ARRC: Anthony West a Sentul “Spero di poter correre”

ARRC: Anthony West a Sentul “Spero di poter correre”

Nonostante la sospensione per doping Anthony West si è recato a Sentul nella speranza di poter correre nel campionato asiatico. Dove è primo in classifica…

di Alessandro Palma

A due mesi di distanza dalle gare svoltesi a Madras (India), l’Asia Road Racing Championship sta per tornare in azione sul circuito di Sentul (Indonesia) e a tenere banco è anche il caso di Anthony West.

Il pilota australiano, impegnato quest’anno sia nel Mondiale Supersport (con la Kawasaki del proprio team EAB antwest Racing), sia nell’ARRC Supersports 600 (con la Yamaha del team Webike Ikazuchi Racing), sta portando avanti la sua battaglia contro la sospensione comminatagli dalla FIM lo scorso settembre. Ricordiamo infatti che, alla vigilia del round del Mondiale a Portimao, West è stato sospeso da qualsiasi competizione dopo il ritrovamento di uno stimolante in un suo campione di urina, prelevato a inizio luglio a Misano. Convinto della sua innocenza, West si è mosso fin da subito per ottenere giustizia, avvalendosi anche di un avvocato.

Nella speranza che la situazione si sblocchi in tempi brevi, West si è recato a Sentul per l’imminente round del campionato asiatico e a confermarlo c’è un post pubblicato sui suoi profili social: “Speriamo che io possa gareggiare”. Riuscire a correre in Indonesia sarebbe per lui cruciale: quando mancano quattro gare al termine della stagione, l’ex-MotoGP comanda la classifica piloti con 136 punti contro gli 85 del suo più diretto inseguitore Azlan Shah Kamaruzaman (ex-Mondiale Moto2). Nel frattempo, il team Webike Ikazuchi Racing ha allertato il sudafricano Sheridan Morais, pilota dai recenti trascorsi nel Mondiale Supersport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy