ASBK: il ritorno di Mat Mladin, ma come Team Manager

ASBK: il ritorno di Mat Mladin, ma come Team Manager

Il 7 volte Campione AMA Superbike Mat Mladin supporterà il giovane Max Croker, al debutto quest’anno nell’Australian Supersport dell’ASBK.

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Mat Mladin insieme a Max Croker

A tutti gli effetti il 2018 è l’anno dei ritorni nel circus dell’ASBK Australian Superbike. Di Troy Bayliss in pista, ma anche di Mat Mladin al muretto box in qualità di titolare e Team Manager di una propria squadra all’assalto dell’Australian Supersport. Il pilota australiano, con 7 titoli recordman dell’AMA Superbike, si era congedato dalle corse nel 2009 una volta conquistato il suo settimo alloro nel motociclismo d’Oltreoceano sempre con Yoshimura Suzuki.

Nonostante le insistenti voci nell’ultimo lustro (2013 soprattutto) di un suo ritorno alle corse, Mladin non è più risalito ufficialmente in sella in una competizione motociclistica, dedicandosi ad altre attività sempre legate alle due ruote. L’ultima in ordine di tempo vedrà Mat Mladin schierare, sotto le insegne del proprio Team Mladin Racing, una Suzuki GSX-R 600 nell’Australian Supersport per il diciannovenne Max Croker, Campione Australasian 400 Supersport in carica con una KTM RC 390, all’esordio quest’anno tra le 600cc.

La nostra squadra sarà formata da Belinda Croker, Scott Croker, Da Pop Croker e da Ruby, la sorella di Max“, ha svelato Mat Mladin in un intervento sulla propria pagina ufficiale. “Le mie due figlie, Emily e Jessica, mi seguiranno in questa avventura visto che non volevano lasciarmi andare per conto mio. Speriamo inoltre di portare Robbie O’Davies, preparatore atletico di Max e leggenda della X Rugby League, a qualche evento“.

Questo progetto di Mat Mladin è stato reso possibile grazie all’apporto di Suzuki Motorcycles Australia e da partner che hanno sposato la causa del recordman All Time dell’AMA/MotoAmerica Superbike.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy