ASBK Hidden Valley: Infinito Troy Bayliss, trionfa a 49 anni con la Ducati!

ASBK Hidden Valley: Infinito Troy Bayliss, trionfa a 49 anni con la Ducati!

Strepitoso successo del mitico ducatista nel 4° round del campionato australiano. Niente è impossibile per Troy

di Paolo Gozzi, @paologozzi1
Troy Bayliss

Niente è impossibile per Troy Bayliss. A 49 anni (compiuti lo scorso 30 marzo) il mitico australiano tre volte campione del Mondo è tornato al successo vincendo in volata gara 1 del quarto round del campionato nazionale a Hidden Valley, nei pressi di Darwin, nell’estremo nord del Paese. Bayliss torna sul gradino più alto del podio  dieci anni dopo l’ultimo trionfo iridato, in Portogallo 2008: lasciò la scena da campione del Mondo, dominando le tre gare conclusive della stagione. Qui la registrazione della gara, dal primo all’ultimo giro. Troy Bayliss, l’intervista esclusiva dopo la vittoria qui.

RITORNO – Da “pensionato” Troy non ha mai lasciato completamente le moto, correndo sporadicamente soprattutto nel dirt track, sugli ovali in terra battuta. Nel 2015 la Ducati lo aveva richiamato a sorpresa in Superbike per sostituire l’infortunato Davide Giugliano nei round Mondiali di Australia e Thailandia: in quelle occasioni, senza allenamento, Bayliss fece comunque ottima figura concludendo a punti tre delle quattro gare disputate, con un nono posto come miglior piazzamento in Thailandia. L’inverno scorso ha deciso di rientrare a tempo pieno, con la Ducati Panigale 1299 Limited Edition schierata da DesmoSport, struttura di sua proprietà. “Adesso sono allenato come ai bei tempi, e me la cavo ancora alla grande“, ripete Troy dall’inizio della stagione. Dopo aver sfiorato la vittoria già nel rounnd d’apertura a Phillip Island, Bayliss oggi ha coronato il suo sogno: non è mai troppo tardi, per i campionissimi come lui.

LE GARE – Sul tracciato di Hidden Valley TB21 è scattato dalla pole position battagliando per tutti i sedici giri con Troy Herfoss, riferimento Honda: sul traguardo Bayliss l’ha spuntata per appena 204 millesimi, con Brian Staring (presenze anche in MotoGP) terzo a 690 millesimi. Bayliss puntava alla doppietta, ma in gara 2 dopo tredici tornate al comando ha accusato noie meccaniche (“C’è stato un problema al cambio, le marce uscivano, e ho fatto un paio di dritti, un vero peccato…“)  dovendo accontentarsi del settimo posto nella corsa vinta da Herfoss. Dopo quattro round Troy Bayliss è terzo in campionato con 157 punti, contro 205,5 del capofila Herfoss.

LA CARRIERA – Bayliss ha conquistato con la Ducati tre Mondiali Superbike: 2001, 2006 e 2008, vincendo 52 gare (terzo plurivittorioso di tutti i tempi) su 156 disputate, con 94 presenze sul podio (media record) e 26 pole position. Ha gareggiato anche per tre stagioni in MotoGP (con Ducati e Honda). E’ l’unico pilota ad aver vinto nella stessa stagione (2006) il Mondiale Superbike e in  MotoGP, a Valencia, da wild card. Per i tifosi Ducati è un Mito. Da oggi ancora di più.

ARRIVO GARA 1: 1. Bayliss (Ducati) in 17’48″762; 2. Herfoss (Honda) a 0″204; 3. Staring (Kawasaki) a 0″690; 4. Maxwell (Yamaha) a 6″429; 5. Allerton (BMW) a 8″166; 6. Falzon (Yamaha) a 12″648; 7. Waters (Suzuki) a 15″745; 8. Chiodo (Suzuki) a 22″345; 9. Sissis (Suzuki) a 25″386; 10. Scott (Kawasaki) a 26″634.

ARRIVO GARA 2: 1. Herfoss (Honda) in 20’06″510; 2. Staring (Kawasaki) a 1″147; 3. Maxwell (Yamaha) a 6″062; 4. Allerton (BMW) a 6″633; 5. Waters (Suzuki) a 8″072; 6. Falzon (Yamaha) a 10″840; 7. Bayliss (Ducati) a 13″133; 8. Chiodo (Suzuki) a 17″061; 9. Sissis (Suzuki) a 20″092; 10. Phillis (Suzuki) a 30″125.

CAMPIONATO ASBK dopo 4 round: 1. Herfoss punti 205,5; 2. Maxwell 176; 3. Bayliss 157; 4. Falzon 154; 5. Waters 148,5; 6. Staring 142,5.

PROSSIMO ROUND: 19 agosto a Morgan Park (Brisbane)

VIDEO: ASBK Hidden Valley, la registrazione della gara dal primo all’ultimo giro

SBK Misano: i biglietti e le offerte disponibili

MXGP Videopass: prezzi e offerte disponibili

Concorso online 4moto.it: indovina chi vince a Misano

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy