna in pista per un attesissimo secondo round di scena al Wakefield Park Raceway. Un tracciato corto, non propriamente il più tecnico e probante (10 curve per 2.3Km) del continente, ma che ha sempre garantito gare dall’elevato tasso di spettacolarità ed una lotta “corpo a corpo” ormai prerogativa di un campionato australiano Superbike che sta vivendo un effettivo boom. Se l’elenco iscritti offre 24 partenti per il weekend nel New South Wales rispetto ai 50 (!) registrati a Phillip Island, le tematiche d’interesse non mancheranno a cominciare dalla voglia di riconfermarsi ai vertici di un tale Troy Bayliss…

TROY BAYLISS “STILL GOT IT” – Molti hanno parlato esclusivamente di un ritorno “romantico”, ma in realtà il ritorno in pista del tre volte Campione del Mondo è… serio. Per davvero. Le performance espresse a Phillip Island (girare in 1’33” con una moto di fatto Superstock…) sono fuori discussione, così come i risultati conseguiti: prima fila in griglia, vittoria sfiorata in Gara 1 (soli 201 millesimi dal vincitore), quinto ad inezia dal podio nella seconda manche con il weekend concluso con il sesto posto di Gara 3. Insomma, Troy Bayliss ci sa ancora (abbondantemente) fare e, prossimo a compiere il 30 marzo la bellezza di 49 anni, punta al Wakefield Park Raceway a consolidare e, ove possibile, migliorare la quarta posizione provvisoria in campionato. Per farlo ripartirà dai riferimenti acquisiti in sella alla 1299 Panigale Final Edition del proprio team DesmoSport Ducati nel corso di un test dello scorso mese di gennaio, per quanto poco fortunato con una caduta che l’aveva costretto a fermarsi con una botta all’anca al seguito…

STARING LEADER, OCCHIO A HERFOSS, WATERS ED ALLE YAMAHA – Se il rendimento di Troy Bayliss sarà la principale tematica d’interesse del weekend, punterà senza mezzi termini a confermarsi capoclassifica Bryan Staring, tornato lo scorso anno in madrepatria dopo una prolungata parentesi nel Vecchio Continente. L’ex contendente al titolo della Superstock 1000 FIM Cup ha subito trovato un buon feeling con la Ninja ZX-10R preparata dal team Kawasaki BCperformance riuscendo ad imporsi in Gara 3 dopo le affermazioni nelle precedenti manche di Troy Herfoss (Penrite Honda) e Wayne Maxwell (Yamaha Motor Australia), quest’ultimi due vincitori al Wakefield Park lo scorso anno. Chi è rimasto a digiuno di successi in quel di Phillip Island è il Campione in carica Josh Waters (Team Suzuki ECSTAR Australia), chiamato al riscatto insieme ad un altro ex #1 della serie come Glenn Allerton, particolarmente sfortunato in questo suo ritorno sotto le insegne NextGen Motorsports BMW.

DUE GARE DOMENICA 18 – Rispetto a Phillip Island, per il fine settimana nel NSW sono previste “solo” 2 gare per l’ASBK Australian Superbike da 20 giri ciascuna con partenza alle 11:00 e 13:35 locali. Su Corsedimoto troverete il report completo con le classifiche dettagliate alla conclusione dell’evento.

2018 YMF Australian Superbike Championship presented by Motul Pirelli
La Classifica di Campionato dopo il 1° Round

01- Bryan Staring – Kawasaki BCperformance – Kawasaki ZX-10R – 60
02- Josh Waters – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – 59
03- Troy Herfoss – Penrite Honda – Honda CBR 1000RR SP2 – 59
04- Troy Bayliss – DesmoSport Ducati – Ducati 1299 Panigale Final Edition – 51
05- Daniel Falzon – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – 47
06- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – 43
07- Michael Blair – Yamaha Gosford Classic Car Museum – Yamaha YZF R1 – 41
08- Matt Walters – Swann Insurance Superbike – Kawasaki ZX-10R – 37
09- Aaron Morris – YRD – Yamaha YZF R1 – 37
10- Alex Phillis – Phillis Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 31
11- Glenn Allerton – NextGen Motorsports – BMW S1000RR – 25
12- Mark Chiodo – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – 21
13- Mitchell Rees – Carl Cox Motorsport – Honda CBR 1000RR – 20
14- Aaiden Coote – AARK Suspension and Tuning – Kawasaki ZX-10R – 18
15- Corey Turner – Brisbane Motorcycles – Suzuki GSX-R 1000 – 17

L’INTERVISTA Troy Bayliss: “Adesso lo so, vado ancora forte”

VIDEO: Guardate Troy Bayliss vicinissimo al successo a Phillip Island

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy