Asia Road Racing: Presentata la ASB1000, dal 2019 sarà top class

Asia Road Racing: Presentata la ASB1000, dal 2019 sarà top class

La Superbike sbarca in Estremo Oriente diventando la categoria di punta dell’ARRC. La Dunlop sarà fornitore unico di gomme

di Redazione Corsedimoto
Asia Road Racing ASB1000

Il terzo round della stagione 2018, che si è svolto a Suzuka, ha ospitato non solo le gare delle classi UB150, AP250 e Supersport, ma anche il lancio di qualcosa di nuovo per le prossime stagioni. La storica pista giapponese è infatti quella in cui ARRC ha ufficialmente annunciato la nascita della nuova classe ASB1000, che debutterà nel 2019 e seguirà le normative FIM Superstock. Qui l’intervista esclusiva al promoter della serie più importante del continente asiatico.

Ron Hogg, direttore di Two Wheels Motor Racing (promotore di ARRC) ha commentato:  “Siamo estremamente felici che il Campionato Asia Road Racing abbia finalmente raggiunto un punto in cui la classe ASB1000 è diventata una necessità. Da quando la serie fu introdotta per la prima volta nel 1996, la nostra missione è sempre quella di promuovere e sviluppare lo sport delle corse motociclistiche nella regione. La classe ASB1000 rappresenterà il top delle moto derivate dalla produzione e completa il format dell’Asia Road Racing Championship. Offriremo una piattaforma r unica in cui i campioni che si laureano nei rispettivi campionati nazionali di Superbike possano competere, per aspirare a traguardi sempre più alti. II regolamento  seguirà le normative FIM Superstock. Le gomme saranno fornite da Dunlop. “

Sadahiko Matsumura (Dunlop) ha detto: “Dunlop sarà impegnata al massimo livello nella classe ASB1000, visto che la nostra azienda è stata a fianco di ARRC fin dal 1996. Per l’ASB1000, Dunlop fornirà otto set di gomme per ogni weekend di gara,  con due opzioni differenti. Il piano è quello di offrire  più opzioni per soddisfare le esigenze dei vari team. Dunlop proporrà anche gomme da qualifica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy