ASBK Sydney Gare: doppietta di Wayne Maxwell

ASBK Sydney Gare: doppietta di Wayne Maxwell

Wayne Maxwell con la R1 di Yamaha Motor Australia si assicura la doppietta nel terzo round dell’ASBK 2016 disputatosi al Sydney Motorsport Park (ex-Eastern Creek).

Trascorso poco meno di un mese dal secondo round disputatosi al Wakefield Park, i protagonisti dell’Australian Superbike sono tornati in azione per il terzo di sei appuntamenti stagionali andato in scena al Sydney Motorsport Park, nuova denominazione dell’impianto di Eastern Creek che ha visto in Wayne Maxwell l’indiscusso dominatore. Campione ASBK 2013 con Suzuki, tornato nell’Australian Superbike a tempo pieno quest’anno per volontà di Yamaha Motor Australia, l’originario dello stato di Victoria ha messo a segno una doppietta senza discussione a precedere il compagno di squadra Glenn Allerton, con i due secondi posti nuovo capoclassifica di campionato complice il problematico weekend vissuto da Troy Herfoss (Team Honda Racing), 6° e 7° nelle due gare lasciando un doppio-podio ad un sempre più convincente Mike Jones, due volte 3° con la Panigale del team DesmoSport Ducati di Troy Bayliss.

Wayne Maxwell (47) regola Glenn Allerton (14) in Gara 1
Wayne Maxwell (47) regola Glenn Allerton (14) in Gara 1

Gara 1: Wayne Maxwell in volata su Glenn Allerton

La grande giornata di Wayne Maxwell non poteva che avere inizio con una vittoria fortemente voluta nella prima manche. Scattato dalla pole position, il #47 del Yamaha Racing Team ha indovinato una buona partenza sull’asfalto reso insidioso dalla pioggia, riuscendo nelle prime fasi di gara ad avere ragione dei compagni di squadra Glenn Allerton e Cru Halliday. Se quest’ultimo nella fase decisiva della contesa si è visto dapprima raggiungere e poi superare da un caparbio Mike Jones, la lotta per la vittoria è stato un discorso tutto in casa YRT: nonostante i vari tentativi abbozzati da ‘Ninga’ Allerton, Wayne Maxwell senza problemi ha chiuso tutte le porte e, per soli 219 millesimi all’esposizione della bandiera a scacchi, si è assicurato la terza affermazione nelle ultime quattro gare. Yamaha Motor Australia mette così a segno un rimarchevole 1-2 con il solo Mike Jones, 3° con la Panigale del DesmoSport Ducati di Troy Bayliss, a spezzare l’egemonia di Iwata a precedere il già menzionato Halliday (4°), gara-no per il Team Honda Racing: il capoclassifica di campionato Troy Herfoss non è andato oltre il quinto posto, sesto al rientro dopo lo stop forzato per infortunio di Wakefield invece Stauffer.

Yamaha Motor Finance Australian Superbike Championship presented by Motul Pirelli 2016
Sydney Motorsport Park
Classifica Gara 1

01- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – 12 giri in 18’12.260
02- Glenn Allerton – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 0.219
03- Mike Jones – DesmoSport Ducati – Ducati Panigale – + 6.857
04- Cru Halliday – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 6.939
05- Troy Herfoss – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 13.969
06- Jamie Stauffer – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 15.383
07- Daniel Falzon – JD Racing – Yamaha YZF R1 – + 16.503
08- Matt Walters – Kawasaki Connection/Rover Coaches – Kawasaki ZX-10R – + 17.430
09- Michael Blair – Campbell Home Hardware – Yamaha YZF R1 – + 18.340
10- Brayden Elliott – Knobby Underwear – Suzuki GSX-R 1000 – + 18.561
11- Ben Burke – SA Kawasaki BC performance – Kawasaki ZX-10R – + 41.193
12- Simon Galloway – Chris Watson Motorcycles – Yamaha YZF R1 – + 44.790
13- Ryan Hampton – Next Gen Motorsports – Suzuki GSX-R 1000 – + 50.002
14- Mathew Harding – K & R Hydraulics – Kawasaki ZX-10R – + 51.404
15- Sloan Frost – Next Gen Motorsports – Suzuki GSX-R 1000 – + 51.576
16- Carlos Rendon – Rendon Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’06.060
17- Adam Senior – Boreclean/Steve’s Motorcycles – Yamaha YZF R1 – + 1’08.835
18- Paul Dutton – Ultra Spray – Yamaha YZF R1 – + 1’16.281
19- Heath Griffin – Griffin Racing – Ducati Panigale – + 1’20.797
20- Nathan Spiteri – Livson TBR – Honda CBR 1000RR – 1’22.830
21- Tony Keogh – Trakdayz Chain Reaction – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro
22- Nick Marsh – Superbike Source Racing – Aprilia RSV4 – a 1 giro

Perentoria doppietta di Wayne Maxwell a Eastern Creek
Perentoria doppietta di Wayne Maxwell a Eastern Creek

Gara 2: implacabile Wayne Maxwell mette a segno la doppietta

Sempre sull’asfalto reso insidioso dalla pioggia è andata in scena una Gara 2 vissuta con qualche sussulto iniziale. Allo spegnimento del semaforo il leader del campionato Troy Herfoss ha sorpreso tutti assicurandosi l’hole-shot, ma già al termine del primo dei dodici giri previsti Maxwell e Allerton, con quest’ordine, si erano portati davanti all’alfiere del Team Honda Racing. Il duo Yamaha Australia prevedibilmente ha preso il largo in pochi frangenti della contesa con Herfoss, suo malgrado, costretto a prender progressivamente terreno mentre un highside alla curva 3 ha di fatto tolto di scena un potenziale protagonista come il vice-Campione in carica Daniel Falzon. Il prosieguo della seconda manche non ha riservato particolari sorprese là davanti con Maxwell, in sole cinque tornate, in grado di costruire, amministrare e nel finale persino rafforzare un consistente vantaggio di 6 secondi (diventati 14 all’esposizione della bandiera a scacchi), mettendo al sicuro la prima doppietta dell’anno nuovo. Con il #47 imprendibile, Allerton si è accontentato del secondo posto davanti nuovamente a Mike Jones (DesmoSport Ducati), giù dal podio il rientrante Jamie Stauffer (Team Honda Racing) a precedere Matt Walters (Kawasaki Rover Coaches), Brayden Elliott (Suzuki Knobby Underwear) mentre con il settimo posto Troy Herfoss perde così la leadership di campionato.

Yamaha Motor Finance Australian Superbike Championship presented by Motul Pirelli 2016
Sydney Motorsport Park
Classifica Gara 2

01- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – 12 giri in 21’10.489
02- Glenn Allerton – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 14.110
03- Mike Jones – DesmoSport Ducati – Ducati Panigale – + 20.803
04- Jamie Stauffer – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 32.006
05- Matt Walters – Kawasaki Connection/Rover Coaches – Kawasaki ZX-10R – + 34.297
06- Brayden Elliott – Knobby Underwear – Suzuki GSX-R 1000 – + 34.425
07- Troy Herfoss – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 35.049
08- Adam Senior – Boreclean/Steve’s Motorcycles – Yamaha YZF R1 – + 36.732
09- Simon Galloway – Chris Watson Motorcycles – Yamaha YZF R1 – + 36.738
10- Paul Dutton – Ultra Spray – Yamaha YZF R1 – + 41.156
11- Mathew Harding – K & R Hydraulics – Kawasaki ZX-10R – + 42.511
12- Michael Blair – Campbell Home Hardware – Yamaha YZF R1 – + 44.975
13- Cru Halliday – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’01.283
14- Sloan Frost – Next Gen Motorsports – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’02.104
15- Ryan Hampton – Next Gen Motorsports – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’12.669
16- Joel Beard – Beard Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’14.419
17- Carlos Rendon – Rendon Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’42.294
18- Heath Griffin – Griffin Racing – Ducati Panigale – + 1’42.659
19- Ben Burke – SA Kawasaki BC performance – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro
20- Nathan Spiteri – Livson TBR – Honda CBR 1000RR – a 1 giro
21- Nick Marsh – Superbike Source Racing – Aprilia RSV4 – a 1 giro
22- Peter Berry – Livson TBR – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro
23- Daniel Falzon – JD Racing – Yamaha YZF R1 – a 3 giri

Con questa doppietta Wayne Maxwell balza al secondo posto della classifica di campionato a quota 133, 2 sole lunghezze in meno rispetto al compagno di squadra Glenn Allerton (135), scivola al terzo posto Troy Herfoss (125) a precedere Mike Jones (93). Per l’Australian Superbike prossimo appuntamento dal 3 al 5 giugno al Barbagallo Raceway, quarto di sei eventi del calendario 2016.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy