ASBK Phillip Island Gara 2-3: Glenn Allerton cala il tris

ASBK Phillip Island Gara 2-3: Glenn Allerton cala il tris

Nelle tre gare dell’ASBK Australian Superbike a Phillip Island Glenn Allerton (Yamaha Racing Team) si assicura la tripletta e vola a punteggio pieno in testa alla classifica

Tre gare, tre vittorie in volata con un vantaggio complessivo sui secondi classificati di 610 millesimi. Glenn Allerton è stato il grande protagonista del primo, attesissimo round dell’Australian Superbike 2016 andato in scena al Phillip Island Grand Prix Circuit in concomitanza con il mondiale di categoria nel fine settimana del 26-28 febbraio. In un evento valevole per l’assegnazione del punteggio anche per quanto concerne il Phillip Island Championship (serie articolata sui due eventi che si disputano sul tracciato di Victoria insieme a MotoGP e World SBK), ‘Ninga‘ con la R1 schierata da Yamaha Motor Australia ha trovato nello spunto giusto per precedere nelle tre manche di una manciata di millesimi i suoi avversari: in Gara 1 di 0″223 Mike Jones e di 0″275 il compagno di squadra Wayne Maxwell, nella seconda contesa di pochi decimi il terzetto formato da Jones, Maxwell e Halliday, nella conclusiva gara di esattamente 33 millesimi (!) il secondo classificato Troy Herfoss, di 0″077 (!!) il già menzionato Maxwell. Tre gare dall’elevato tasso di spettacolarità che hanno proiettato il tre volte Campione ASBK a punteggio pieno al comando della classifica di campionato, il miglior modo per celebrare l’inizio di stagione e l’annuncio, avvenuto proprio nel ‘Race Day’ di domenica 28 febbraio, del passaggio di Yamaha Motor Australia dalla serie rivale ASC all’ASBK a tempo pieno.

Il via di Gara 2 dell'Australian Superbike a Phillip Island
Il via di Gara 2 dell’Australian Superbike a Phillip Island

GARA 2: BIS DI ALLERTON, JONES EMOZIONA

Nella primissima mattinata di domenica Gara 2 dell’Australian Superbike ha rispettato le attese con quattro piloti in lizza per la vittoria: i tre alfieri Yamaha più il pupillo di Troy Bayliss, quel Mike Jones in grado di giocarsela nonostante la disponibilità di una Panigale in configurazione Stock. Allo spegnimento del semaforo è stato tuttavia il poleman Wayne Maxwell ad assicurarsi l’holeshot davanti a Stauffer (OK dopo il rocambolesco incidente della prima manche), Allerton, Jones ed Herfoss; ben presto, prevedibilmente, il #14 è stato in grado di raggiungere il compagno di squadra Maxwell, proposito condiviso da Mike Jones una volta liberatosi delle due Honda Motologic di testa. Al giro di boa della contesa Maxwell, ritrovandosi braccato nell’ordine da Allerton, Jones ed un rimontante Halliday, ha tentato lo ‘strappo’ decisivo, vanificato da una piccola sbavatura che ha permesso a ‘Ninga’ di conquistare la leadership nel corso del sesto dei dieci giri in programma. Nel bel mezzo di questo trio Yamaha a caccia della vittoria, Mike Jones regala emozioni al numerosissimo pubblico presente conquistando al 7° giro il comando delle operazioni, meritandosi con pieno merito e titolo la standing ovation del pubblico di casa. Il 22enne aussie fa di tutto per vincere questa sfida con le tre R1, ma nel finale sapientemente Glenn Allerton trova lo spunto giusto per riconquistare la prima posizione e battere di 354 e 409 millesimi rispettivamente Jones (2°) e Maxwell (3°) a riproporre alla perfezione il podio di Gara 1. La prova coriacea di Cru Halliday viene premiata con il quarto posto finale seguito dal Campione ASC in carica Troy Herfoss (Honda Motologic, 5°), miglior ‘privato’ Michael Blair che chiude sesto con la R1 schierata in proprio da Blair Build.

Yamaha Motor Finance Australian Superbike Championship presented by Motul Pirelli 2016
Phillip Island Grand Prix Circuit
Classifica Gara 2

01- Glenn Allerton – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1M – 10 giri in 15’42.943
02- Mike Jones – Desmo Sport Ducati – Ducati 1299 Panigale – + 0.354
03- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1M – + 0.409
04- Cru Halliday – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1M – + 0.616
05- Troy Herfoss – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 1.096
06- Michael Blair – YRT/Blair Build – Yamaha YZF R1 – + 3.899
07- Daniel Falzon – Caterpillar/Mainline Dyno – Yamaha YZF R1 – + 4.399
08- Jamie Stauffer – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 5.002
09- Ben Burke – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 8.314
10- Brayden Elliott – Royan Truck Repairs – Suzuki GSX-R 1000 – + 8.349
11- Robbie Bugden – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 8.569
12- Matt Walters – Kawasaki Connection – Kawasaki ZX-10R – + 15.062
13- John Hunt – Moto National & Cykel – Kawasaki ZX-10R – + 27.530
14- Adam Christie – Ace Racing – Yamaha YZF R1 – + 30.246
15- Trent Gibson – FTECU/TG Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 32.042
16- Sloan Frost – Treble Cone – Suzuki GSX-R 1000 – + 32.066
17- Ryan Hampton – Paradise Motorcycle Tours – Suzuki GSX-R 1000 – + 45.352
18- Philip Czaj – Tuross Moto Sport – Aprilia RSV4 – + 47.031
19- Peter Berry – Lirson TBR – Kawasaki ZX-10R – + 47.890
20- Adam Senior – Senior Engineering – Honda CBR 1000RR – + 51.129
21- Evan Byles – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 56.817
22- Jason Ivkovic – Ivko Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 58.080
23- Ashley Manuel – Pendragon/Mototune – Kawasaki ZX-10R – + 58.398
24- Nathan Spiteri – Konnect & Volcanic Creative – Honda CBR 1000RR – + 1’00.083
25- Brendan Schmidt – Newturf Aust Pty Ltd – Kawasaki ZX-10R – + 1’16.797
26- Patricia Fernandez – Aussie Dave Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’22.635
27- Caillin Simcock Bailey – A1 Motorcycles – Aprilia RSV4 – + 1’22.905
28- Tony Keogh – Team Keogh Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’25.002
29- Gary Smith – Peter Stevens Adelaide – Yamaha YZF R1 – + 1’25.202
30- Nick Marsh – Superbike Source Racing – Aprilia RSV4 – + 1’27.117
31- Andrew Eccles – SKB Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’33.633
32- Kris Keen – Netsecure Consulting/Moto Italia – Aprilia RSV4 – + 1’34.701

Glenn Allerton festeggia una sensazionale tripletta
Glenn Allerton festeggia una sensazionale tripletta

GARA 3: ALLERTON, HERFOSS E STAUFFER IN 0″077!

Come nelle precedenti due gare, più delle precedenti due manche. Lo spettacolo non è mancato nella terza e conclusiva gara dell’Australian Superbike a Phillip Island con nuovamente Glenn Allerton in trionfo a suggellare una sensazionale tripletta, ma con un esiguo vantaggio su Troy Herfoss (33 millesimi), Wayne Maxwell (0″077) e Mike Jones (0″313). Sin dallo spegnimento del semaforo erano emerse le premesse per una contesa spettacolare con diversi ‘outsiders’ là davanti: questo il caso di Daniel Falzon, ritrovatosi in testa per poi chiudere 10° a seguito di un errore, e di Cru Halliday, a tratti protagonista prima di una sbavatura che lo ha tolto di scena. Con a tratti sei piloti in lizza per la vittoria, nuovamente l’esperienza del tre-volte Campione ASBK Glenn Allerton ha fatto la differenza nel finale, questa volta a scapito di Troy Herfoss. L’ex stella (e Campione) dell’AMA Supermoto ha tirato fuori il massimo dalla Fireblade SP schierata dal Team Honda Racing, ma all’esposizione della bandiera a scacchi nulla ha potuto su Allerton, assecondato da una R1 velocissima in rettilineo che gli ha permesso di transitare sul traguardo con soli 33 millesimi di vantaggio, 77 a scapito del proprio compagno di squadra Maxwell (3°). Nel gruppo di contendenti alla vittoria si è riconfermato Mike Jones, quarto con la Panigale del DesmoSport Ducati di Troy Bayliss dopo essersi ritrovato al comando nel corso del penultimo giro scivolando giù dal podio soltanto a causa di un deciso attacco da parte di Herfoss.

Yamaha Motor Finance Australian Superbike Championship presented by Motul Pirelli 2016
Phillip Island Grand Prix Circuit
Classifica Gara 3

01- Glenn Allerton – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1M – 10 giri in 15’45.194
02- Troy Herfoss – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 0.033
03- Wayne Maxwell – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1M – + 0.077
04- Mike Jones – Desmo Sport Ducati – Ducati 1299 Panigale – + 0.313
05- Ben Burke – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 3.685
06- Michael Blair – YRT/Blair Build – Yamaha YZF R1 – + 3.784
07- Jamie Stauffer – Crankt Protein Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 3.814
08- Robert Bugden – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 9.285
09- Matt Walters – Kawasaki Connection – Kawasaki ZX-10R – + 11.109
10- Daniel Falzon – Caterpillar/Mainline Dyno – Yamaha YZF R1 – + 11.822
11- John Hunt – Moto National & Cykel – Kawasaki ZX-10R – + 23.946
12- Adam Christie – Ace Racing – Yamaha YZF R1 – + 24.385
13- Trent Gibson – FTECU/TG Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 25.132
14- Philip Czaj – Tuross Moto Sport/Czaj Racing – Aprilia RSV4 – + 43.938
15- Evan Byles – SA Kawasaki/BC Performance – Kawasaki ZX-10R – + 44.614
16- Ryan Hampton – Paradise Motorcycle Tours – Suzuki GSX-R 1000 – + 45.364
17- Adam Senior – Senior Engineering – Honda CBR 1000RR – + 47.569
18- Peter Berry – Lirson TBR – Kawasaki ZX-10R – + 48.779
19- Ashley Manuel – Pendragon/Mototune – Kawasaki ZX-10R – + 50.550
20- Colin Brookes – Arc Electrical – Kawasaki ZX-10R – + 58.093
21- Nathan Spiteri – Konnect & Volcanic Creative – Honda CBR 1000RR – + 1’03.101
22- Patricia Fernandez – Aussie Dave Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’13.502
23- Tony Keogh – Team Keogh Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’18.376
24- Nick Marsh – Superbike Source Racing – Aprilia RSV4 – + 1’18.417
25- Gary Smith – Peter Stevens Adelaide – Yamaha YZF R1 – + 1’18.525
26- Kris Keen – Netsecure Consulting/Moto Italia – Aprilia RSV4 – + 1’27.857
27- Caillin Simcock Bailey – A1 Motorcycles – Aprilia RSV4 – + 1’33.888
28- Andrew Eccles – SKB Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’34.110
29- Brayden Elliott – Royan Truck Repairs – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro

Mike Jones (1) precede Wayne Maxwell (47)
Mike Jones (1) precede Wayne Maxwell (47)

Con Glenn Allerton capoclassifica a quota 75 punti seguito da Jones (57), Maxwell (54) ed Herfoss (52), l’appuntamento per l’Australian Superbike è fissato ora al Wakefield Park nel New South Wales dal 25 al 27 marzo prossimi per il secondo di sei eventi del calendario 2016.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy