ASBK Test Phillip Island con la sorpresa Michael Blair al top

ASBK Test Phillip Island con la sorpresa Michael Blair al top

Nella giornata di Test ufficiali dell’ASBK a Phillip Island il privato Michael Blair comanda una pattuglia di 4 Yamaha R1 di testa.

di Alessio Piana, @alessiopiana130

A sostanzialmente 1 mese dall’esordio stagionale del 23-26 febbraio prossimi, sempre al Phillip Island Grand Prix Circuit è andata in scena una giornata di Test ufficiali dell’Australian Superbike con la partecipazione di ben 28 piloti, registrando alcuni verdetti a sorpresa. Con le mutevoli condizioni meteorologiche ad infastidire il regolare svolgimento delle attività in pista vanificando di fatto 2 dei 4 turni di attività, il privatissimo Michael Blair in 1’33″197 si è assicurato il miglior riferimento cronometrico capeggiando un poker Yamaha di testa. In evidenza per gran parte della passata stagione, nell’ultima sessione di prove l’alfiere IPONE Yamaha Blair Build è riuscito a stampare il miglior tempo anticipando l’ennesimo scroscio di pioggia, registratosi esattamente a cinque minuti dall’esposizione della bandiera a scacchi.

Per Michael Blair una giornata da ricordare, riuscendo ad avere la meglio con la propria Yamaha YZF-R1 equipaggiata dagli pneumatici Pirelli (nell’ASBK non vige il regime di monogomma) rispetto alla coppia ufficiale di Yamaha Motor Australia formata dal tri-Campione ASBK (2009, 2011, 2014) Glenn Allerton e del Campione 2013 Wayne Maxwell, rispettivamente secondo e quarto, a loro volta già impegnati in una probante sessione di Test Yamaha (e Dunlop) sul tracciato di Victoria lo scorso mese di dicembre. A suggellare una giornata memorabile per la casa dei Tre Diapason ci ha pensato l’ex protagonista dell’Australian Supersport Daniel Falzon, terzo con la R1 vestita dei colori Caterpillar JD Racing, atteso protagonista in questa sua seconda stagione consecutiva nella top class ASBK.

Hanno badato più al sodo valutando diverse soluzioni per le rispettive Honda CBR 1000RR (ancora in versione 2016) i due alfieri del Team Honda Racing, il Campione in carica Troy Herfoss (1’33″877 con il #1 ben in vista sul cupolino) ed il rientrante Bryan Staring, di ritorno nell’Australian Superbike a distanza di sei anni dal titolo conquistato nel 2010 con i colori Cougar Bourbon Honda. L’originario di Perth, dai trascorsi in MotoGP, World Superbike e Superstock 1000 nell’ultimo lustro, ha fermato i cronometri in 1’34″065 ritrovandosi settimo in graduatoria tra il Campione ASC in carica Robert Bugden (insieme a tutto il team SA Kawasaki BCperformance passato dall’Australasian Superbike all’ASBK) e Beau Beaton, competitivo con la Ducati Panigale schierata in proprio da Racers Egde Performance.

Il rientrante Bryan Staring (67) seguito da Glenn Allerton alla Lukey Height
Il rientrante Bryan Staring (67) seguito da Glenn Allerton alla Lukey Height

Ai margini della top-10, con tempi sull’1’34”, figurano anche Matthew Walters e Cru Halliday (ora pilota privato dopo una lunga militanza in Yamaha Motor Australia), mentre il giovanissimo Callum Spriggs, voluto da Troy Bayliss per il proprio team DesmoSport Ducati in sostituzione di Mike Jones (passato all’Europeo Superstock 1000 con lo Junior Team Aruba Ducati), ha spiccato il dodicesimo crono a precedere l’altro Rookie Troy Guenther, con la BMW S1000RR del (rientrante) Next Gen Motorsports tredicesimo da campione Australian Supersport in carica. Per tutti i protagonisti dell’ASBK il pensiero è già al primo round in agenda a Phillip Island dal 23 al 26 febbraio prossimi, secondo tradizione in concomitanza con il World Superbike.

Australian Superbike Championship 2017
Test Phillip Island Grand Prix Circuit
Classifica dei Tempi

01- Michael Blair – Yamaha YZF R1 – 1’33.197
02- Glenn Allerton – Yamaha YZF R1 – 1’33.409
03- Daniel Falzon – Yamaha YZF R1 – 1’33.630
04- Wayne Maxwell – Yamaha YZF R1 – 1’33.662
05- Troy Herfoss – Honda CBR 1000RR – 1’33.877
06- Robert Bugden – Kawasaki ZX-10R – 1’33.942
07- Bryan Staring – Honda CBR 1000RR – 1’34.065
08- Beau Beaton – Ducati Panigale – 1’34.710
09- Matthew Walters – Kawasaki ZX-10R – 1’34.879
10- Cru Halliday – Yamaha YZF R1 – 1’34.954
11- Sam Lambert – BMW S1000RR – 1’35.308
12- Callum Spriggs – Ducati Panigale – 1’35.344
13- Troy Guenther – BMW S1000RR – 1’35.366
14- Kyle Buckley – Kawasaki ZX-10R – 1’36.164
15- John Hunt – Yamaha YZF R1 – 1’36.167
16- Mitch Levy – Yamaha YZF R1 – 1’36.222
17- Simon Galloway – Yamaha YZF R1 – 1’37.596
18- David Barker – Kawasaki ZX-10R – 1’37.805
19- William Davidson – Yamaha YZF R1 – 1’37.830
20- Nathan Spiteri – Kawasaki ZX-10R – 1’38.774
21- Adam Senior – Yamaha YZF R1 – 1’39.087
22- Philip Czaj – Aprilia RSV4 RF – 1’39.559
23- Paul Dutton – Yamaha YZF R1 – 1’40.752
24- Brendan Schmidt – Kawasaki ZX-10R – 1’42.051
25- Jake Drew – Yamaha YZF R1 – 1’42.569
26- Heath Griffin – Ducati Panigale – 1’45.741
27- John Quinn – Suzuki GSX-R 1000 – 1’48.476
28- Scott McGregor – Yamaha YZF R1 – 1’50.114

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy