SUPERBIKE*IDM Oschersleben Gara 2: Erwan Nigon torna alla vittoria

SUPERBIKE*IDM Oschersleben Gara 2: Erwan Nigon torna alla vittoria

Primo successo stagionale

di Redazione Corsedimoto

Penalizzato in Gara 1 di 20″ per partenza anticipata, il Campione IDM Superbike in carica e “runner up” nell’ultimo biennio del Mondiale Endurance FIM Erwan Nigon si è rifatto con gli interessi nella seconda manche alla “Motorsport Arena” di Oschersleben, teatro del terzo appuntamento stagionale della “SUPERBIKE*IDM”. Scattato dalla pole con la BMW S1000RR gommata Pirelli del team alpha Technik, l’esperto pilota transalpino ben presto ha dato vita ad una fuga in solitaria valsa la prima affermazione 2013 dopo una serie di disavventure che lo avevano costretto alla resa negli eventi di Lausitz e Zolder. Una vittoria mai messa in discussione per Nigon, la quinta nelle sei gare sin qui disputate per la BMW che ha nuovamente monopolizzato il podio dopo l’affermazione (a sorpresa) di Matej Smrz in Gara 1, soltanto sesto sul traguardo con la R1 di Yamaha Motor Deutschland. Con Nigon oggettivamente imprendibile, l’australiano ex-Campione IDM Supersport con trascorsi in MotoGP Damian Cudlin si è potuto accontentare di un secondo posto ai comandi della BMW S1000RR del RAC Racing, regolando soltanto in volata il giovane (19 anni) nella corsa al titolo Markus Reiterberger, terzo con una delle quattro BMW schierate da alpha Technik, ora distanziato di ben 22 punti dall’australiano capoclassifica di campionato. Terzo posto per Markus Reiterberger Con la casa dell’Elica che domina la scena monopolizzando addirittura le prime cinque (!) posizioni anche grazie agli olandesi Arie Vos (4°, alpha Technik Van Zon) e Kevin Valk (5°, RAC Racing), come detto il primo dei piloti non-BMW sul traguardo è Matej Smrz, sesto con a seguire l’austriaco dai trascorsi nel Mondiale Superbike Roland Resch, al via con una Suzuki GSX-R 1000 schierata dal proprio RRRR Racing Team. Sono invece mancati all’appello attesi protagonisti come Gareth Jones (Yamaha Motor Deutschland, quarto in campionato), il vice-Campione in carica Michael Ranseder (fuori gioco ed in crisi nera di risultati in questa sua avventura con Honda Holzhauer Racing Promotion) e Stefan Nebel, buon quarto in Gara 1, finora il miglior piazzamento per l’esordiente BMW HP4 del Wilbers Racing seguita con attenzione dal Reparto R&D di BMW Motorrad Motorsport. Passando alla classe Superstock, da quest’anno integrata nell’IDM Superbike per rimpolpare lo schieramento di partenza, il belga Bastien Mackels (BMW alpha Technik) ha “bissato” la doppietta conseguita in casa a Zolder riconfermandosi leader di campionato a scapito dell’elvetico Daniel Sutter, battuto per poco meno di 1″ con la Ninja ZX-10R del Kawasaki Schnock Team Shell Advance. Vicinissima al podio di classe e tredicesima assoluta al rientro l’ex Campionessa europea Nina Prinz, alla sua prima di tre wild card con HPC Power Suzuki Racing, mentre è stata costretta alla resa Lucy Glockner, con la BMW HP4 del Wilbers Racing addirittura 7° in Gara 1. Con questi verdetti per la SUPERBIKE*IDM l’appuntamento è rimandato di soli 5 giorni al Red Bull Ring di Zeltweg, teatro del quarto round 2013. SUPERBIKE*IDM 2013 Motorsport Arena Oschersleben, Classifica Gara 2 01- Erwan Nigon – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – 18 giri in 26’16.213 02- Damian Cudlin – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 3.109 03- Markus Reiterberger – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – + 3.789 04- Arie Vos – Van Zon alpha Technik BMW by Herpigny – BMW S1000RR – + 12.878 05- Kevin Valk – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 17.034 06- Matej Smrz – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – + 17.162 07- Roland Resch – RRRR Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 17.960 08- Bastien Mackels – Van Zon alpha Technik BMW by Herpigny – BMW S1000RR – + 21.534 (Superstock) 09- Daniel Sutter – Kawasaki Schnock Team Shell Advance – Kawasaki ZX-10R – + 22.363 (Superstock) 10- Dominik Vincon – BMW Stilgenbauer – BMW S1000RR – + 25.657 (Superstock) 11- Gareth Jones – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – + 35.150 12- Marc Wildisen – Wildi Racing – BMW S1000RR – + 36.298 13- Nina Prinz – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 38.815 (Superstock) 14- Alex Phillis – Weber Diener Racing Team – BMW S1000RR – + 48.075 (Superstock) 15- Koen Zeelen – Winteb Racing – Honda CBR 1000RR – + 57.015 16- Lucy Glockner – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – + 1’04.450 17- Marc Buchner – HPC Power Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’11.937 18- Steven Tirsgaard – Team Martin Racing – BMW S1000RR – + 1’32.313 (Superstock) 19- Thomas Hainthaler – Flash 79 Racing – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro 20- Frank Häfner – Frank Häfner Racing – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro (Superstock)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy