ASBK Phillip Island Qualifiche: pole di Wayne Maxwell

ASBK Phillip Island Qualifiche: pole di Wayne Maxwell

Wayne Maxwell con la R1 di Yamaha Motor Australia conquista la pole nell’Australian Superbike a Phillip Island, prima fila multi-marca con Troy Herfoss (Honda) e Mike Jones (Ducati)

Non c’è soltanto Sylvain Guintoli in sella ad una Yamaha R1 protagonista a Phillip Island. Se l’iridato 2014 si è assicurato il miglior riferimento cronometrico nella seconda sessione di prove libere del Mondiale di categoria, due ore più tardi nel turno unico di qualifiche ufficiali dell’Australian Superbike è stato il turno di Wayne Maxwell. Di casa sul tracciato di Victoria dove ha conquistato un’innumerevole serie di affermazioni tra ASBK, 6 ore Endurance ben figurando occasionalmente in gara nel Mondiale Moto2 2010, con il crono di 1’33″102 il riconfermato portacolori di Yamaha Motor Australia si è garantito la prima pole stagionale in questo appuntamento valevole per l’assegnazione del punteggio relativo all’Australian Superbike e del Phillip Island Championship, serie articolata sui due eventi in concomitanza con MotoGP e WSBK.

Tuttora detentore del record sul giro per quanto concerne il campionato nazionale SBK (sensazionale 1’32″274 siglato nel 2013, all’epoca da pilota del Team Suzuki Australia), Maxwell ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per assicurarsi questa prima soddisfazione dell’anno nuovo. “Prima della bandiera rossa (caduto un pilota, ma OK, ndr) avevo subito stampato un crono niente male, ma poi alla ripartenza Troy Herfoss è riuscito a migliorare il mio tempo anche sfruttando la mia scia“, ha fatto sapere il pilota YRT abitualmente impegnato nell’Australasian Superbike, campionato rivale all’ASBK. “Per fortuna ho un gran feeling con la R1 su questo tracciato e così, nei minuti conclusivi, sono riuscito a riprendermi la pole!“. Sarà dunque il #47 a scattare davanti a tutti nelle tre gare in programma tra sabato e domenica da disputarsi sulla distanza di 10 giri ciascuna con l’ASBK che si conferma un campionato interessante anche sotto l’aspetto prettamente tecnico: in prima fila sono rappresentati due ‘gommisti’ (Dunlop e Pirelli) e tre differenti case costruttrici con, nell’ordine, Yamaha, Honda e Ducati.

Alle spalle di Maxwell figura infatti proprio Troy Herfoss, 2° con la CBR 1000RR Fireblade SP del Team Honda Racing vedendo sfuggire la pole per soli 96 millesimi, poco meglio rispetto a Mike Jones che porta subito la Ducati Panigale del debuttante team Desmo Sport di Troy Bayliss in prima fila. ‘Mad Mike‘, che nel weekend percorrerà più di 100 giri a Phillip Island tra WSBK (wild card subito nella top-15) e ASBK con la stessa moto, dopo il miglior tempo nella FP2 ha concluso a 186 millesimi dalla pole con una Ducati Stock facendo meglio di altri due Campioni di categoria come Jamie Stauffer (Team Honda Racing, 4°) e Glenn Allerton (Yamaha Motor Australia, 5°), ma soprattutto del suo effettivo avversario nella corsa al titolo Daniel Falzon, 6° con la R1 di JD Racing.

Con le incursioni dei ‘big’ dell’ASC (ben 4 nella top-6) a farla da padrone, non sfigura affatto all’esordio tra le Superbike il campione Supersport in carica Brayden Elliott, ottavo con la propria Suzuki GSX-R 1000 a precedere Ben Burke ed il rientrante Robert Bugden mentre Patricia Fernandez, veloce motociclista ‘Made in USA’, si è qualificata ventottesima. Domani, alle 11:15 locali, il via di Gara 1, l’unica in programma nella giornata di sabato 27 febbraio.

Yamaha Motor Finance Australian Superbike Championship presented by Motul Pirelli 2016
Phillip Island Grand Prix Circuit
Classifica Qualifiche

01- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – 1’33.102
02- Troy Herfoss – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 0.096
03- Mike Jones – Desmo Sport Ducati – Ducati 1299 Panigale – + 0.186
04- Jamie Stauffer – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 0.211
05- Glenn Allerton – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 0.463
06- Daniel Falzon – Caterpillar/Mainline Dyno – Yamaha YZF R1 – + 0.842
07- Cru Halliday – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 0.907
08- Brayden Elliott – Royan Truck Repairs – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.339
09- Ben Burke – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 1.531
10- Robert Bugden – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 1.588
11- Michael Blair – YRT/Blair Build – Yamaha YZF R1 – + 1.646
12- Matt Walters – Kawasaki Connection – Kawasaki ZX-10R – + 2.003
13- Adam Christie – Ace Racing – Yamaha YZF R1 – + 2.921
14- John Hunt – Moto National & Cykel – Kawasaki ZX-10R – + 3.749
15- Sloan Frost – Treble Cone – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.825
16- Trent Gibson – FTECU/TG Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 3.840
17- Ryan Hampton – Paradise Motorcycle Tours – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.831
18- Adam Senior – Senior Engineering – Honda CBR 1000RR – + 5.530
19- Philip Czaj – Tuross Moto Sport/Czaj Racing – Aprilia RSV4 – + 6.108
20- Caillin Simcock Bailey – A1 Motorcycles – Aprilia RSV4 – + 6.295
21- Peter Berry – Lirson TBR – Kawasaki ZX-10R – + 6.321
22- Evan Byles – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 6.385
23- Colin Brooks – Arc Electrical – Kawasaki ZX-10R – + 6.552
24- Ashley Manuel – Pendragon/Mototune – Kawasaki ZX-10R – + 6.594
25- Jason Ivkovic – Ivko Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 6.643
26- Brendan Schmidt – Newturf Aust Pty Ltd – Kawasaki ZX-10R – + 7.598
27- Nathan Spiteri – Konnect & Volcanic Creative – Honda CBR 1000RR – + 7.738
28- Patricia Fernandez – Aussie Dave Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 8.526
29- Nick Marsh – Superbike Source Racing – Aprilia RSV4 – + 8.929
30- Tony Keogh – Team Keogh Racing – Kawasaki ZX-10R – + 9.025
31- Gary Smith – Peter Stevens Adelaide – Yamaha YZF R1 – + 9.099
32- Kris Keen – Netsecure Consulting/Moto Italia – Aprilia RSV4 – + 10.059
33- Andrew Eccles – SKB Racing – Honda CBR 1000RR – + 10.842
34- Scott Watterson – Race Bike Servies – Yamaha YZF R1 – + 12.437

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy