SUPERBIKE*IDM: sul mitico tracciato di Schleiz il quinto round 2013

SUPERBIKE*IDM: sul mitico tracciato di Schleiz il quinto round 2013

Per il 79esimo anno a Schleiz

Commenta per primo!

E’ l’appuntamento più atteso della stagione, di maggior storia, tradizione e prestigio. Per il quinto round l’IDM Superbike, da quest’anno riconosciuta con la rinnovata denominazione di “SUPERBIKE*IDM” fa tappa sul mitico tracciato di Schleiz per la 79esima edizione della Internationales Schleizer Dreieckrennen, dal 1923 regolarmente in programma nonostante diverse (recenti) vicissitudini che hanno messo seriamente in discussione la disputa dell’evento. Tra problemi contrattuali tra le parti interessate, mancanza dei sufficienti standard di sicurezza imposti dalla Federazione Motociclistica Internazionale e contrasti con le autorità locali che hanno consentito ai gestori dell’impianto di Schleiz di ospitare eventi motoristici per soli 13 giorni l’anno, la prova dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft a Schleizer Dreieck soltanto lo scorso mese di gennaio ha trovato conferma nel calendario grazie all’impegno del promoter MotorEvents e del MSC Schleizer Dreieck e.V. im ADAC, gestore del tracciato di Schleiz. Una buona notizia per tutti gli appassionati, abituati a presenziare in massa a Schleiz (30.000 gli spettatori nell’edizione 2012), ma anche per i piloti i quali, raggiunto e superato il giro di boa della campionato, sono pronti a darsi battaglia nelle due gare in programma domenica 4 agosto con inevitabili ripercussioni nella corsa al titolo di categoria. Chi, suo malgrado, non prenderà parte all’evento sarà il capoclassifica di campionato Damian Cudlin, fuori gioco per la frattura alla tibia sinistra rimediata giovedì scorso nelle prime prove libere della 8 ore di Suzuka, ritrovandosi costretto a non poter difendere l’esiguo margine di vantaggio rispetto ai due principali alfieri di BMW alpha Technik, Markus Reiterberger ed il Campione in carica Erwan Nigon, distanziati dalla vetta rispettivamente di soli 4 e 11 lunghezze. Reiterberger (21) all'attacco della leadership Per “Damo”, in trionfo quest’anno nelle prime tre gare disputate tra Lausitzring e Zolder, un episodio davvero sfortunato a vantaggio di Markus Reiterberger, giovane pupillo di alpha Technik BMW in trionfo nella seconda manche a Zolder, autore di un rendimento costante nella prima parte della stagione: 8 gare, 5 podi, sufficienti per ritrovarsi a soli 4 punticini dall’infortunato Cudlin. Chi ha invece ben presto rimediato ad una “falsa partenza” di stagione è invece il Campione in carica Erwan Nigon, ormai adattatosi alle coperture Pirelli dopo una vita in Michelin, tanto da conquistare la vittoria nelle ultime tre gare tra Oschersleben e Zeltweg e ridurre lo svantaggio in classifica a sole 11 lunghezze dalla vetta, 7 dal compagno di squadra in alpha Technik (oggi “Van Zon Remeha BMW”) Reiterberger. Saranno loro i pretendenti alla vittoria a Schleiz, destinati a dar continuità alla supremazia di BMW Motorrad, in trionfo in ben 17 delle ultime 24 gare disputate nel biennio 2012-2013 monopolizzando le prime tre posizioni della classifica piloti e, di conseguenza, anche nella graduatoria marche. Chi ha invece spezzato questa egemonia è Matej Smrz, al secondo anno con Yamaha Motor Deutschland, vincitore quest’anno in Gara 1 a Oschersleben e dai trascorsi favorevoli a Schleizer Dreieck ripensando al successo della prima manche di dodici mesi or sono. Ranseder (18) punta alla prima vittoria in BMW “Smrzino” ed il suo compagno di squadra in Yamaha MGM Gareth Jones (rispettivamente quarto e quinto nella generale) proveranno a sovvertire i pronostici della vigilia in buona compagnia di Michael Ranseder, vice-Campione nell’ultimo triennio tra Supersport e Superbike, suo malgrado “vittima” dei problemi di Honda Holzhauer Racing Promotion riuscendo a metterci una pezza nell’ultimo round disputatosi “in casa” al Red Bull Ring. “Michi” spera a Schleiz di tornare sul gradino più alto del podio (sarebbe il primo centro da portacolori Honda HRP), medesimo obiettivo per Stefan Nebel, bi-Campione IDM e per un lustro pilota e collaudatore ufficiale KTM, oggi impegnatissimo nello sviluppo della nuova BMW HP4 del Wilbers Racing con diversi sprazzi velocistici, ma anche con tanti problemi (vedi Zeltweg). Sarà l’appuntamento di maggior storia della SUPERBIKE*IDM a dare una svolta in positivo alla sua stagione? SUPERBIKE*IDM 2013 La Classifica di Campionato 01- Damian Cudlin – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – 133 02- Markus Reiterberger – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – 129 03- Erwan Nigon – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – 122 04- Matej Smrz – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – 95 05- Gareth Jones – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – 90 06- Arie Vos – Van Zon alpha Technik BMW by Herpigny – BMW S1000RR – 72 07- Michael Ranseder – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – 68 08- Stefan Nebel – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – 68 09- Kevin Valk – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – 67 10- Freddy Foray – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – 61 11- Lucy Glockner – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – 55 12- Roland Resch – RRRR Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 54 13- Barry Burrell – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 32 14- Marc Buchner – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 27

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy